Un borgo dall’animo antico, un maestoso castello e intorno la bellezza sorprendente del Parco Naturale Adamello Brenta: oggi ti portiamo alla scoperta di Stenico, destinazione perfetta per una vacanza tra natura, arte e storia.

Casa Flora
© Michele Zeni, Archivio Parco Naturale Adamello Brenta

Stenico è il gioiello delle Giudicarie, tranquilla valle del Trentino, ed è l’intreccio perfetto tra vicoli medievali, tipiche case e palazzi nobiliari. Tra le vie e le piazze con bellissime fontane si respira un’atmosfera suggestiva, dove il tempo sembra essersi fermato e tutto scorre più lentamente. Sopra di noi, arroccato su uno sperone roccioso, c’è il Castel Stenico che sembra dominare l’intera vallata; mentre attorno possiamo ammirare le Dolomiti di Brenta, che ci invitano a esplorare i boschi e i paesaggi. Iniziamo così a visitare questo incantevole villaggio, scoprendo tutto quello che ha da offrirci.

Castel Stenico, residenza del Principe Vescovo di Trento

Castello di Stenico
© Michele Zeni, Archivio Parco Naturale Adamello Brenta

Non possiamo che partire da qui, dal simbolo di Stenico. Questa imponente fortezza medievale risalente al XII secolo testimonia l’importanza di questi luoghi durante la storia. Fu di proprietà del principe vescovo di Trento che negli anni trasformò la struttura in una pregevole residenza in grado di controllare il territorio con la presenza anche di un suo funzionario, il Capitano delle Giudicarie, che amministrava la zona sia sul piano militare, economico e politico. In questo periodo, a cui risale la torre della fame dove i prigionieri venivano condannati a morire di stenti, il castello di Stenico fu il centro polito, amministrativo e giudiziario dell’intera valle. Successivamente, fu utilizzato dal governo austriaco come sede dell’Imperial Regio Giudizio ed Ufficio delle Imposte e, trasferita la proprietà al demanio italiano, fu utilizzato come Pretura e poi come sede dei carabinieri.

Mettendo da parte la sua avvincente storia, il Castel Stenico oggi rappresenta uno dei complessi fortificati meglio conservati e più affascinanti di tutto il Trentino. Visitando la fortezza è facile immaginare la vita che si svolgeva al suo interno, si possono ammirare antichi artefatti e meccanismi complessi degli antichi forzieri e, non meno importante, dai suoi giardini e stanze è possibile osservare la natura che la circonda.

Cascata del Rio Bianco

Cascata Rio Bianco, nei dintorni di Stenico
© Michele Zeni, Archivio Parco Naturale Adamello Brenta

Se è vero che tutto il Parco Naturale Adamello Brenta e i dintorni di Stenico meritano di essere visti, è certo che la cascata del Rio Bianco rappresenta la perla di questo territorio. Di origine carsica, si trova a breve distanza dal castello di Stenico e sparisce durante l’inverno per poi ricomparire con l’arrivo della primavera. Si raggiunge con una facile passeggiata, adatta a piccoli e grandi, tra suggestivi scorci del borgo e passando attraverso l’incantevole Orto Botanico. Arrivare è una vera e propria emozione: davanti a noi tutta la forza della natura. Si può andare su, fino al ponticello che attraversa le fragorose acque del Rio Bianco. Assistere al salto da così vicino è davvero esaltante!

Bosco Arte Stenico

Bosco Arte Stenico
© Michele Zeni, Archivio Parco Naturale Adamello Brenta

È così bello che ne avevamo già parlato qui: il Bosco Arte Stenico è il perfetto connubio tra arte e natura. Si tratta di un suggestivo sentiero che si sviluppa nel bosco, in prossimità dell’abitato di Stenico, dove trovano spazio non solo alberi, piante e tracce di animali, ma anche affascinanti sculture e opere contemporanee create rigorosamente con materiali naturali. Un luogo dove quindi si incontrano le opere della natura con quelle create dell’uomo.

Dove dormire a Stenico

ecobnb la lanterna stenico

A Stenico si trova l’eco-B&B La Lanterna, struttura con marchio qualità parco che mette a disposizione confortevoli camere, un ampio giardino con orto biologico, area relax e una stube. Al mattino ti aspetta una deliziosa colazione con prodotti locali e biologici.

Non è finita qui: merita una visita il Museo Etnografico Par Ieri, a pochi chilometri da Stenico ci sono le Terme di Comano per passare qualche ora di relax e nel Parco Adamello Brenta possiamo scoprire innumerevoli sentieri e luoghi incantevoli. Pronti a partire?

Foto di copertina © Moroder, CC BY-SA 4.0 <https://creativecommons.org/licenses/by-sa/4.0>, via Wikimedia Commons


Autore: Chiara Marras

Sono Chiara, 28 anni, una laurea in tasca e tanti progetti in mente. Credo fortemente nel web come punto di scambio e divulgazione e penso che uno dei temi più urgenti in questo momento sia l'eco-sostenibilità. Perché allora non riscoprire il viaggio come unione con la natura e con la cultura locale?
Altri articoli di Chiara Marras →


Questo articolo è stato pubblicato il weekend green ed etichettato , , , . Ecco il permalink.