Quando il morale è basso, quando il giorno sembra buio, quando il lavoro diventa monotono, quando ti sembra che non ci sia più speranza, monta sulla bicicletta e pedala senza pensare a nient’altro che alla strada che percorri.

Sir Arthur Conan Doyle

Se per quest’anno ti sei ripromesso di viaggiare di più, di farlo in modo ecosostenibile, se ti sei ripromesso di goderti la libertà, di vivere la natura e di scoprire nuovi paesi non c’è modo migliore che salire sulla bici e iniziare a pedalare. L’Europa ha tanto da offrire e la bici ti permette di scoprire i posti meno noti, luoghi segreti e incantati. Ma quali sono i viaggi migliori in bici del 2016?
Scopriamoli insieme!

Da Manciano a Saturnia in bicicletta

Itinerario in bici in Maremma, da Manciano alle Terme di Saturnia

Partiamo dall’Italia, nel cuore della meravigliosa Maremma. Si parte da Manciano, incantevole borgo e si pedala attraverso il susseguirsi dei colli e i profumi dei vitigni, passando per il borgo medievale di Montemerano e arrivando alle famose Terme di Saturnia, un’oasi di pace dove potrai rilassarti nelle bellissime piscine naturali.
Perché ci piace: perché la Maremma è uno dei posti più belli d’Italia dove puoi facilmente passare dal mare alla montagna, da incantevoli borghi storici alla laguna.
Dove dormire: A Manciano ti aspetta l’agriturismo biologico Podere Santa Croce che concilia il sapore dell’antico con i comfort moderni.

Lungo il Lago di Walenstadt

Lungo il Lago di Walenstadt, itinerario in bici in Svizzera

Ci spostiamo in Svizzera per questo incredibile tour attorno al Lago di Walenstadt, che ricorda un fiordo. Tra bellissime cascate, incantevoli paesaggi e i pittoreschi porti dei borghi, è una gita perfetta per la famiglia.
Perché ci piace: lungo il lago non mancano attrazioni incredibili, come le cascate di Seerenbach o la cittadina di Weesen.
Dove dormire: attraverso la funivia potrai raggiungere un rifugio unico al mondo, incastonato nella roccia.

In bici alla scoperta di Porquerolles

In bici alla scoperta di Porquerolles

Spiagge caraibiche, il profumo della salsedine, una natura incontaminata e campi di lavanda: tutto questo e ancora di più ti aspetta a Porquerolles, piccola isola della Francia, lungo questo bellissimo itinerario in bicicletta tra terra e mare.
Perché ci piace: per il faro circondato dal mare e da un’incredibile natura selvaggia.
Dove dormire: In un’isola vicina troverai il bellissimo hotel Le Provencal, con la tipica atmosfera della Provenza, spiaggia privata e due acri di giardino.

Faaker See

In bici attorno al Faker See in Austria

Eccoci in Carinzia, una delle regioni più belle dell’Austria. Questo itinerario circolare ti porterà alla scoperta dei uno dei laghi più belli della zona, un vero paradiso.
Perché ci piace: perché potrai scoprire il bellissimo castello di Finkenstein e la sua arena e nelle vicinanze potrai cimentarti nell’arrampicata!
Dove dormire: Proprio sul lago troverai il Naturel Dorf Seeletn, un bellissimo villaggio turistico che offre bellissimi appartamenti e un ottimo ristorante.

La ciclabile della Valsugana

La ciclabile della Valsugana

Torniamo in Italia, questa volta a Nord. L’itinerario è ancora poco conosciuto, ma regala emozioni e scorci da non perdere. La Valsugana è un ricco territorio e la bici è il miglior mezzo per scoprire i suoi boschi, i meleti e i borghi cittadini.
Perché ci piace: per il fiume Brenta che ci accompagna lungo tutto il tragitto, per la piana di Marcesina, la cosiddetta “Finlandia d’Italia” raggiungibile con una piccola deviazione e Bassano del Grappa, punto d’arrivo dell’itinerario e città suggestiva dove troverai il Ponte degli Alpini progettato da Palladio.
Dove dormire: Non lontano dalla pista ciclabile, a Paderno del Grappa, trovi l‘hotel eco-friendly San Giacomo Sport & Relax.

Ciclabile attorno al lago di Costanza

Ciclabile attorno al lago di Costanza

Questa volta il viaggio è lungo. Per una vacanza attiva di una settimana non c’è niente di meglio che il lago di Costanza, una perla incastonata tra tre stati (Germania, Austria e Svizzera). Nonostante la lunghezza l’itinerario è adatto a tutti e completamente personalizzabile grazie ai battelli che collegano le sponde del lago.
Perché ci piace: lungo i 260km dell’itinerario potrai scoprire angoli di mondo indimenticabili come la vivace Costanza, la paradisiaca isola dei fiori di Mainau o la pittoresca Lindau.
Dove dormire: A pochi chilometri da Costanza, trovi l’accogliente ostello Jugendherberge Kreuzlingen in una bellissima dimora storica.

MTB tour nel Parco Nazionale di Tara

Viaggio in bici nel nel Parco Nazionale di Tara, Serbia

La Serbia, tanto lontana dal turismo di massa quanto incredibile. Il Parco Nazionale di Tara, nella Serbia occidentale, offre ai viaggiatori un itinerario emozionante tra considerevoli altitudini.
Perché ci piace: Per la ricca flora del Monte Tara e dei suoi dintorni e per i panorami mozzafiato che ti si presenteranno durante la pedalata.
Dove dormire: Nei pressi del Parco Nazionale di Tara troverai numerose strutture ecosostenibili ed economiche tra cui il caratteristico appartamento Zaovljanska Lakes Tara.

Da Trieste a Parenzo, la ciclabile della Salute e dell’Amicizia

Da Trieste a Parenzo, la ciclabile della Salute e dell'Amicizia

Per un weekend indimenticabile ti proponiamo un viaggio nell’Istria in questo itinerario davvero speciale. Si parte da Trieste e si prosegue seguendo un’antica linea ferroviaria dismessa e rinata come pista ciclabile. Si prosegue passando per la Slovenia e i suoi pittoreschi borghi sino ad arrivare in Croazia, tra la macchia mediterranea, campi di sale e il blu del Mare Adriatico.
Perché ci piace: la Parenzana è una bellissima ed emozionante pista ciclabile, da fare almeno una volta nella vita, per scoprire in una manciata di chilometri tre sorprendenti paesi.
Dove dormire: prima di partire puoi soggiornare Alla Casetta, mentre lungo il percorso (con una piccola deviazione) ti aspetta il faro più antico dell’Adriatico per una vacanza ancora più speciale!

La pista ciclabile dell’Aar, da Interlaken a Berna

La pista ciclabile dell'Aar, da Interlaken a Berna

Ora è il momento di partire verso un tratto di un lungo sentiero nazionale della Svizzera che nascono alcuni dei luoghi più belli del Paese. L’itinerario in bici segue il fiume Aar tra chalet di montagna, laghi turchesi e magiche cittadine.
Perché ci piace: per i marciapiedi alti di Thun, unici d’Europa, per Berna, patrimonio mondiale dell’UNESCO e per i panorami della valle dell’Aar.
Dove dormire: A Spiez, imperdibile sosta dell’itinerario, trovi un hotel eco-friendly con elettricità da fonti rinnovabili al 100%, il Gästehaus Seeblick.

Giro dell’isola di Poel

Giro dell'isola di Poel in bici

Ecco la nostra ultima destinazione, un angolo della Germania poco noto. Lontano dalle metropoli e dall’immaginario collettivo, ecco l’isola di Poel. L’itinerario ti permette di scoprire l’entroterra e grandi spiagge con bellissime scogliere. Il Mar Baltico ti aspetta!
Perché ci piace: per i numerosi uccelli che sorvolano il mare; non dimenticare il binocolo!
Dove dormire: Non lontano dall’isola ti aspetta una colazione biologica al 100% e bellissime camere arredate con il legno al Gutshaus Parin.

Hai mai fatto uno di questi itinerari? Ne hai altri da consigliare? Scrivici nei commenti 🙂