Meraviglie naturali nascoste sotto terra, sotto le acque di un lago, o semplicemente sconosciute perché al di fuori delle solite rotte turistiche. Luoghi misteriosi, incantevoli, e meno noti del nostro Paese che vi sfidiamo a scoprire e a visitare, se non lo avete già fatto, e che vi lasceranno a bocca aperta.

Partiamo alla scoperta di 10  angoli di paradiso che in pochi conoscono: grotte, laghi, rocce e molte altri tesori naturali, che incanteranno e delizieranno i vostri occhi di esploratore, lasciando il segno grazie alla loro particolare bellezza e singolarità.

1. L’incantevole e suggestivo Lago di Resia

Il Lago di Resia immerso nella quiete , foto di Wikimedia Commons
Il Lago di Resia immerso nella quiete , foto di Wikimedia Commons

Ci troviamo in Val Venosta (Alto Adige), dove lo splendore e la poesia del lago di Resia ci accoglie in un’atmosfera che appare immobile e silenziosa, proprio come le acque dello stesso lago. Un antico campanile, appartenente alla vecchia cittadina di Curon, la quale fu sommersa a seguito della costruzione di una diga, sorge dalle acque donando al paesaggio qualcosa di magico e fiabesco.

Per saperne di più sulla storia del campanile, vi consigliamo questo articolo sul Lago di Resia

Un consiglio da Ecobnb: se sei appassionato di fotografia, non perdere l’occasione di catturare nel tuo rullino la maestosità di questo posto e se desideri visitare il campanile da vicino, attendi l’inverno e raggiungilo tu stesso a piedi per un’esperienza irripetibile!

2. Gole di Celano: un meraviglioso habitat naturale

Ci spostiamo in Abruzzo, in provincia dell’Aquila, più precisamente nel Parco regionale naturale del Sirente-Velino. Le gole furono scavate dal torrente La Foce, creando un meraviglioso percorso naturale che supera i 4 km e che è facilmente percorribile dagli escursionisti. Se siete fortunati vi sarà anche possibile intravedere qualche esemplare di aquila locale, una specie protetta che trova rifugio sulla parte più alta della Gole di Celano.

Un consiglio da Ecobnb: il percorso è transitabile sia in salita (partendo da Celano), sia in discesa (da Ovindoli, alta valle d’Arano). Se venite da lontano, ecobnb vi propone il fantastico alloggio green  B&B Casale Le Crete, a soli 20 minuti di macchina dalle Gole, che potete prenotare cliccando su questo link, a partire da 50€!

3. Le Grotte di Frasassi: un museo di sculture naturali

Le Grotte di Frasassi, un paradiso di stalattiti e stalagmiti, meraviglie nascoste foto di Wikimedia Commons
Le Grotte di Frasassi, un paradiso di stalattiti e stalagmiti, foto di Wikimedia Commons

Nel comune di Genga (Ancona), sono presenti delle grotte in cui le stratificazioni calcaree hanno formato delle meravigliose opere naturali che nel corso degli anni sono diventate oggetto di studio di molti speleologi, i quali hanno ribattezzato gran parte di esse a seconda di forma e dimensioni. Le Grotte di Frasassi non solo potrebbero essere paragonate ad un museo naturale, ma sono anche una vasta riserva di specie animali, tra cui pipistrelli e piccoli crostacei!

Un consiglio da Ecobnb: per vostra fortuna, nelle vicinanze di queste imperdibili grotte, sono presenti molte strutture green nelle quali trascorrere la notte, tra cui l’Agriturismo La Becerca, a partire da 50€ o la splendida Antica Dimora Italiana, casa colonica immersa nel verde della natura, dalla quale potrete partire alla scoperta delle grotte e non solo!

4. La Necropoli rupestre di Pantalica: la Sicilia si riempie di storia

Necropoli di Pantalica, meraviglie nascoste in Italia
Necropoli di Pantalica, foto di Wikimedia Commons

In provincia di Siracusa (Sicilia), è possibile ammirare la Necropoli rupestre di Pantalica, una località il quale valore va oltre quello paesaggistico, poiché si tratta di una località archeologica e speleologica ricca di storia, che ci narra una parte di protostoria siciliana, quella del passaggio dall’età del bronzo all’età del ferro sull’isola. Nella foto si intravedono alcune tra le 5000 tombe a grotticella che abitano le pareti di Pantalica, e che rendono quest’ultima un luogo altamente suggestivo. Le Necropoli, insieme alla provincia di Siracusa, fanno ora parte del patrimonio UNESCO, per la loro indiscutibile importanza storica ed unicità paesaggistica.

Un consiglio da Ecobnb: Pantalica è un posto perfetto per praticare delle escursioni, ma se siete degli appassionati di fauna è flora, vi sarà anche possibile ammirare varie specie, anche in via di estinzione, di piante ed animali. Inoltre, oltre alle tombe, potrete scoprirne di più sulla cultura e lo stile di vita delle popolazioni dell’isola durante l’età del bronzo e del ferro. Il luogo non è raggiungibile con mezzi pubblici, perciò vi consigliamo di automunirvi di mezzi per raggiungere gli accessi a Pantalica per poi proseguire a piedi la vostra avventura!

Su questo sito trovate ulteriori informazioni sugli ingressi alle necropoli ed i relativi sentieri

5. La Grotta Gigante: un incontro fra epoche

La Grotta Gigante, meraviglie sotterranee in Italia
La Grotta Gigante, meraviglie sotterranee, foto di Wikimedia Commons

La Grotta Gigante, situata sull’altipiano del Carso a pochi km da Trieste, possiede la sala naturale più grande del mondo (un singolo vano alto circa 114 metri, lungo 280 metri e largo 76,3 metri), per la quale è entrata a far parte del Guinness dei primati nel 1995. Inoltre, durante le varie esplorazioni negli anni, sono stati ritrovati nella galleria vari reperti appartenenti ad epoche diverse (Neolitico, Impero Romano, Età medievale) perciò si tratta anche di un’importante fonte storica  ed archeologica. Insomma, un’esperienza da non perdere: intraprendi il percorso di 850 metri fino a raggiungere una profondità di 101 metri sotto la superficie, sempre sotto il controllo di preparatissimi accompagnatori e guide turistiche, che vi racconteranno ogni particolare della storia della grotta!

Un consiglio da Ecobnb: la temperatura nella grotta è costante tutto l’anno (11°) perciò ogni stagione è buona per visitarla e perchè non scegliere alla Casetta, il perfetto alloggio green dove trascorrere la notte, a pochi km dal centro di Trieste e dalla grotta!

6. Chiesetta di Piedigrotta, un’altra fra le meraviglie sotterranee

Pizzo Calabro, un borgo marinaro in Calabria, ospita una fra le più graziose meraviglie sotterranee italiane: la piccola chiesetta di Piedigrotta, interamente scavata nel tufo e contenente una serie di sculture anch’esse interamente costruite in tufo. I gruppi scultorei, come si può notare dall’immagine centrale, sono particolarmente suggestivi e caratterizzati da un’atmosfera quasi mistica ed ultraterrena. Il luogo infatti presenta una forte componente spirituale e religiosa, anche per la storia particolare che precede la sua costruzione, che potrete scoprire cliccando qui, sul sito della Chiesetta, ricco di immagini e racconti.

Un consiglio da Ecobnb: la chiesetta rimane aperta tutti i giorni (eccetto nei giorni di maltempo), ma se siete particolarmente interessati alle cerimonie religiose, ogni 2 luglio in occasione della Madonna delle Grazie, si celebra una messa alla quale è possibile partecipare. L’ingresso singolo per le visite turistiche è di soli 3€ mentre per i vostri piccolini, fino a 6 anni, è gratis!

7. La Scala dei Turchi: meraviglie sul mare

La Scala dei Turchi, meraviglie nascoste in Italia
La Scala dei Turchi, foto di Wikimedia Commons

Una delle spiagge più belle e mozzafiato d’Italia, circondata da una parete rocciosa che sembra quasi fatta di porcellana per il suo splendido colore bianco. La forma peculiare della falesia ricorda degli scalini, con spigoli dolcemente arrontondati, tra i quali trovavano riparo i pirati saraceni, dai quali prende il nome. La Scala dei Turchi, questo luogo idilliaco, si trova in provincia di Agrigento, tra le coste di Realmonte e Porto Empedocle.

Un consiglio da Ecobnb: è possibile scalare i dodici livelli di pietra della Scala per godersi il panorama della costiera di Agrigento o svolgere vari itinerari partendo da Realmonte!

8. Il Lago di Carezza: magia tra le Dolomiti

Lago di Carezza, meraviglia naturale da scoprire in italia
Lago di Carezza, foto di Wikimedia Commons

Finalmente arriviamo nel magico Trentino Alto-Adige, precisamente in Val d’Elga (Alto-Adige), a 25 km da Bolzano: qui troviamo il Lago di Carezza, famoso per i suoi colori intensi e brillanti, per i quali viene anche chiamato “lago dell’arcobaleno” (in ladino, Lec de Ergobando). Il lago non ha alcun immissario visibile ad è alimentato da sorgenti sotterranee che portano acqua dalle cime del Latemar ed in ogni stagione la sua estensione e profondità sono sempre diverse!

Un consiglio da Ecobnb: Si tratta di un luogo perfetto per sommozzatori che desiderano fare riprese subacquee delle sue meravigliose acquee, o anche per fotografi che vogliono catturare un istante della sua unica bellezza.

9. Il Parco delle Fumarole di Sasso Pisano

Fumarole di Sasso Pisano, meraviglia naturale da scoprire in Italia
Fumarole di Sasso Pisano, foto di Wikimedia Commons

Situato in Toscana, il Parco delle Fumarole di Sasso Pisano presenta la sua particolarità grazie all’intensa attività geotermica sottostante, che provoca la fuoriuscita di gas e vapore acqueo attraverso le fratture del terreno, creando uno spettacolo surreale che appare quasi come un effetto cinematografico. Attraversando il Parco sembra infatti di essere stati catapultati in uno scenario de Il Signore degli Anelli, caratterizzato da un’atmosfera lugubre ma allo stesso tempo estremamente affascinante.

Un consiglio da Ecobnb: Esistono vari percorsi per attraversare le fumarole, tra cui un percorso libero (attrezzato, collega i due borghi medievali di Sasso Pisano e Monterotondo Marittimo) ed uno più lungo, l’anello di Sasso Pisano (una meravigliosa passeggiata ad anello che ci ricongiunge alla fine al Borgo del Sasso).

1o. Le Rocce rosse di Arbatax: le meraviglie della Sardegna

Le rocce rosse di Arbatax, meraviglie nascoste
Le rocce rosse di Arbatax, foto di Wikimedia Commons

Nessuna foto può rendere giustizia alla bellezza delle rocce sarde di Arbatax, in provincia di Nuoro, ovvero delle incredibili sculture naturali che affiorano dal mare all’ingresso del porto, ai piedi della Collina di Bellavista, deliziando gli occhi di turisti e cittadini con il loro colore caldo e rossiccio che le distingue da tutte le altre. La spiaggia circostante è composta da ciottoli di granito e porfido rosso che riprendono le tonalità delle rocce, anch’esse di porfido. Il paesaggio diventa particolarmente spettacolare al tramonto, durante il quale i colori si accentuano a causa del cielo infuocato che circonda i macigni di roccia.

Un consiglio da Ecobnb: per il vostro soggiorno sardo vi consigliamo questo green B&B, nel comune di Tortolì (di cui Arbatax è l’unica frazione), che vi permetterà di fare delle piacevoli passeggiate serali nel comune e visitare le rocce in qualsiasi momento voi desideriate!

Se queste dieci meraviglie non sono riuscite a stupirvi, non temete. L’Italia è piena di altri luoghi altrettanto impressionanti e peculiari che non aspettano altro che essere scoperti ed apprezzati. Tuttavia, se i luoghi descritti sopra sono riusciti ad attirare la vostra attenzione, non fatevi scappare l’occasione di visitarli, possibilmente scegliendo un tipo di vacanza sostenibile e rispettosa dell’ambiente, come quelle proposte da noi di Ecobnb!

Immagine di copertina: foto di Davide Ragusa via unsplash

 Se ti è piaciuto questo articolo, vedi anche:

10 meraviglie della natura che ti lasceranno a bocca aperta

Le meraviglie del Parco Nazionale del Gargano

I parchi nazionali più belli d’Italia da scoprire in modo eco-sostenibile


Autore: Margherita Potrich

Nata a Rovereto, Margherita studia Lingue Moderne per l’intermediazione turistica e d’impresa presso il Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Trento. La conoscenza e l’utilizzo della lingua inglese nel lavoro è il suo principale obbiettivo; grazie ad Ecobnb ha avuto la possibilità di applicarla al tema emergente del turismo sostenibile.
Altri articoli di Margherita Potrich →


Questo articolo è stato pubblicato il curiosità ed etichettato , , , , . Ecco il permalink.
  • Anna

    la Grotta Gigante e la Chiesetta di Piedigrotta conosco il resto devo ancora vedere.