Arrivare a Caderzone Terme significa immergersi nella natura, nella sua pace e nei suoi silenzi. Significa passeggiare lungo il fiume Sarca, dove il borgo si erge, guardando da una parte le Dolomiti di Brenta e dall’altra i ghiacciai dell’Adamello. Significa gustare i sapori della terra, prendersi cura del proprio corpo e camminare tra laghetti alpini e malghe.

Chiesa di San Giuliano
Syrio, CC BY-SA 4.0 <https://creativecommons.org/licenses/by-sa/4.0>, via Wikimedia Commons

Ci troviamo in Trentino, nel cuore verde della Val Rendena e dentro il bellissimo Parco Naturale Adamello Brenta. Caderzone Terme, forse meno noto ma altrettanto bello delle vicine Pinzolo e Madonna di Campiglio, ci conquista al primo sguardo. Il suo stabilimento termale, alimentato dall’acqua della fonte ferruginosa S.Antonio, ci invita a rilassarci in questo luogo così idilliaco, fatto di case in pietra e legno e verde sconfinato.

Cosa fare e vedere a Caderzone Terme

Questo affascinante borgo del Parco Naturale Adamello Brenta è meta ideale per le vacanze di tutti gli eco-viaggiatori. A Caderzone Terme, infatti, c’è tanto da fare e vedere. Partiamo dal suo centro abitato: le sue stradine lastricate in acciottolato di fiume, le fontane di pietra nelle piazze, i balconi in legno pieni di fiori raccontano di una storia millenaria e di antiche tradizioni di contadini di montagna. Vale la pena fermarsi per una visita al Museo della Malga, che ci permette di scoprire la pratica dell’alpeggio e tutte le attività legate all’allevamento bovino. Lo storico Palazzo Lodron-Bertelli e il Maso Curio sono gli esempi più significativi dell’architettura rustico-rurale della Val Rendena.

Chiesa di San Giuliano, Caderzone Terme
© Syrio, CC BY-SA 4.0 <https://creativecommons.org/licenses/by-sa/4.0>, via Wikimedia Commons

Addentrandoci nella natura che circonda Caderzone Terme non possiamo perdere i laghi alpini di San Giuliano, Garzon e Vacarsa, gemme incastonate tra le guglie dell’Adamello, le malghe omonime, la chiesetta e il rifugio di San Giuliano.

Dopo le camminate in montagna alla scoperta di luoghi dal fascino unico e scorpacciate di salumi, formaggi e polenta di patate è ora di rilassarci! Il centro termale Borgo di Salute è intimo e piacevole in ogni stagione. Offre un centro benessere con saune, bagno turco, piscina e ambienti relax, e la possibilità di eseguire delle cure termali convenzionate con il Servizio Sanitario Italiano.

Dove dormire eco-friendly

Per il tuo soggiorno eco-sostenibile a Caderzone Terme puoi scegliere tra tre meravigliose strutture green. L’Hotel Regina è a pochi passi dalle terme e offre numerosi servizi, dal ristorante a chilometro zero alle convenzioni con gli impianti sciistici. L’Albergo Palazzo Lodron Bertelli unisce tutto il fascino dell’edificio storico ai comfort più moderni. Infine, c’è l’Hotel Rio con il suo bellissimo giardino.

 

 

Foto di copertina: Glysiak, CC BY-SA 4.0 <https://creativecommons.org/licenses/by-sa/4.0>, via Wikimedia Commons


Autore: Chiara Marras

Sono Chiara, 28 anni, una laurea in tasca e tanti progetti in mente. Credo fortemente nel web come punto di scambio e divulgazione e penso che uno dei temi più urgenti in questo momento sia l'eco-sostenibilità. Perché allora non riscoprire il viaggio come unione con la natura e con la cultura locale?
Altri articoli di Chiara Marras →


Questo articolo è stato pubblicato il weekend green ed etichettato , , , , . Ecco il permalink.