Le navi da crociera sono spesso associate al lusso e al relax, ma in realtà rappresentano un ingente danno all’ambiente e alla salute di passeggeri e città portuali.

Nave da crociera

Le navi da crociera non solo creano importanti danni ambientali, ma sono estremamente nocive per la salute a causa dei loro gas di scarico. È quello che emerge dal rapporto 2016 delle prestazioni ambientali delle navi da crociera stilata dalla onlus tedesca NABU.

Partiamo da un dato terrificante: a parità di distanza percorsa, una nave da crociera inquina quanto un milione di automobili. Questo è dovuto per lo più al tipo di olio combustile utilizzato dai motori, che contiene fino a 3.500 volte più zolfo rispetto a tutti gli altri veicoli presenti sulla terra ferma.

Inoltre ancora adesso l’80% delle navi di crociera che navigano in Europa non utilizzano alcun sistema di depurazione dei gas di scarico. Senza le tecnologiche per ridurre i NOx nei gas di scarico, tali rifiuti bruciano emettendo enormi quantità di inquinanti pericolosi nell’aria come il biossido di zolfo, ossidi di azoto e nero di carbonio. Queste sostanze, che possono viaggiare anche per chilometri, sono la causa di acidificazione del suolo e delle acque ed eutrofizzazione dei laghi e delle zone costiere. Inoltre, possono essere anche co-responsabili di gravi malattie come il cancro o malattie cardiovascolari.

Nave da crociera

Le immagini delle navi da crociera brillanti, pulite e amiche dell’ambiente sono quindi davvero lontane dalla realtà. Chi decide di trascorrere le proprie vacanze in crociera contribuisce a danneggiare la stessa natura che le navi promettono di far assaporare e inoltre respira fino a 19 volte le polveri sottili di una strada trafficata.

Esistono delle tecnologie in grado di ridurre le emissioni delle navi, ma non vengono utilizzate per garantire un profitto maggiore. A questo link potete approfondire i risultati delle ricerche della no profit tedesca Nabu sull’inquinamento dell’aria causato dalle navi da crociera.

 

Ti potrebbero interessare anche:

Quanto inquinano le navi da crociera?

Le 10 capitali più pulite del mondo

Turismo sostenibile: perché è così importante

 

 

 


Autore: Chiara Marras

Sono Chiara, 25 anni, una laurea in tasca e tanti progetti in mente. Credo fortemente nel web come punto di scambio e divulgazione e penso che uno dei temi più urgenti in questo momento sia l'eco-sostenibilità. Perché allora non riscoprire il viaggio come unione con la natura e con la cultura locale?
Altri articoli di Chiara Marras →


Questo articolo è stato pubblicato il vivere e viaggiare verde ed etichettato , , . Ecco il permalink.
  • tainki21

    Al mondo ci sono circa 350 navi da crociera a fronte di circa 25.000 navi mercantili e 15.000 trasporto passeggeri (traghetti).

    Sono numeri insignificanti per l’inquinamento mondiale.

  • Simone Riccardi

    Gentile Tainki,

    grazie per questo commento anonimo e possibilmente pagato da qualche azienda di crociere.

    Se applicassimo il concetto per cui se qualcun’altro sta inquinando molto più di noi, allora il nostro inquinamento è insignificante, risulterebbe che la maggioranza degli inquinatori sarebbero insignificanti rispetto a chi sta inquinando più di loro, arrivando al punto più alto in cui il più grande inquinatore al mondo rende tutti gli altri insignificanti.

    Per fortuna che chi si occupa in modo scientifico di cambiamento climatico pone l’importanza di ciascuna azione, di ciascuno di noi. Perciò per il settore turismo, quello di cui si occupa Ecobnb, i numeri delle crociere sono significativi ed è bene conoscere che viaggiare in crociera non è assolutamente sostenibile.

    Basti prendere una qualsiasi immagine della città di Venezia, dove queste enormi barche di acciaio sfilano indisturbate davanti a questo patrimonio mondiale dell’umanità per rappresentare il sistema croceristico mondiale.

  • Gian Marco

    Chiara, nel tuo pezzo dici che una nave di crociera inquina come 1 milione di auto a parità di percorrenza. In un altro pezzo
    che posto qui sotto si dice che una nave di crociera inquina come 5 milioni di auto a parità di percorrenza. E’ chiaro che finché si sparano cifre in libertà senza un qualche riferimento scientifico l’impressione è che si sparino cifre a casaccio e pertanto non credibili. Attendo qualche dato documentato in modo da discuterne seriamente
    http://www.bioecogeo.com/un-inquinamento-lusso-2/

    • Silvia Ombellini

      Ciao Gian Marco,
      grazie del commento! Negli articoli che pubblichiamo su Ecobnb cerchiamo sempre di citare le fonti. Come indicato nel post di Chiara, i dati relativi all’inquinamento delle navi da crociera sono stati rilevati dall’organizzazione no-profit tedesca NABU e puoi trovarli pubblicati a questo link: https://en.nabu.de/issues/traffic/air-testing.html.

      Il confronto con le auto è significativo anche se può essere fuorviante (non tutte le automobili inquinano l’aria in egual misura, pensiamo ad esempio alla differenza tra un vecchio furgone o un modello d’auto appena uscito…).

      Ciò che è certo, dalle misurazioni fatte sulle navi da crociera è che:

      – il carburante utilizzato è 3.500 volte più inquinante rispetto a quello delle automobili.

      – le polveri sottili misurate sono 50-80 volte maggiori rispetto a quelle di una strada densamente trafficata di una grande città.

      Grazie ancora per la domanda, trovi tutte le informazioni e scaricare il paper completo di Nabu a questo link: https://en.nabu.de/imperia/md/content/nabude/verkehr/1703-nabu-air-quality-measurements.pdf