Da sempre in prima linea per l’attenzione all’ambiente, la Slovenia ora ha trovato una soluzione vincente per promuovere anche il turismo sostenibile tra le destinazioni e i servizi turistici. Si chiama ‘Green Scheme’, scopriamo insieme di cosa si tratta.

La Slovenia è stata nominata capitale verde d’Europa, e anche quando si parla di turismo punta tutto sulla sostenibilitàGreen Scheme (Schema Verde) è lo strumento pensato apposta per incentivare il turismo eco-friendly in tutto il paese. Ma cos’è questo Green Scheme?

L’asso nella manica del turismo in Slovenia

Slovenia
Le bellezze naturali della Slovenia, foto di Tom Mrazek via flickr

Green Scheme (GSST – Green Scheme of Slovenian Tourism) è uno strumento di certificazione a livello nazionale, promosso da Slovenia Green. E’ nato qualche anno fa, quando si è notato come quasi l’85% dei viaggiatori, soprattutto esteri, sceglievano la Slovenia perchè attratti dalla natura incontaminata (qui trovate la guida green).

La sostenibilità quindi, non è solo uno stile di vita, ma anche una potenziale attrazione. Perchè quindi non incoraggiare ancora di più questo amore per l’ambiente? Ecco che Green Scheme entra in gioco: è una certificazione che invita sia le destinazioni, sia i servizi turistici (per esempio, hotel, agenzie di viaggio…) ad adottare gli standard della sostenibilità. Green Scheme dà loro tutti gli strumenti adatti per poterlo fare e controlla sempre il loro lavoro.

Come si ottiene lo Schema Verde? Le destinazioni devono soddifare diversi criteri, tra cui i GDS – Green Destination Standards (management della destinazione, natura e paesaggio, clima e ambiente, tradizione e cultura, benessere sociale, ospitalità e business). Questi poi vengono valutati e controllati costantemente su base annuale, in più è necessario presentare un progetto e un report ogni anno. Ci sono tre possibili gradi di certificazione:

  • I membri GOLD conquistano il primo posto e sono per esempio la capitale, Ljubljana (che, tra l’altro è stata European Green Capital) e l’incantevole Perla Alpina di Bled (In questo articolo potete scoprire tutte le attività sostenibili a Bled e sul suo magico lago!)
  • I membri SILVER, come Kranjska Gora e Capodistria;
  • I membri BRONZE, come Laško.

Slovenia green: destinazioni e non solo

Green Scheme Slovenia

 

Non solo per le destinazioni, Green Scheme è destinato anche ai servizi turistici. Gli hotel, le agenzie ed i parchi nazionali, ad esempio, ottengono la certificazione grazie ad altri riconoscimenti internazionali, come Eco-Label, Green Key o Biohotels. Tra i tantissimi hotel, ci sono The Snovik Thermal Spa e Hotel Astoria Bled, che offrono agli ospiti un soggiorno attento anche ai bisogni dell’ambiente. Tra i Parchi Nazionali ci sono i più grandi e famosi della Slovenia: il Parco Nazionale di Triglav, quello Regionale di Kozjansko e le Grotte carsiche di Škocjan.

Tra tra le agenzie invece  c’è Good Place, che si occupa di promozione di turismo, di sviluppo di prodotti e di consulenza marketing, tutto all’insegna della sostenibilità. E Good Place collabora con Ecobnb!

Con un totale di 37 destinazioni, 22 ospitalità, 3 Parchi Nazionali e 2 agenzie che hanno ottenuto la certificazione Green Scheme, la Slovenia è al primo posto tra le “Nazioni sostenibili”. Il lavoro e l’impegno però sono costanti: ad oggi rispetta il 96% di tutti i criteri internazionali della sostenibilità, ma ambisce a raggiungere il 100%.

 

Il turismo sostenibile attira sempre più attenzione, sia da parte delle istituzioni sia dai turisti. Accogliere i turisti rispettando l’ambiente: questo è l’obbiettivo da perseguire oggi e domani. La Slovenia lo sa bene e il lavoro che sta facendo è davvero vincente!

 

Potrebbe interessarti anche:

 Esplorando Bled e dintorni: alla scoperta dei prodotti tipici in fattoria

Alla scoperta del Carso in Slovenia