Un camping eco-friendly immerso nella natura del Parco Nazionale Gran Paradiso. Grazie all’impianto solare e a quello fotovoltaico il campeggio evita ogni anno quasi 10 tonnellate di CO2. Oltre alle sistemazioni classiche (tenda e piazzole) c’è anche il glamping, con la possibilità di soggiornare in romantiche casette di legno. Abbiamo intervistato Danilo Chabod, gestore del campeggio Casa Bianca.

Energia da fonti rinnovabili al 100%, cibo biologico e locale, raccolta differenziata. Situato nel cuore del Parco Nazionale Gran Paradiso, in provincia di Torino, l’eco camping Casa Bianca offre la possibilità di soggiornare nella Perla Alpina di Ceresole Reale nel pieno rispetto della natura. Danilo Chabod, gestore del camping, ci ha raccontato le buone pratiche che ha messo in atto e le innovazioni green.

Come è nato il tuo camping eco-sostenibile?

La sostenibilità ambientale all’interno del nostro campeggio è fondamentale. Il cliente viene da noi perché sceglie il Parco Nazionale Gran Paradiso, per scappare dallo stress e dall’artificialità della vita in città, ritrovando così la Natura, gli animali, la flora, il silenzio e il suono delle cascate… ma soprattutto i valori di un tempo.

Il Campeggio Casa Bianca è stato creato per cambiare il modo di viaggiare dei nostri ospiti, per sottolineare la possibilità di un turismo rispettoso dell’ambiente naturale, per rendere le vostre vacanze dolci, leggere e sostenibili.

Dolci, per chi ha a cuore il rispetto dell’ambiente alpino, naturale e umano. Leggere, nella scelta dei mezzi di trasporto e delle attività, che rinuncia alle grandi infrastrutture impattanti e ai divertimenti rumorosi e inquinanti. Sostenibili per il territorio, per chi lo vive e per chi lo frequenta, dal punto di vista ambientale, economico e sociale.

Quali caratteristiche rendono unica la tua eco-ospitalità?

Trascorrere le proprie vacanze in un campeggio all’interno del Parco Nazionale Gran Paradiso è un’esperienza stupenda, ancora di più se fatta assecondando i propri gusti: c’è chi preferisce l’essenzialità e il contatto diretto con la natura, che solo una tenda può dare, chi ricerca le comodità del caravan o del camper, e chi vuole provare il Glamping soggiornando nei nostri Pod e Family Pod.

Il Glamping è un’esperienza unica nel suo genere: permette il contatto diretto con la natura senza sacrificare il comfort. Così ci si può riconettere profondamente con l’ambiente, le montagne, i boschi, il cielo stellato, ma allo stesso tempo vivere un’esperienza comoda e rilassante.

Prima mattina dal Pod del Camping Casa Bianca a Ceresole Reale
Prima colazione dal Pod del Camping Casa Bianca

Quali azioni eco-friendly avete attuato nel camping Casa Bianca? E con quali risultati?

Garantiamo lo sviluppo sostenibile del nostro camping eco-friendly e promuoviamo le fonti rinnovabili e l’efficienza energetica.

Dati alla mano:

Impianto solare termico per la produzione di acqua calda sanitaria – Anno di installazione 2013:

  • Media Emissioni di CO2 evitate ogni anno: 5,24 tonnellate
  • Risparmio di GPL: 2475,6 m3

Impianto solare fotovoltaico per la produzione di energia elettrica – Anno di installazione 2015:

  • Media Emissioni di CO2 evitate ogni anno: 4,42 tonnellate

Queste sono le eco-caratteristiche principali del Campeggio Casa Bianca:

  • Elettricità da fonti rinnovabili al 100%: L’elettricità utilizzata deriva da fonti rinnovabili;
  • Cibo Biologico o a Km 0: Vengono proposte pietanze tipiche della cucina locale. Viene servita acqua minerale proveniente da fonti locali;
  • Accessibile senza auto: E’ possibile raggiungere la struttura ricettiva con i mezzi pubblici GTT;
  • Prodotti per la pulizia ecologici: I detergenti utilizzati per la pulizia degli ambienti, della biancheria e delle stoviglie sono a base di prodotti naturali. I detersivi sono altamente biodegradabili ed ecocompatibili. I saponi e i deodoranti a disposizione degli ospiti sono naturali e biologici;
  • Raccolta differenziata oltre l’80%: I rifiuti (rifiuti residui, carta, plastica, metallo / alluminio, rifiuti organici) vengono separati, riciclati e smaltiti in modo adeguato, superando l’80% di differenziazione;
  • Lampadine a basso consumo: La struttura turistica riduce il consumo di energia elettrica utilizzando lampade a risparmio energetico. Almeno l’80% di tutte le lampadine installate ha un’efficienza energetica di classe A.

Quale itinerario, esperienza o escursione consigli maggiormente a chi viene al camping Casa Bianca?

Gli itinerari da non perdere sono:

Tra le escursioni più suggestive c’è quella che porta al Rifugio Casa di Caccia del Gran Piano (2222 metri) partendo dalla Borgata Moies situata nella Perla Alpina di Ceresole Reale. L’itinerio permette di ripercorrere il cammino del Re verso una delle più importanti casine di caccia realizzate dalla Casa Savoia, della quale rimangono le forme originarie. Questa escursione è anche l’occasione per conoscere il Gran Piano, nato come riserva di caccia del re e oggi una delle zone meno frequentate del Parco Nazionale Gran Paradiso. Oltre alla bellezza del paesaggio, non sarà difficile anche osservare branchi di camosci e stambecchi al pascolo.

Rifugio Casa di Caccia del Gran Piano
Rifugio Casa di Caccia del Gran Piano

Altri itinerari da non perdere sono quelli che portano a: Rifugio Jervis, Lago Dres, Colle della Terra, Punta Basei e per gli escursionisti un pò più esperti il Rifugio Leonesi, ai piedi delle “Levanne”.

Il “Giro del Lago” a piedi oppure in bicicletta è assolutamente da consigliare, soprattutto al mattino presto (regala panorami stupendi).

Le innumerevoli gite al Colle del Nivolet sono raggiungibili con la navetta messa a disposizione a luglio e agosto tutti i giorni, grazie all’unione delle forze del Comune di Ceresole Reale, Comune di Noasca, Parco Nazionale Gran Paradiso e Torino Turismo e Provincia.

Ceresole Reale
“Giro Lago” di Ceresole Reale, foto di Carlo Araldi

Quali buone pratiche di sostenibilità avete adottato?

Da alcuni anni abbiamo ottenuto il Marchio Qualità del Parco Nazionale Gran Paradiso, assegnato alle strutture ricettive che mettono in campo buone pratiche ambientali, ma l’interesse per le energie rinnovabili, l’utilizzo di prodotti biologici e detergenti biodegradabili fanno parte da sempre del nostro modo di lavorare e di vivere. Si tratta di piccole abitudini e scelte che senza stravolgere le nostre giornate ci consentono di ridurre al massimo il nostro impatto sull’ambiente.

  • L’acqua calda sanitaria e il riscaldamento della struttura sono prodotti con un impianto solare termico che copre circa il 90% del fabbisogno (media Emissioni di CO2 evitate ogni anno: 5,24 tonnellate);
  • L’energia elettrica è prodotta da un impianto solare fotovoltaico che copre circa il 75% del fabbisogno (media Emissioni di CO2 evitate ogni anno: 4,42 tonnellate);
  • I detersivi per la pulizia degli ambienti e delle stoviglie che utilizziamo al bar del Campeggio Casa Bianca sono ecocompatibili e prodotti con materie prime biologiche;
  • Niente si butta: carta, plastica, vetro e porzione organica vengono tutti riciclati oltre l’80%;
  • le piante e i fiori che arredano gli esterni sono esclusivamente locali, non immettiamo specie non autoctone.

Cosa significa essere un “Ecobnb” e una “Perla Alpina”?

Far parte di queste due “famiglie” vuole dire combattere insieme per la tutela dell’ambiente nel nostro caso del Parco Nazionale Gran Paradiso.

Amore incondizionato per la natura dei nostri luoghi, rispetto per l’ambiente in cui viviamo e che lasceremo alle generazioni future.

Tutto è possibile, è nelle nostre mani, basta volerlo…

Grazie Danilo per l’intervista. Se siete della stessa idea non vi rimane che programmare la vostra vacanza in questo bellissimo campeggio ecofriendly!

Immagine di copertina: foto di Noah Holm via Unsplash

Ti potrebbero interessare anche:

Oberlholz mountain hut, un rifugio spettacolare ed eco-sostenibile tra le Alpi

Cà delle Rose: una favola nella campagna Veneta

Verde e Cervello: crescere vicino alla natura migliora le capacità cerebrali