In un mondo pieno di rumore, il silenzio diventa una risorsa preziosa per la nostra salute. Spesso lo sottovalutiamo e anzi lo rifuggiamo e cerchiamo di coprirlo in ogni modo, ma il silenzio è essenziale per il nostro cervello. È in grado di infondere calma, di respingere i pensieri negativi, di potenziare la nostra memoria e la nostra capacità di attenzione: ricercare periodicamente una tregua in luoghi silenziosi può migliorare la nostra vita e avere un impatto positivo sulla nostra salute mentale.

I benefici del silenzio

Silenzio, per favore: una cura per il nostro cervello

A dirlo è la scienza. Sono tantissimi i ricercatori che hanno provato a studiare i benefici del silenzio e in certi casi i risultati sono sorprendenti. C’è ad esempio uno studio dell’Imke Kirste della Duke University sembra dimostrare che due ore trascorse con se stessi, lontano dai rumori, permettano al nostro cervello di produrre nuove cellule nell’ippocampo, la regione del cervello collegata con la memoria, l’emozione e l’apprendimento. Nel luglio 2019 si è tenuta la prima edizione della conferenza internazionale sulla neurofisiologia del silenzio, in questa occasione Adam W. Hanley ha presentato nuovi studi sul ruolo del silenzio e della meditazione nella gestione dell’ansia, mentre Olga Capirci, ricercatrice presso l’Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione del Cnr, ha mostrato uno studio secondo cui l’assenza dei suoni permette alle persone sorde di percepire in modo più profondo le emozioni degli altri.

Insomma, il silenzio migliora la nostra memoria, riduce ansia e stress e ci rende più empatici, ma aiuta anche il nostro cuore: sembrerebbe infatti che l’inquinamento acustico contribuisca alle malattie cardiovascolari e sia un fattore determinante per circa 3000 infarti all’anno in Europa.

Vacanze senza rumore

Silenzio, per favore: una cura per il nostro cervello

Nella vita quotidiana, il silenzio è un vero lusso. I clacson della città, gli impegni familiari, le continue notifiche dei nostri smartphone: input sonori e rumori sono ovunque. Le vacanze possono essere un’occasione per prendere una pausa anche in questo caso. In natura sono tanti i luoghi silenziosi dove fermarsi e prendersi cura di sé. Su Ecobnb puoi inoltre soggiornare in bellissimi rifugi nel bosco, ex-monasteri, case sull’albero e tante strutture ricettive eco-friendly immerse nel silenzio.


Autore: Chiara Marras

Sono Chiara, 28 anni, una laurea in tasca e tanti progetti in mente. Credo fortemente nel web come punto di scambio e divulgazione e penso che uno dei temi più urgenti in questo momento sia l'eco-sostenibilità. Perché allora non riscoprire il viaggio come unione con la natura e con la cultura locale?
Altri articoli di Chiara Marras →


Questo articolo è stato pubblicato il curiosità ed etichettato , , , . Ecco il permalink.