Più di quattromila chilometri di cammino da Budapest a Santiago de Compostela, fino all’oceano, percorrendo antiche vie.

Dopo anni di lavoro il nostro sogno è diventato realtà, abbiamo collegato Budapest (Aquincum, confine est dell’Impero Romano, il limes Pannonicus ) con Santiago de Compostela e la fine del mondo (Finisterre) in un unico cammino. Ci siamo avvalsi della collaborazione, ognuno nella propria zona, delle Associazioni con le quali da anni scambiamo informazioni.” (Andrea Vitiello)

Oggi si può quindi partire a piedi o in bici anche da Budapest e arrivare a Santiago attraversando l’Italia. I cammini disponibili sono molti: Via Pannonia, Jakobova Pot, Via Flavia, Via Postumia, Via della Costa Ligure, Voie Aurelienne, Via Tolosana, Camino Aragones e Camino Frances. Questo lungo itinerario, che si sviluppa lungo 5 nazioni e lungo oltre 4000 km, tocca 15 siti UNESCO.

mappa tragitti europei, la riuscita del sogno

4000 km a piedi da Budapest all’Oceano

Percorrere questo lunghissimo itinerario non è cosi complicato. La segnaletica che lo contraddistingue è rappresentata dalla freccia gialla o dalla conchiglia stilizzata, simbolo dei cammini jacobei. Per quanto riguarda la ricerca di un posto in cui pernottare invece, i viaggiatori possono richiederci le tracce gps per sicurezza e forniremo loro una lista alloggi .

La prima persona ad aver concluso tutto il viaggio è stata una ragazza di Taiwan in solitaria, Hazel Chang. Siamo convinti che questo viaggio possa essere una meravigliosa esperienza per superare le grandi differenze di questi paesi. Nel frattempo, stiamo lavorando per migliorare ogni aspetto, segnaletica e accoglienze in primis.

segnaletica freccia gialla e conchiglia

Un sogno lungo la storia

Tutto è partito da un sogno.In pochi anni, solo col lavoro volontario, abbiamo realizzato questo grande progetto“, ci racconta Andrea Vitiello. Ora, grazie alla grande rete delle Associazioni, si può conoscere l’Europa attraverso itinerari studiati per essere sicuri, fuori dai contesti trafficati e promotori della rinascita dell’homo viator, portatore di conoscenza e cultura ancora prima che di economia. Io credo che il movimento degli individui e lo scambio culturale ed esperienziale sia fondamentale per abbattere le barriere mentali che spesso questa società ci crea. Solo creando un sentimento Europeo ci potrà essere un’Europa migliore, e quale miglior modo di scoprire le ricchezze che abbiamo metro dopo metro?

Via Pannonia

lago Balaton, Ungheria
Lago Balaton, Ungheria, foto di BENCE BOROS on Unsplash

Il cammino Ungherese misura 370 km e conta 15 tappe. Partendo da Budapest, snodandosi su un tracciato collinare, sorpassa i castelli di Csokako e Varpalota per poi arrivare al lago Balaton, il mare di Ungheria. Il cammino, che sfiora l’altitudine massima di 476 m,  finisce al confine sloveno, vicino al paese di Nemesnep.

mappa via Pannonia

 

Jakobova Pot

Il cammino Sloveno, che misura 403 km e percorre 20 tappe, è a forma di croce di Sant’Andrea. I due bracci si incrociano a Lubiana: una ramo va dal confine croato a quello austriaco, l’altro dal confine Ungherese a Trieste. Quest’ultimo verrà utilizzato per continuare il cammino da Budapest. Il percorso, che vede la sua partenza a Lenti (Slovenia), è per lo più collinare e misura un’altitudine massima di 851 metri. Ormoz, Ptuj, Kamnik, Lubiana,Predjama Castle sono alcuni dei borghi caratteristici attraversati dal tragitto.

mappa Jakobova Pot

Via Flavia

Questo Cammino misura 113 km, considerando Muggia come punto di partenza, mentre da Trieste ad Aquileia sono 83 km. Oltre alla bella Trieste, dove il cammino Sloveno finisce, ovvero alla Chiesa di San Giacomo, i siti di maggior interesse sono il Castello di Miramare, Duino, Grado e Aquileia . Le tappe del percorso, che sfiora i 232 metri di altitudine, in questo caso sono 4.

mappa cammino via Flavia

Via Postumia

Questo cammino conta ben 42 tappe e misura 930 km, continuando da Aquileia e giungendo a Genova. I primi 600 km sono in pianura, poi si sale sulle colline dell’OltrePo pavese, e infine si superano gli appennini al passo della Bocchetta, coi suoi 830 metri di altitudine. I siti di interesse sono tanti, scopriamoli regione per regione:

  • Friuli (Aquileia/Palmanova)
  • Veneto (Concordia Sagittaria,Oderzo,Treviso,Castelfranco Veneto, Cittadella, Piazzola sul Brenta, Vicenza, Lonigo, Verona, Peschiera del Garda)
  • Lombardia (Ponti sul Mincio, Monzambano,Volta Mantovana, Le Grazie, Mantova, Sabbioneta, Casalmaggiore, Cremona, Cigognola, Voghera)
  • Emilia (Piacenza,Corano,Ziano Piacentino)
  • Piemonte (Libarna,Gavi)
  • Liguria (Genova).

via Postumia

Via della Costa Ligure

Il cammino in questione misura totalmente 346 km, anche se nel nostro percorso da Genova a Mentone ne misura 207. Dopo una prima parte sul lungomare, il paesaggio collinare prende il sopravvento, esattamente dopo Vado Ligure. Questo cammino di 7 tappe rappresenta sia un raccordo per i tragitti verso Santiago de Compostela, che la Via Francigena, incrociata a Sarzana. Alcuni dei siti di maggiore interesse sono, oltre a Genova, Arenzano, Cogoleto, Varazze, Albissola, Vado Ligure, Spotorno, Noli, Varigotti. A questi si aggiungono Pietra Ligure, Loano, Albenga, Alassio, Cervo, Caramagna, Civezza, Lingueglietta, Castellaro, Taggia, Sanremo, Bordighera, Ventimiglia .

immagine via della costa ligure

Voie Aurelienne e Via Tosolana

Questi due cammini, entrambi segnalati come GR653, misurano insieme 1176 km e comprendono ben 47 tappe. La massima altitudine è 1176 metri al Col du Somport sui Pirenei. I siti di interesse sono i seguenti: Mandelieu la Napoule, Saint Raphael, Saint Maximim la Sainte Baume, Aix en Provence, Salon de Provence, Arles, Saint Gilles, Vauvert, Montpellier, Saint Guilheme le desert, Toulouse, Auch, Oloron Saint Marie.

cammino segnato GR653

Camino Aragones, Camino Frances, Camino Fisterrano

Il cammino Aragonese misura 164 km dal Col du Somport a Puente la Reina, ove si inserisce nel Camino Frances. Dal passo a Santiago de Compostela si contano 858 km. Fra le 38 tappe del percorso, Jaca, Sanguesa, e Puente la Reina sono in assoluto le più popolari. Si continua sul cammino più famoso al mondo fino a Santiago de Compostela, toccando i maggiori siti di Burgos, Leon, Astorga, Villafranca del Bierzo. Arrivati a Santiago il cammino continua fino all’oceano. Una volta giunti a Hospital, si incontra il bivio che consente di scegliere quale cammino seguire, Fisterrano o Muxiano (a distanza di 28 km l’uno dall’altro).

Finisterre, Spagna, oceano
Finisterre, Spagna, foto di Sergio Vilas on Unsplash

Questo progetto, questo sogno, ha ancora molto da dare. Sono attive infatti collaborazioni  con le Associazioni Croata e Rumena, e non si esclude, trovando i giusti raccordi, un allargamento della rete.

Hai percorso anche tu una parte di questo lungo cammino? Che cosa ha significato per te il viaggio? Condividi la tua esperienza commentando l’articolo!

Cover image: foto via unsplash


Autore: Alessia Framba

Mi chiamo Alessia, ho 21 anni e studio lingue moderne per interpretazione turistica e d'impresa. sono una ragazza alla mano, molto schietta e sincera. Amo gli animali e la natura. Una lunga passeggiata all'aria aperta in compagnia del mio cane è tutto ciò che desidero alla fine di una settimana di studio matto e disperatissimo!
Altri articoli di Alessia Framba →


Questo articolo è stato pubblicato il itinerari ed etichettato , , , . Ecco il permalink.