Quante guide di Firenze ci sono su internet? Un’infinità. E allora perché parlarvi ancora di questa incredibile e così famosa città? Perché c’è sempre un modo nuovo per scoprirla e innamorarsene. Lontani dalla folla e dalle strade trafficate del centro, oggi partiamo alla scoperta di una Firenze molto diversa e più slow, costeggiando e percorrendo il fiume Arno.

Dormire in un antico Mulino

Vista dell'arno da La Martellina, un antico mulino trasformato in B&B eco-friendly
Vista del Fiume Arno da La Martellina, un antico mulino trasformato in B&B eco-friendly, foto di Silvia Ombellini

La nostra vacanza insolita a Firenze inizia in un antico mulino in pietra sulla riva dell’Arno, risalente al XIII secolo, trasformato in un B&B unico nel suo genere. Il bed&breakfast La Martellina, gestito da Claudio, è una bellissima casa ecologica, circondata da alberi secolari, un grande giardino con delle amache e tanti alberi da frutto. Il suono dell’acqua del fiume e il cinguettio degli uccelli ti cullano durante la notte e nelle ore di relax trascorse al sole, nel grande spazio verde che circonda il BnB.

Pedalare lungo l’Arno

Firenze insolita, vista dall'Arno

Claudio del BnB La Martellina mette gratuitamente a disposizione dei suoi ospiti delle biciclette, perfette per esplorare il territorio circostante. Dal bed&breakfast bastano poche pedalate per raggiungere un bellissimo parco fatto di ulivi, spesso frequentato dagli abitanti del luogo. In pochi minuti raggiungiamo un bellissimo percorso ciclabile e pedonale che costeggia il fiume Arno.

Il Lungarno ci porta, attraverso un paesaggio romantico e suggestivo, in un vecchio borgo di barcaioli che ci accoglie con tante casette e una piccola chiesa. Non è raro incontrare i pescatori impegnati a prendere muggini e pesci gatto e sempre pronti a chiacchierare con noi.

Paesaggio sull'Arno e pescatore sullo sfondo
Vista del fiume Arno e pescatore, foto di S. Ombellini

Dall’altra parte dell’Arno possiamo invece scorgere bellissime ville rinascimentali, come l’affascinante Villa La Massa, location anche del matrimonio di David Bowie.

Scoprire Firenze sull’acqua

Firenze insolita, vista dall'Arno

6 chilometri in mezzo alla natura passano in fretta, e così ci ritroviamo a Firenze. Qui ci affidiamo alla storica associazione Renaioli che ci permette, da maggio a novembre, di navigare l’Arno sugli antichi e tradizionali barchetti. Si accede all’imbarcadero dal Lungarno Diaz e il giro ci porta sotto gli uffizi ed il corridoio vasariano, si passa sotto il il Ponte Vecchio. A bordo del tipico barchetto d’Arno che viene guidato con una pertica, in modo abbastanza simile ad una gondola, il renaiolo ci racconta gli aneddoti di questo antico mestiere, patrimonio immenso di conoscenze legate all’Arno e alla città. Comodamente seduti, ci vediamo passare davanti i nostri occhi tutta la storia di Firenze: la chiesa del limbo, Ponte S. Trinita, Palazzo Corsini e tutta la meraviglia di questa città.

Mangiare a km zero a Firenze e dintorni

 

 

Firenze insolita, il Mercato vecchio di San Lorenzo
Nel Mercato vecchio di San Lorenzo, a Firenze, foto di S. Ombellini

Vicino al B&B La Martellina troverai Il Girone, circolo culturale e ristorante dove si mangiano fantastici piatti locali anche a base di prodotti a km zero. Da non perdere nei weekend di autunno durante la Sagra del Tartufo.

Per una tappa green nel cuore di Firenze, si piò invece scegliere il Mercato vecchio di San Lorenzo, aperto tutto il giorno per pranzo e cena.

 

Immagine di Copertina: foto di Giuseppe Mondì on Unsplash

Ti potrebbero interessare anche:

Torino insolita: in bicicletta tra i colori e i sapori delle sue colline

Bologna insolita e green: 5 tappe da non perdere

Venezia insolita: 10 cose che non sapevi!