Dal cuore all’umore, i vantaggi dell’andare a piedi sono notevoli. Rimarrete sorpresi da quello che una semplice passeggiata può fare per noi!

Hai mai pensato a quanto fa bene camminare? Se sei sempre impegnato e non hai mai abbastanza tempo per praticare un po’ di sport, trova almeno 30 minuti al giorno per fare una passeggiata. Ti darà più benefici di quanto tu possa immaginare. Più di duemila anni fa Ippocrate diceva che Camminare è la “migliore medicina”e numerosi studi recenti lo confermano. Scopriamo insieme tutti i benefici di camminare, + 5 buone abitudini da adottare – sia a casa che in vacanza – per muoversi di più, stare meglio, e ridurre il nostro impatto sul pianeta.

Cammina che ti passa

Secondo una ricerca della London School of Economics camminare è la ginnastica migliore per stare in forma. Non hai bisogno di attrezzature particolari, nè di andare in un posto specifico. Se vai a camminare puoi gestirti come meglio preferisci, scegliere di farla in compagnia o in solitudine e quando e dove vuoi. Il tuo corpo e la tua mente ti ringrazieranno!

La ricerca della London School of Economics ha studiato 50.000 pazienti tra il 1999 e il 2012 per verificare come il loro organismo reagisse agli esercizi da palestra rispetto ad una regolare camminata. Il risultato dello studio è che una passeggiata di mezz’ora al giorno a passo svelto è il modo migliore per perdere peso e stare in forma. Camminare è il moto più naturale – hanno sintetizzato gli studiosi inglesi – mezz’ora al giorno di cammino sono meglio della palestra per mantenersi in forma.

Camminare fa bene al corpo e alla mente
Camminare fa bene al corpo e alla mente, foto di Aleksandr Ledogorov on Unsplash

1. Camminare fa bene alla vista

Mentre quotidianamente siamo spesso impegnati davanti a un computer, o a leggere un libro, a cucinare, o a passare il tempo in uno spazio chiuso come la casa o l’ufficio, una camminata all’aria aperta, specie se in mezzo alla natura, farà bene ai tuoi occhi, esercitando la vista da lontano. Sembra una banalità, ma non è sempre così scontato.

2. Muovendoti a piedi riduci il rischio di diabete

Camminare aiuta a prevenire non solo i problemi articolatori, cardiaci e polmonari, ma accelera il metabolismo e riduce il rischio di diabete: una camminata aiuta infatti a metabolizzare il glucosio e attiva tutto il corpo, facendolo funzionare in modo molto più veloce e fluido.

3. Camminare ti aiuta a peso e tonificare i muscoli

Potrai vedere i benefici di camminare per almeno 30 minuti al giorno coi tuoi stessi occhi. Svolto con costanza e abbinato ad un’alimentazione sana e adeguato riposo, noterai da te quanto una semplice passeggiata possa aiutare a bruciare i grassi assimilati, aiutandoti a perdere peso o a mantenere il tuo peso forma e funzionando anche come un un ottimo esercizio di tonificazione muscolare.

Camminare fa bene ai muscoli e al tuo sistema immunitario
Camminando tonifichi i muscoli, foto di Arek Adeoye via Unsplash

4. Se cammini ti ammali di meno

Grazie al migliore funzionamento del sistema circolatorio, le tue difese immunitarie saranno più attive, aumenterà il rilascio di edorfina, stimolerà il sistema linfatico, diminuirà il livello di stress e ti sentirai più riposato: requisito essenziale per permettere al tuo sistema immunitario di lavorare più efficacemente.

5. Riduci il rischio di cancro al seno

Secondo uno studio pubblicato sulla rivista della American Association for Cancer Research, le donne in menopausa che camminano regolarmente almeno 30 minuti al giorno riducono del 10% il rischio di cancro al seno rispetto a chi conduce una vita sedentaria.

6. Camminando alleni il cuore

Il cuore è un muscolo: più viene allenato e più diventa forte. Tenendo sotto controllo la frequenza cardiaca, potrete notare quanto la costanza della camminata possa rendere più efficiente il sistema circolatorio e facilitare l’ossigenazione del vostro corpo.

7. Camminare per ridurre la cellulite

Ogni passo è come un massaggio, che delocalizza il grasso sottocutaneo e combatte la cosiddetta pelle a buccia d’arancia. Quando stiamo seduti a lungo, con le gambe incrociate magari, la circolazione non è fluida e aumentiamo la cellulite. Prendi l’abitudine di fare una bella camminata dopo il lavoro e farai scomparire questo problema!

8. Cammina e vivi più a lungo

Con una semplicissima camminata di 25 minuti, fatta in modo regolare, puoi allungare la tua vita da 3 a 7 anni in più, sostengono gli scienziati. Infatti camminare dimezza il rischio di infarto dopo i 50 anni e riduce la possibilità di ammalarsi, permettendoti di condurre una vita più sana e longeva.

Camminare nella natura allontana lo stress e migliora la creatività
Camminare nella natura allontana lo stress e migliora la creatività, foto di Caleb Jones vi Unsplash

9. Walking meetings per essere più creativi

Ma i benefici di una camminata non sono solo fisici. Quando cammini liberi la mente, ti distrai, dai libero sfogo all’immaginazione. Ancora meglio se la tua passeggiata è in mezzo alla natura: respirerai aria buona e pulita, ti sentirai più rilassato e ispirato.  Diverse persone di successo, come Mark Zuckerberg e Jack Dorsey, hanno adottato la buona abitudine di camminare. In Silicon Valley (e non solo) si sono persino diffusi i “walking meetings“, ovvero delle riunioni di lavoro svolte camminando all’aria aperta.  Questo perché camminare favorisce la concentrazione e la creatività. Pronto per dare spazio a nuove idee?

10. Camminare ti mette di buon umore

Quando la tua mente è più leggera, ti senti più rilassato e di buon umore. Uno studio inglese dimostra infatti come camminare nel verde salvi dai pensieri negativi. Prenditi questo tempo per distrarti da tutti gli impegni della giornata e concentrati su te stesso.

risveglia il tuo corpo con una passeggiata

5 Consigli per Camminare più spesso, anche in Vacanza

Camminare ha dei benefici incredibili sulla nostra salute fisica e mentale. Ma come fare a camminare più spesso? Ecco 5 buone abitudini da adottare:

1) Risveglia il tuo fisico con una bella passeggiata

Dopo una giornata di lavoro, stando sempre seduti o davanti a una scrivania, ci sentiamo stanchi e intorpiditi. La troppa sedentarietà e il poco movimento possono portare a dolori alla schiena, ad un metabolismo lento e ad altri problemi articolari. Ma con la giusta quantità di movimento per poter tenere il tuo corpo in attività, riuscirai a contrastare questi problemi e a sentirti meglio.

2) La buona abitudine di camminare per andare a lavoro

Per cominciare, ogni occasione è buona per sfruttare i benefici di una bella passeggiata. Se abiti nelle vicinanze del tuo luogo di lavoro, lascia a casa la macchina, esci qualche minuto prima e vai a piedi. Non solo farà bene a te, ma anche all’ambiente, perchè nel tuo piccolo diminuirai l’inquinamento automobilistico e non avrai problemi di traffico. Se invece la macchina devi usarla per forza, cerca un parcheggio abbastanza lontano per permetterti di fare due passi in più.

3) Camminare in vacanza

Camminare vicino a SienaQuando sei in vacanza, invece di spostarti sempre in auto o autobus, cerca le destinazioni più vicine al tuo alloggio che si possano facilmente raggiungere a piedi. Godrai meglio dell’atmosfera del luogo, proverai il piacere di camminare tra le stradine e i luoghi non accessibili in macchina della destinazione che hai scelto, con il vantaggio di poterla conoscere meglio e più da vicino. Puoi scegliere destinazioni facilmente raggiungibili senza auto, come le Perle Alpine che offrono diverse possibilità di muoversi in libertà, e programmare bellissimi itinerari a piedi.

4) Passeggiare vicino a casa

A casa, dopo il pranzo o prima o appena dopo il lavoro, una passeggiata potrà anche essere il tuo momento di sfogo, per smaltire lo stress accumulato durante la giornata, stare un po’ all’aria aperta, digerire meglio il pasto, ascoltare la tua musica preferita per rilassarti e riflettere su ciò che occupa i tuoi pensieri. Se però non ti piace camminare in solitudine, puoi sempre chiamare qualcuno per fare un giretto in compagnia. Sarà anche più divertente e il tempo passerà in un attimo, rendendo la tua passeggiata un momento perfetto anche per stare con gli amici.

5) Camminare con il tuo amico a 4 zampe

“Porto il cane a fare una passeggiata!”. Non c’è scusa migliore per uscire a camminare. Soprattutto se si è anziani, un cagnolino non porterà solo compagnia alle vostre giornate, ma sarà un ottimo motivo per portarvi fuori a fare due passi, contrastando la sedentarietà. Non solo, uno studio ha affermato che oltre ad essere più attivi, i padroni escono molto di più a fare attività fisica se accompagnati dal proprio cane, non rinunciando alla passeggiata nemmeno col maltempo.

Avere un cane è un ottimo incentivo per camminare
Avere un cane è un ottimo incentivo per camminare, foto di Luiza Sayfullina via Unsplash

E voi cosa ne pensate? Quali strategie utilizzate per camminare più spesso, anche in vacanza?

Potrebbero interessarti anche:

Itinerario a piedi a La Verna e le Foreste Sacre

Il progetto di Ammappalitalia


Autore: Silvia Gandolfi

Ciao a tutti! Sono Silvia, ho 21 anni e studio Lingue Moderne a Trento. Viaggiare è ciò che più mi piace fare e spero un giorno di poter trasformare questa mia passione in un lavoro. Nel mio tempo libero svolgo attività sportiva, amo fare nuove esperienze in compagnia dei miei amici e stare all’aria aperta, a contatto con la natura.
Altri articoli di Silvia Gandolfi →


Questo articolo è stato pubblicato il vivere e viaggiare verde ed etichettato , . Ecco il permalink.