Stai organizzando il tuo prossimo viaggio in auto elettrica? Dalla scelta della destinazione, all’hotel giusto per ricaricare il veicolo, fino alle mappe per trovare i punti di ricarica… Una Miniguida per chi viaggia in e-car

Seppur non ci sia stata l’attesa invasione, specie in Europa, si è finalmente giunti alla consapevolezza che le auto elettriche rappresentino l’unico futuro plausibile per il mondo della mobilità. Un futuro, oggi, non più così lontano. Sono i numeri a parlare: solo in Italia, 55 mila nuove vetture ecologiche immatricolate da gennaio a luglio 2018, ben il 33,1% in più rispetto al 2018 (dati Frost & Sullivan). Da quest’anno, inoltre, si vendono più auto ibride ed elettriche in Europa che negli Usa. Tutto è iniziato con l’accordo di Parigi sul clima, sottoscritto da 196 Paesi nel dicembre 2015. L’obiettivo: mettere fine alla vendita di automobili a benzina o diesel per contribuire ad abbassare il riscaldamento medio del pianeta. A conferma di quanto le emissioni dei gas di scarico delle automobili contribuiscano al riscaldamento del pianeta. C’è tuttavia ancora tanta strada da fare per raggiungere quota 600 milioni di auto elettriche in 20 anni come previsto dall’accordo.

Le auto elettriche stanno diventando e diventeranno sempre più numerose. Così crescono anche gli eco-turisti che, per la lavoro o per vacanza, si muovono a bordo di un veicolo elettrico. Quali aspetti prendere in considerazione prima di organizzare un viaggio in auto elettrica?

Ecco 5 consigli da seguire per il tuo prossimo tour in e-car:

1. Scegli una destinazione e-car friendly , Norway, la Norvegia è la destinazione in Europa con una maggiore diffusione di auto elettriche. Foto di Yuriy Garnaev on Unsplash

Quali sono le destinazioni più e-car friendly d’Europa? Quali sono le destinazioni che hanno più auto elettriche circolanti, e che di conseguenza offrono maggiori servizi di ricarica per veicoli elettrici? Prima di organizzare una vacanza in auto elettrica è utile sapere dove sarà più semplice trovare un servizio di ricarica.

A guidare la classifica la Norvegia, leader mondiale nella media di auto elettriche pro capite, appena diventato il quarto paese al mondo ad avere 100 mila esemplari circolanti su strada. Seconda la Francia, che viaggia sull’onda lunga degli incentivi introdotti dal Governo.

In Germania, la rivoluzione elettrica passa per uno sconto di 4mila euro per chi acquista un’auto elettrica con un prezzo fino a 60mila euro. Seguono Olanda Regno Unito, che puntano ad eliminare la auto alimentate a benzina entro il 2040 grazie a varie politiche ed investimenti in infrastrutture.

Anche la Spagna investe nell’elettrico: 20 milioni da ripartire tra chi comprerà un veicolo green nuovo o usato, e 15 milioni destinati al potenziamento delle infrastrutture di ricarica. Svezia e Belgio vedono salire le  loro rispettive quote di auto elettriche in circolazione. L’Italia, per ora, deve accodarsi.

2. Trova un Hotel eco-friendly con servizio di ricarica elettrica gratuito

Il lusso sostenibile nella Maremma Toscana: agriturismo biologico Sant'Egle
LAgriturismo Biologico SantEgle in Toscana offre il servizio di ricarica auto elettriche

Con la crescita del numero di auto elettriche, aumentano anche le strutture ricettive – dall’hotel, al bed & breakfast – che offrono servizio di ricarica per le auto elettriche. Un servizio fondamentale per i viaggi di più giorni.

In futuro la ricarica per veicoli elettrici sarà diffusa come la connessione WiFi? Forse si. Ma ad oggi non sono ancora tantissimi gli alberghi che offrono il servizio di ricarica per auto elettriche.

Prima di organizzare il tuo viaggio in e-car è perciò fondamentale trovare le strutture ricettive giuste dove fermarsi a dormire e allo stesso tempo ricaricare il veicolo. Su Ecobnb puoi trovarlo filtrando la tua ricerca e selezionando la categoria di servizi: “Ricarica Auto Elettriche“.

Se il tuo viaggio in e-car dura più di un weekend, ricaricare l’auto elettrica durante il soggiorno è una scelta quasi obbligata. Ma può però trasformarsi in una meravigliosa scoperta. Sono diverse le strutture ricettive ecosostenibili di Ecobnb che offrono già un servizio di ricarica per auto elettrica. Dateci un’occhiata!

3. Scopri tutte le possibilità per ricaricare la tua auto elettrica

Stazione di ricarica auto elettrica

foto di Kārlis Dambrāns, via Flickr

Amici driver di auto elettriche, non preoccupatevi! Sono sempre più numerose le mappe che consentono di trovare una stazione di ricarica per auto elettriche durante il vostro tragitto. Le mappe dei punti di ricarica per veicoli elettrici disponibili online sono diverse. Eccone alcune che potrebbero essere utili per organizzare il vostro viaggio in e-car:

  • lemnet.org (la mappa è estesa a tutta l’Europa, le informazioni sono in inglese)
  • goingelectric.de (la mappa è estesa a tutta l’Europa, le informazioni sono in tedesco)
  • e-tankstellen-finder.com (la mappa è estesa a tutta europa, le informazioni sono in tedesco)
  • chargemap.com (la mappa estesa in tutta Europa, è necessario registrarsi gratuitamente per vederla)
  • plugshare.com (nella mappa si possono filtrare le varie tipologie di ricarica offerte)
  • chargenow.com (sono mappate le ricariche per veicoli elettrici in Europa e Giappone)
  • greenmobility.bz.it (la mappa aggiornata in tempo reale delle stazioni di servizio del Trentino Alto Adige).

4. Assicurati che l’energia di ricarica provenga al 100% da fonti rinnovabili

 

energia pulita da eolico
foto di Appolinary Kalashnikova via Unsplash

Le performance green della nostra auto elettrica dipendono in modo cruciale quale tipo di energia elettrica utilizziamo per ricaricarla. E’ essenziale che l’energia utilizzata per ricaricare le auto sia pulita e proveniente al 100% da fonti rinnovabili.

Solo se ricarichiamo l’auto con energia pulita, ad esempio prodotta dai pannelli fotovoltaici, la guida della nostra auto elettrica non genererà emissioni. Se invece l’energia della ricarica proviene da impianti alimentati da combustibili fossili, allora si stanno semplicemente trasferendo le emissioni di gas serra dal tubo di scarico della macchina alla ciminiera.

Prima di scegliere il punto di ricarica della vostra automobile, assicuratevi che la fonte di energia sia al 100% rinnovabile.

5. Scopri la bellezza di guidare la tua auto elettrica in montagna

 

Electric car in the forest
Jakob-Härter-via-Flickr

L’esperienza di viaggio nella natura è più profonda se ci si muove a bordo di un’auto elettrica, proprio perché se ne tutela il meraviglioso silenzio. Oltre agli scenari attrattivi della montagna, guidando l’auto elettrica in alta quota apprezzerete la possibilità di ricaricare gratuitamente la batteria dell’automobile quando viaggiate in discesa.

Numerose Perle Alpine, dalla Valle d’Aosta, ai Grigioni, passando per l’Alto Adige, offrono la possibilità di vivere una vacanza indimenticabile con la propria e-car. Oltre ad offrire servizi di ricarica gratuiti, propongono noleggio di veicoli elettrici, e speciali pacchetti scontati per chi sceglie una vacanza non inquinante. Vi suggeriamo qui le 4 tappe da non perdere per una vacanza a impatto zero, circondati dalla natura maestosa delle Alpi.

Foto di copertina ad opera di Paul Gilmore via Unsplash