Il nostro viaggio nella sostenibilità oggi ci porta davvero lontano: destinazione India! Ecobnb vi propone i 10 migliori eco-stay nel paese dei templi, del Gange e dei mille colori, ma prima dobbiamo dare risposta ad una domanda importante. Quale? Scopriamolo!

India
Tradizioni indiane, foto di Sksham Gangwar via unsplash

Eco-resort, eco-stay, ospitalità sostenibili, hotel eco-friendly: di nomi ne esistono davvero di mille colori. Ma vi siete mai chiesti come fa un eco-stay a definirsi tale? Let’s Ecoplore, partner di Ecobnb, che ha base proprio in India, ha deciso di chiederlo direttamente alla sua comunità. Ecco quindi cosa ne è emerso.

  • La proprietà dell’eco-resort. E’ importantissimo che la terra non sia stata tolta alla popolazione locale, magari da persone di altri Paesi con l’unica intenzione di voler guadagnare. Ecco perchè sostenibilità vuol dire promuovere soprattutto quegli eco-stay di proprietà degli abitanti dei villaggi, dei comuni circostanti. Così si ha quasi una garanzia dei loro interessi. Certo, se invece la terra viene acquisita da persone “sconosciute” o straniere, si cerca sempre di capire per bene le loro intenzi0ni e quale sarà il ritorno della comunità (magari attraverso nuovi posti di lavoro).
  • L’ambiente che accoglie l’eco-stay. Quando l’ospitalità è circondata dalla natura, si deve controllare quali sono le buone pratiche di turismo sostenibile offerte. Pensiamo ad esempio all’India, dove spesso le strutture vengono costruite all’interno di riserve naturali, per offrire ai visitatori la possibilità di vedere la fauna locale. Ma se questo comporta togliere spazio agli animali e metterli in pericolo… certamente non si sta agendo in maniera attenta all’ambiente. Di nuovo, quindi, è necessario capire quali siano le intenzioni dei proprietari.
  • Il materiale di costruzione. Certo, la bioarchitettura è uno dei fattori decisivi per capire se un eco-stay lo è davvero oppure no. Ma costruire in legno non significa necessariamente essere sostenibili: da dove proviene il legno? Quanti alberi sono stati tagliati per ottenerlo? Ne sono stati piantati altri?

Ecco i 10 ecostay più belli e green della magica India.

1. Dove la creatività è di casa

Santiniketan, nel Bengala Occidentale, è il cuore culturale ed artistico di tutta l’India. In questo eco-stay potrete dormire in una Mud Villa o Mud Cottage, costruiti appunto con i fanghi locali, come le tradizionali case dell’India. Gli ospiti sono come famiglia e perciò verrete accolti a braccia aperte.

Prezzi: a partire da 39€ a notte nel cottage, per due persone e con colazione inclusa

2. Un carrello sul Tirthan

Il Tirthan è l’unico fiume in Himachal Pradesh dove non sono state costruite dighe: i locali si sono battuti per conservare la natura del lungo fiume, tanto che l’unico mezzo per raggiungere questo Abode of Woods, una casa circondata da mille alberi, è…un carrello appeso ad una corda!

Prezzi: a partire da 28€ a persona a notte, con pensione completa

3. Asana, Pranayama, Goseva, Kirtan

Curiosi di scoprire cosa sono? Presso il Govardhan Ecovillage, ad un centinaio di kilometri da Mumbai, potrete provare tutte queste arti olistiche durante i ritiri giornalieri. Ma non solo: c’è anche un parco di erbe terapeutiche per poter ritrovare le energie.

Prezzi: a partire da 46€ per due persone a notte, pensione completa

4. Un eco-stay all’insegna del riciclo

Girovagando per Kanatal vi accorgerete di come tutto provenga da materiali di riciclo: anche le porte, le finestre ed i bicchieri (che ad esempio sono stati recuperati dopo un prestigioso showroom). Il benessere e i servizi sono ovviamente assicurati, così come gli scorci sopra le nuvole!

Prezzi: a partire da 83€ a notte con pensione completa

5. Mud House e l’avventura di un safari

La Jim Corbett Mud House è certificata Ecoplore! Abbiamo visto quali dovrebbero essere le regole d’oro di un eco-stay… e questo le segue davvero! I cottage di fango, gestiti dai locali, si trovano a due passi dal loro villaggio e dal Parco Nazionale Jim Corbett, dove i safari vi porteranno ad incontrare gli animali nella natura incontaminata dell’India.

Prezzi: a partire da 52,40€ a notte per due persone con pensione completa

6. Pace + lusso + sostenibilità

Amer è un oasi di pace a due passi dalla frenetica Jaipur. Questo agriturismo di lusso è stato realizzato in pietra locale e tutti i dettagli sono creati a mano da artigiani. Le acque vengono riutilizzate e le lampadine sono a basso consumo, ma anche la ricca colazione è a km 0.

Prezzi: a partire da 122,35€ a notte per due persone, con colazione inclusa

7. Un eco-cottage nel cuore dell’Himalaya

Il Cottage Kumaoni è immerso nella Silent Valley, dove il silenzio e la pace regnano sovrani (leggete qui tutti i benefici del silenzio). Circondati dalla natura, qui si può fare trekking guidato sull’Himalaya, tuffarsi nei fiumi ed espolorare le cascate… in una proprietà di oltre 100 ettari sicuramente non ci si annoia.

Prezzi: a partire da 53€ a notte per due persone, con colazione inclusa

8. Ritiro green e architettura locale

Se cercate un luogo isolato dove passare un ritiro green, l’Ecovillaggio Nag Tibba è decisamente isolato: dopo 2 km di camminata si giunge in questo luogo spettacolare (la vista lo è altrettanto), dove verrete accolti con un bicchiere di Buransh. I cottage sono costruiti in fango, come la tipica architettura Koti Banal.

Prezzi: a partire da 90€ a notte con pensione completa

9. L’ecovillaggio della comunità

Svegliarsi all’Ecovillaggio Dayara Bugyal e guardare fuori dalla finestra… solo cime altissime, innevate e mozzafiato! E’ gestito in tutto e per tutto dalle donne del villaggio vicino, ed è costruito in legno, pietra e fango seguendo le regole della bioarchitettura. Da qui potrete partire alla volta di itinerari in montagna tra le vette dell’India.

Prezzi: a notte per due persone a partire da 26€  in dormitorio con pranzo e cena, da 83,74€  nella Mud House con pensione completa. 

10. Alla scoperta dei sapori autentici

In una piantagione di pepe e caffè dell’India del Sud c’è Kodaikanal House of Love, un eco-stay che mette al primo posto l’autenticità dei prodotti coltivati nella fattoria. Sia che scegliate di soggiornare in tenda, in casette di legno che in dormitorio, potrete assaporare l’India autentica di spezie, latte a km 0, verdure bio e… se siete fortunati potreste anche avvistare gli elefanti!

Prezzi: a partire da 51 € a notte per 2 persone, con colazione inclusa.

 

Avete mai pensato a cosa vuol dire veramente eco-resort? Cosa deve avere perchè lo si possa definire così? Scrivetecelo :)

 

In copertina: Kolkata, India. Foto di Martin Jernberg via unsplash

 

Potrebbe interessarti anche:

5 storie ispiratrici per cambiare vita in chiave green

Dalla Città alle Colline del Chianti per ritrovare uno stile di vita in armonia con la natura

Weekend Yoga in Sud Italia: la tua meritata pausa di benessere