Non perdere la voglia di camminare: io, camminando ogni giorno, raggiungo uno stato di benessere e mi lascio alle spalle ogni malanno. I pensieri migliori li ho avuti mentre camminavo, e non conosco pensiero così gravoso da non poter essere lasciato alle spalle con una camminata. Ma stando fermi si arriva sempre più vicini a sentirsi malati. Perciò basta continuare a camminare, e andrà tutto bene.

Søren Kierkegaard

Camminare

Camminare è sicuramente la più semplice delle attività fisiche che possiamo sperimentare, ma è anche quella che ha dei benefici straordinari per tutto il nostro corpo e la nostra psiche. Bastano 30 minuti al giorno, ma anche solo qualche centinaia di metri per notare i primi segnali positivi. Lo possiamo fare tutti, basta uscire di casa e iniziare a camminare e, senza alcun costo, potremmo iniziare ad ottenere significativi benefici per la nostra salute, senza alcuna controindicazione. Ma quali benefici? Scopriamoli insieme!

Camminare

Camminare fa bene al cuore

Camminare, meglio a passo veloce, riduce in modo significativo il rischio di malattie cardiache, fino al 27%. È utile per controllare la pressione alta, favorisce il funzionamento del sistema circolatorio e riduce il colesterolo cattivo.

Aiuta a perdere peso

Camminare tutti i giorni aiuta ad accelerare il metabolismo, permettendo all’organismo di bruciare meglio i grassi.

Camminare è la giusta attività per rafforzare le ossa

Camminando ogni giorno, le nostra ossa vengono stimolate e rafforzate, e la densità ossea aumenta. Questo significa prevenire l’osteoporosi e altri problemi come l’artrite.

Stimola la creatività e aumenta la produttività

Quando camminiamo, soprattutto immersi nella natura, la nostro capacità creativa aumenta. Uno studio delle Università di Utah e Kansas di qualche hanno fa analizza la reazione di 56 individui, invitati a trascorrere 4 giorni camminando nella natura, senza apparecchi elettronici. Dai risultati emerge che la capacità di pensiero creativo aumenta sino al 50%. Altri studi invece sottolineando come il camminare aumenti la produttività, negli Stati Uniti infatti alcuni impiegati utilizzano il tapis roulant mentre lavorano.

Camminiamo per migliorare il nostro umore

Alcuni studi dicono che camminare è addirittura utile nel combattere la depressione, ma tutti sono d’accordo nel dichiarare che migliori l’umore di tutti. È un’attività che allontana lo stress e che riesce ad allontanare pensieri negativi e ansia.

Camminare migliora la nostra salute

Sono sicura che adesso vi è venuta voglia di camminare! Ecco allora 5 idee per trascorrere una vacanza a piedi, per qualche giornata nella natura, per riscoprire i piaceri di camminare.

1. Un cammino spirituale per riscoprire se stessi

Riscopriamo le tante antiche vie di pellegrinaggio presenti in Italia per un viaggio che è prima di tutto interiore. Ci aspetta una natura selvaggia dove si nascondono eremi e suggestivi monasteri.

2. A piedi lungo il mare

Chi ama il mare, qui troverà bellissimi itinerari che permettono di scoprire in modo nuovo e diverso alcuni dei tratti più belli della costa italiana.

3. I più bei cammini da fare in Italia

Il 2016 è stato l’Anno Nazionale dei Cammini e in questa occasione abbiamo selezionato i migliori cammini: riscopriamoli insieme e partiamo verso questi incredibili itinerari da Nord a Sud del nostro paese.

4. La Via Francigena

1600 chilometri da Canterbury sino a Roma, per un percorso che intreccia storia e natura e regala incredibili emozioni. Questa è la Via Francigena. Noi abbiamo scelto uno dei tanti tratti che si possono fare, quello che va da San Quirico a Radicofani, un tratto impegnativo tra le colline toscane.

5. Un cammino lungo un’isola

Si torna verso il mare per un cammino mappato da 3 giovani escursionisti che permette di completare il periplo della Sardegna, per un itinerario di 1220 chilometri, tra mare, dune e foreste.

 

Ti potrebbero interessare:

3 itinerari a piedi nel cuore verde della Sicilia

Non riesci a smettere di viaggiare? E’ colpa del DNA


Autore: Chiara Marras

Sono Chiara, 25 anni, una laurea in tasca e tanti progetti in mente. Credo fortemente nel web come punto di scambio e divulgazione e penso che uno dei temi più urgenti in questo momento sia l'eco-sostenibilità. Perché allora non riscoprire il viaggio come unione con la natura e con la cultura locale?
Altri articoli di Chiara Marras →


Questo articolo è stato pubblicato il itinerari ed etichettato , , , . Ecco il permalink.