Sì, hai letto bene: viaggiare fa bene non solo allo spirito ma anche alla vostra materia grigia.
Ce lo dimostrano numerosi studi condotti negli ultimi anni da scienziati e psicologi di tutto il mondo.

Tra questi Adam Gakinsky, psicologo sociale ed insegnante all’Università di Harvard, ha dimostrato che viaggiare aumenta la creatività, la flessibilità cognitiva e la profondità di pensiero.
E come contraddirlo?

Sono da poco tornata dal mio primo solo trip a Copenhagen: ho deciso di partire all’ultimo secondo in un momento in cui ne sentivo davvero un grande bisogno.
Questo viaggio, come ogni viaggio, mi ha dato davvero molto. Non tanto per ciò che ho visto, ma più per quello che ho imparato.

viaggiare in Danimarca
Canale Nyhavn, Copenhagen, foto via pixabay.com

Ecco allora 10 buoni motivi per viaggiare e che fanno comprendere come Viaggiare faccia bene alla Mente!

1. Viaggiare stimola la creatività

Un viaggio di quelli che ti permettono di immergerti totalmente nella cultura del Paese che si visita stimola le aree del cervello responsabili della creatività.

E’ un fenomeno piuttosto intuitivo: quando vediamo qualcosa che esorbita dalla nostra quotidianità, da ciò che siamo abituati a vedere, sentire, odorare e gustare acquisiamo elementi che, anche inconsciamente, ci porteranno a cambiare qualche nostra abitudine o che semplicemente influenzeranno il nostro modo di pensare, vedere, fare determinate cose.

2. Ti costringe a liberarti del superfluo e a portare con te solo il necessario

Incredibile ma vero, le politiche restrittive delle compagnie aeree low-cost di cui molti giovani si servono per placare la propria sindrome del viaggiatore insegnano qualcosa.

Come ad esempio che una donna può vivere per 6 giorni senza le proprie 256 paia scarpe e i 394 capi preferiti (sì è davvero possibile): sopravvivrai alla grande con un paio di scarpe comode e qualche t-shirt.

3. Ti fa risparmiare

“Ma come? Se quando torno dopo un lungo viaggio devo tirare la cinghia per mesi!” penserete.
Certo! Quello che intendevo dire è che viaggiare vi aiuterà (leggasi “costringerà”) a gestire il tuo denaro in modo più intelligente, a badare alle tue spese e a fare scelte più ponderate.

4. Aiuta a ritrovare se stessi

Solitamente si parte per rilassarsi, vedere posti nuovi, visitare musei.
In alcuni momenti della propria vita, tuttavia, il viaggio costituisce una pausa da tutto e da tutti grazie alla quale avremo il tempo di ritrovare noi stessi e riformulare le nostre priorità.
Viaggiare ci aiuta a riflettere e a prendere decisioni difficili: paradossalmente qualche km di distanza tra noi e i nostri problemi ci aiuterà a vedere le cose in modo più chiaro.

viaggiare
Foto di Anna Carolina Frezza – 2018

5. Rende coraggiosi

Che si tratti di sfoderare un inglese un po’ arrugginito che ci fa un po’ vergognare o di chiedere informazioni ad un belloccio danese (immancabilmente biondo, occhi azzurri e alto 3 metri), in entrambi i casi dimostrerai di avere del coraggio che nemmeno pensavi di possedere (e questo vale soprattutto per i timidi!).
Specialmente se viaggi da solo, talvolta dovrai affrontare situazioni che ti spaventano e sarai costretto ad uscire dalla nostra comfort zone.
Ma niente paura: questo ti farà solo crescere ed acquisire sicurezza in te stesso 😉

6. Accresce la fiducia negli altri

E’ l’ennesimo beneficio che puoi trarre da un viaggio: a volte basta uno sguardo o un sorriso per far capire a chi hai di fronte che hai bisogno del suo aiuto.
Ci sarà sempre qualcuno disposto a darti una mano se capisce che non sei del luogo!
Certo sempre prestando le dovute precauzioni per evitare spiacevoli sorprese.

7. Ti aiuta ad imparare le lingue

Tutti noi siamo tornati da un viaggio sfoderando nuove parole di una lingua straniera o parlando un inglese più fluente.
E se studiare sui libri è sicuramente indispensabile, la pratica non può mai mancare: ancora meglio se possiamo metterla in atto nel paese in cui quella che stiamo imparando è la lingua ufficiale!

8. Viaggiare rende felici

Questo non ha bisogno di studi scientifici e complesse dimostrazioni matematiche: la felicità che dona il viaggio è unica e permane anche una volta tornati a casa, riguardando le foto e rivivendo i bei momenti trascorsi.

9. Ti insegnerà ad apprezzare le differenze

Viaggiando si conoscono Culture diverse dalla propria, usanze insolite, cibi particolari.
Imparerai ad apprezzare le differenze e spesso a trarne un insegnamento da portare con te al tuo ritorno.
Non per niente Mark Twain diceva che “viaggiare è fatale ai pregiudizi, ai bigottismi e alle menti ristrette”.

10. Ti farà amare di più il tuo Paese

Eh già, viaggiare è davvero una bellissima esperienza, ma alla fine tornare a casa ha sempre il suo perché!
Che sia per i propri cari, per il cibo, per i propri amici a quattro zampe…alla fine casa è pur sempre casa!

viaggiare e incontrare altre persone

E tu come ti senti dopo aver viaggiato? Ti senti in qualche modo arricchito?
Condividi con noi le tue esperienze nei commenti 😉

 

Immagine di copertina: Photo by Annie Spratt on Unsplash

Potrebbero interessarvi anche:

La felicità è nell’acqua

Non riesci a smettere di metterti in viaggio? E’ colpa del DNA

Fotografia in viaggio: 10 consigli da non perdere


Autore: Anna Carolina Frezza

Ciao! Sono Carolina, studentessa di Giurisprudenza a Trento. L'amore per il nostro territorio e per l'ambiente in generale mi ha condotta a orientare i miei studi verso il Diritto Ambientale e la Sostenibilità. Credo nella possibilità di raggiungere traguardi importanti compiendo piccoli passi nella quotidianità. Adoro viaggiare, trascorrere il mio tempo all'aria aperta e scrivere ciò che mi passa per la testa.
Altri articoli di Anna Carolina Frezza →


Questo articolo è stato pubblicato il curiosità ed etichettato , , . Ecco il permalink.