Uno specchio d’acqua che incanta con i suoi colori. Paesaggi incontaminati e prati ricchi di biodiversità. Masi di legno e oltre 150 chilometri di itinerari perfetti per la mountain bike. Feste sull’acqua e pranzi in fattoria, concerti sul lago e tante occasioni per scoprire le antiche tradizioni della Carinzia. Ecco 10 motivi per non perdere la Perla Alpina di Weissensee!

Appena arrivati in questo piccolo paradiso della Carinzia, l’azzurro del Lago di Weissensee catalizza subito i miei occhi. Sogno di tuffarmi nel lago, come fanno tanti bambini in un tranqullo sabato di primavera, di percorrerlo a bordo di una delle piccole barche di legno dei pescatori, di scoprirne ogni angolo in sella ad una bici elettrica.  Tre giorni sono sufficienti per innamorarsi di questa incantevole Perla Alpina della Carinzia, e, una volta visitata, i motivi per ritornarci sono tantissimi. Eccone almeno 10 per scegliere Weissensee come meta per la tua prossima vacanza!

Weissensee, Carinzia, Austria
Weissensee, via tinefoto.com

1. Qui ammiri mille sfumature di azzurro

La magia di Weissensee è nel suo lago: acqua purissima (la più pulita dell’Austria) circondata da paesaggi incontaminati. Puoi attraversare il lago su una piccola barchetta a remi (la stessa utilizzata anche dagli abitanti per pescare), su una canoa, oppure su una imbarcazione a zero emissioni. Quest’ultima si chiama “Alpine Pearls” ed è il primo battello ibrido dell’Austria, che attraversa il lago di Weissensee in silenzio assoluto, senza emissioni né rumore. Tutt’attorno boschi e prati fioriti, nuvole e cielo che si riflettono nell’acqua limpida del lago. In ogni momento la superficie incantata del Weissensee regala tonalità di colore sempre nuove: bianco, azzurro, turchese, blu intenso, fino al verde scuro quasi nero.

Weissensee, le mille sfumature del lago piu bello della Carinzia
Le tonalità di colore della superficie del lago di Weissensee, ©tinefoto.com

2. Questo è il paradiso delle mountain bike

Bicicletta, bici elettrica, MTB. Qualsiasi sia il mezzo scelto, Weissensee è la meta perfetta per una vacanza su due ruote. Noi saliamo in sella a delle comodissime e-bike, e percorriamo un itinerario facile e pianeggiante che costeggia la parte ovest del lago. Tra prati, malghe e casette in legno, boschetti e fattorie, pedaliamo senza quasi mai perdere di vista l’azzurro luccicante del lago.

In mezzora circa puoi percorrere questo itinerario ad anello che costeggia la parte ovest del lago, partendo da punto di informazione turistica di Weissensee. Se invece preferisci un percorso più difficile e avvincente puoi scegliere l’intero giro lago (percorribile in 4-5 ore circa), che ti permette di salire in alta quota tra le montagne per ammirare il lago dall’alto. Sono solo due delle tante opzioni per scoprire il territorio di questa perla alpina in bicicletta. Weissensee è infatti il vero paradiso dei bikers, qui puoi scegliere tra 13 percorsi segnalati pensati esclusivamente per la MTB, e oltre 150 chilometri di itinerari ciclabili immersi nella natura.

In mountain bike attorno al lago di Weissensee, Austria, Carinzisa
In mountain bike attorno al lago di Weissensee, ©tinefoto.com

3. A Weissensee tutto è Parco Naturale

Chi arriva a Weissensee trova 76 chilometri quadrati di parco naturale: tutto il territorio comunale ne fa parte. Per questo, due terzi delle sponde del lago sono totalmente selvagge e naturali. Non esistono speculazioni edilizie e seconde case (incredibile ma vero!) e non ci sono aree industriali nel raggio di 200 chilometri. Tutt’attorno trovi solo natura e silenzio, prati fioriti fecondi di biodiversità, ambienti ricchi di specie animali, giardini coltivati con dedizione dai loro abitanti.

Il Parco Naturale di Weissensee è stato ufficialmente riconosciuto nel 2006, ma la comunità locale da sempre protegge il lago, i prati e le montagne che lo circondano. Le leggi del Comune vanno tutte in questa direzione: ne è un esempio la norma che vieta la costruzione di nuovi edifici, e impone i recupero di quelli esistenti sono a fini turistici (B&B, agriturismi oppure hotel), proibendo invece le seconde case. E’ commuovente l’amore con cui gli abitanti curano il loro territorio: dalle aiuole fiorite, ai prati. Le attività che vengono promosse sono quelle che valorizzano e tutelano l’unicità del luogo: agricoltura sostenibile, turismo lento e responsabile, pesca consapevole.

Prati fioriti a Weissensee, Carinzia, Austria
Prati fioriti a Weissensee, Carinzia, foto di Silvia Ombellini

4. Qui torni alle radici

Spesso Weissensee ti regala la sensazione di poter viaggiare nel tempo, e scoprire luoghi e sapori che pensavi perduti. Così ti ritrovi in un’antica fattoria dalle pareti di legno, a gustare cibi antichi, cucinati secondo antiche ricette con ingredienti insoliti e a km zero (come i semi di ortica).

La manifestazione “Aufwart’n am Weissensee” che si svolge ogni anno a maggio, è un momento da non perdere per chi vuole tuffarsi nella vera essenza di Weissensee. Una delle giornate del festival è dedicata alle “fattorie aperte”. Le case dei contadini attorno al lago, i fienili e le fattorie aprono le loro porte ai turisti che possono così scoprirle e assaggiare i prodotti a chilometro zero che i proprietari di casa hanno cucinato per loro. Si parte da una fattoria, per poi scoprirne altre (ogni anno partecipano 5 diverse case rurali), per scovare le antiche ricette, condividere le tradizioni locali, e conoscere le storie dei contadini del luogo.

Il nostro tour enogastronomico inizia in una piccola casa di contadini, dove gustiamo un aperitivo a base di bruschette e formaggi locali, e si conclude in un antico fienile di legno addobbato per l’occasione con grandi lampadari, dove gustiamo il gelato fatto in casa con latte biologico di malga, servito insieme al miele locale e e ai petali di fiori di campo.

5. I concerti  sul lago di Weissensee

In occasioni particolari il Lago di Weissensee diventa teatro naturale di suggestivi concerti all’aperto. Un’antica zattera di legno, la stessa che utilizzavano i contadini per trasportare il fieno sul lago, si trasforma in palcoscenico dove si esibiscono i musicisti. Un abitante del luogo, insieme al suo cane, guida la zattera lentamente lungo il lago. La musica si diffonde tra i boschi, e gli spettatori l’ascoltano estasiati seduti sui prati, sulle rive del lago, in barca o appoggiati alla balaustra del ponte di Weissensee. Le note della musica si mescolano con la natura in uno spettacolo unico.

6. Weissensee è perfetta per una vacanza con i bambini

Teatri di favole, gite lungo il lago alla scoperta delle leggende locali, pomeriggi in fattoria, trekking a cavallo, spettacoli di magia, e momenti di osservazione dei pesci. Le attività per i bambini a Weissensee sono davvero tante e molto coinvolgenti. Il parco naturale propone anche dei corsi di sopravvivenza, per insegnare ai bambini ad essere preparati ad ogni avventura. E anche dei sentieri didattici, come quello alla scoperta del mondo delle alpi.

7. La Colazione a km zero in zattera sul lago

Ogni domenica mattina (da aprile ad ottobre) il lago si trasforma anche in ristorante esclusivo, dove puoi gustare una prima colazione a base di prodotti biologici e locali. Qui puoi salire a bordo di una zattera di legno (“la zattera del gusto”) e assaggiare i formaggi di malga, il miele locale e bio, latte delle fattorie, marmellate e pane fatto in casa. E’ una colazione itinerante sulla superficie tranquilla del lago, di fronte a paesaggi incantevoli. A bordo della zattera i produttori locali ti spiegheranno gli ingredienti della colazione insieme alla storia delle produzioni locali a filiera corta.

 

Weissensee_colazione-sul-lago

8. Qui puoi dormire in una vera fattoria biologica

La grande stalla di pietra e di legno ospita ancora le mucche nei periodi più freddi o piovosi (quando il tempo è bello pascolano libere tra i prati di Weissensee). L’antica casa dei contadini è diventata un bellissimo hotel eco-sostenibile, con pareti di legno naturale, mobili di design contemporaneo, ma con un richiamo alla tradizione. Qui si serve solo cibo biologico, ci spiega la proprietaria, giovanissima con una grande passione per l’ecologia. Molti dei prodotti provengono dalla nostra fattoria: abbiamo 5 mucche, due maiali, un orto biologico e qualche gallina. Rispettare il pianeta è l’unica scelta possibile – dice Corinna – e dai sui occhi limpidi come l’acqua del lago, emerge il suo amore per l’ambiente e per Weissensee, e la scelta di vita semplice, a contatto con la natura. Una trentina d’anni, tre bambini piccoli e un marito che l’aiuta in questa grande impresa. Una fattoria che è anche un hotel biologico di charme (con certificazione “Bio-Hotel”), unico ed ecosostenibile, affacciato sulle rive del lago di Weissenseee. L’hotel offre i punti di ricarica elettrica, per chi arriva in Tesla, un ristorante a base di prodotti bio e locali, biciclette a disposizione degli ospiti, una spiaggia e un piccolo centro benessere sul Lago.

9. A Weissensee l’automobile non serve

Quando arrivi a Weissensee e soggiorni in un hotel biologico o in un B&B ricevi gratuitamente una “mobility card”. Questa card ti permette di utilizzare gratuitamente tutti i mezzi pubblici e persino di noleggiare gratis per qualche ora una bici elettrica. Il risultato è che a Weissensee l’auto non serve. Si arriva comodamente in treno e ci si muove in bus, in bici, a piedi o a bordo di una bella carrozza trainata dai cavalli.
Saliamo a bordo della carrozza e il simpatico autista ci porta in giro tra le stradine di Weissensee salutando allegramente tutti e scambiando qualche parola scherzosa con le persone che incontra. Non conosco bene l’austriaco ma mi sento a casa, come fossi anch’io un’abitante di Weissensee.

Giro in barca tra i sentieri di Weissensee, Carinzia,
Giro in barca tra i sentieri di Weissensee, Carinzia, foto di S. Ombellini

10. Qui scopri una vera perla di sostenibilità!

Dal 2006 tutto il territorio che vedete è tutelato come Parco Naturale” – ci racconta Almut Knaller, assessore al turismo del comune di Weissensee. E’ giovane e intraprendente, dopo gli studi all’estero e numerosi viaggi ha deciso di tornare qui nella sua perla alpina, per farla crescere nella direzione della sostenibilità. “Il rispetto verso il lago e la natura che ci circonda viene da molto lontano, è insito nel nostro DNA.” E infatti a Weissensee non ci sono strade di transito attorno al lago, ma solo percorsi pedonali e ciclabili. I terreni che in altri comuni sarebbero stati edificabili, qui sono prati fioriti che si affacciano sul lago.

Non a caso Weissensee nel 1995 ha vinto il premio europeo per il Turismo e l’Ambiente e dal 2013 è diventato una delle Alpine Pearls, le destinazioni alpine che promuovono un turismo lento e sostenibile. In sella alla tua E-bike, bicicletta o MTB, puoi pedalare nel silenzio tra prati fioriti, campi di fieno, colline con cavalli, pecore e mucche al pascolo.

Per mantenere la biodiversità i campi vengono sfalciati in modo manuale (con la falce), ogni volta che è possibile. L’agricoltura a basso impatto ambientale è al centro dell’economia di Weissensee, per questo viene finanziata con una parte della tassa di soggiorno. Così, la comunità locale collabora attivamente ad un innovativo progetto di agricoltura integrata al turismo, che oltre a preservare le produzioni tipiche, crea un collegamento diretto tra le coltivazioni e l’esperienza turistica. E questo collegamento a Weissensee si sente, si vive in prima persona. Penso sia proprio questo legame con la terra e con il lago che rende magico questo angolo di Carinzia!

Potrebbero interessarvi anche:

Scopri il Lago della Perla Alpina della Carinzia

Le Perle Alpine

Bohinj: nuova Perla Alpina nel parco del Triglav


Autore: Silvia Ombellini

Sono un architetto con la passione del viaggio. Penso che sia sempre più urgente riuscire a vivere in armonia con l’ecosistema del quale siamo parte. Dopo la nascita del mio secondo bimbo è nato anche Ecobnb, un'avventura intrapresa per cambiare il modo di viaggiare, per renderlo più sostenibile, giusto e buono con l'ambiente, i luoghi e le persone che li abitano.
Altri articoli di Silvia Ombellini →


Questo articolo è stato pubblicato il itinerari ed etichettato , , . Ecco il permalink.
  • Anna

    le viste sono spettacolari!

    • Silvia Ombellini

      Si! E dal vero è ancora meglio!

    • Silvia Ombellini

      Grazie Anna, Weissensee è davvero così! Basta pedalare un po’ con l’e-bike per scoprire delle viste mozzafiato sul lago di Weissensee