Guida a Savona - Liguria

Savona con il suo mare verde-azzurro, le spiagge sabbiose molto ampie, un entroterra sorprendente, ricca di spunti culturali e artistici, ma anche sportivi e naturalistici.
Fortezza del Priamar a Savona
Fortezza del Priamar

 

1. cosa vedere a Savona (Liguria)

Savona (Savonn-a in genovese) è un cuore medievale ancora pulsante. Vi nacquero due Papi (Sisto IV e Giulio II) e vi risiedettero tanti protagonisti della storia italiana, da Colombo a Mazzini…

La Fortezza del Priamar, maestoso complesso roccioso, ha una splendida vista sul Golfo Ligure e domina dall’alto i carrugi… altrettanto caratteristica la Cattedrale con la cappella Sistina e i portici del centro. Le trattorie della vecchia darsena, attracco di vecchi pescatori, animano le serate con odori e atmosfere d’altri tempi…

 

2. La Riviera dei fiori e i dintorni

Da Arenzano a Ventimiglia si staglia la Riviera delle palme e dei fiori, gioiello di maniera tra Imperia e Savona.

Qui ci si può fermare ad Albissola Marina e Superiore e visitare la Settecentesca Villa Faraggiana, con giardino e museo. Non solo, Albissola è detta la città dell’arte, con la piazzetta medievale e i i resti romani dell’antica Alba Docilia.

Varigotti è una frazione di Finale Ligure
Varigotti, foto di Philipp Rümmele

 

A Varigotti visitate la Chiesa di San Lorenzo Vecchio di origine alto medioevale originariamente destinata alle celebrazioni orientali.
Nella vicina Finale Ligure curioso è il fenomeno idrologico che ha dato orgine alle Caverne del Finale, stretti condotti naturali in cui sono stati ritrovati reperti preistorici.


3. Sapori e cucina a kmo

Partiamo in flashback dai dolci: la pasticceria savonese è famosa in tutto il mondo per i baci di Alassio. Un dolce semplice, fatto di farina, uova, zucchero, cacao, il miele e nocciole. Il cioccolato fuso avviluppa le due parti di biscotto fragrante e farinoso in un candido “bacio”.

Amaretti di Sassello, dolci morbidi di pasta di mandorle
Amaretti di Sassello, foto di sstreiu

 

Ecco poi gli amaretti di Sassello, dolcetti morbidi di pasta di mandorle, simili al marzapane hanno ben poco da spartire con i comuni amaretti.

Natalizio ma onnipresente è il pandolce, anch’esso povero, fatto di farina, zucchero e uova, come tutti i piatti della tradizione ligure, ma arricchito e farcito con canditi, semi di finocchio o pinoli e aromatizzato all’arancia.

Tra le verdure ricordiamo l’asparago violetto, i carciofi e le zucchine di Albenga. Se siete a Savona e amate il vegan ricordate i fagioli di Nasino e le ciliegie di Castelbianco.

Tutti i piatti tipici sono ricchi di aromi come il rosmarino, il timo, la salvia, l’origano e la maggiorana.

Anche i primi sono “profumosi” e al tempo stesso delicati: gnocchetti di ortiche, bardenulla (polenta bianca aromatizzata al porro e funghi), tagliatelle ai funghi e minestroni saporiti.

Il pesce è un elemento base: ottimo il merluzzo e il baccalà, senza dimenticare le saporitissime acciughe, in mille “salse”.

Fermatevi a mangiare da Barbarossa, un locale totalmente medievale: pizze, focacce e farinate si sposano alla perfezione con l’arredo di legno e ferro battuto; sapori semplici ma forti.
Non si può lasciare Savona senza aver gustato la farinata di grano; da Vino e Farinata, in via Pia 15 ne gusterete una indimenticabile.


4. Natura, sport acquatici e itinerari dolci

Nei dintorni di Savona i padroni dell’estate sono gli sport estivi acquatici: la vela, il windsurf, lo sci nautico, il parasailing, la moto d’acqua, la pesca d’altura e lo Snorkeling.

Le possibili escursioni sono numerose nel periodo estivo: da Savona Darsena Antica ci si può spostare in barca al Santuario dei Cetacei in un itinerario lento che giunge al Porto Antico di Genova, a Portofino, Porto Venere, San Fruttuoso, lambisce le Cinque Terre e l’Isola Gallinara…

Gli amanti dello snorkeling adoreranno l’isola di Bergeggi, con i suoi fondali sinuosi e ricchi. Qui è possibile anche effettuare divertentissime escursioni guidate in canoa nell’Area Marina Protetta dell’isola.

Savona e il suo entroterra sono famosi per le pareti da arrampicata, con 2500 vie attrezzate, da brevi scalate sino alle grandi pareti alte 250 metri, con pareti vista mare.

Ma ce n’è anche per gli amanti di animali e natura incontaminata: il Santuario dei cetacei del Mar Ligure e il Parco Marino delle Cinque Terre vi stupiranno per colori, atmosfere e fauna. Non perdete le Grotte di Toirano e le Grotte di Borgio Verezzi, chicche da veri speleologi…

Le Grotte di Toirano sono un complesso di cavità carsiche in provincia di Savona
Grotte di Toirano, foto di Leonardo

 

5. Dove dormire in città e dintorni

Scopri tutte le strutture ricettive ecofriendly a Savona e dintorni.

 

Testo di Angela Sebastianelli, foto di copertina: Varigotti, Savona, foto di Pilipp Rummele, via Flickr

Alloggi ecosostenibili

Tir na nog natura e relax

Pontinvrea (Sv)

A partire da 120,00 €
Casa in villa Marest

Sassello (Liguria)

A partire da 38,00 €
Semi di Crescita

Calice Ligure (Liguria)

A partire da 80,00 €
B&B Cà de Badin

Noli (Liguria)

A partire da 85,00 €
AGRITURISMO FIOREDIZUCCA

Albenga (Liguria)

A partire da 210,00 €
Villa Cheti con piscina privata

Spigno Monferrato (Piemonte)

A partire da 140,00 €
Tende sul Fiume un magico incanto

Tiglieto (Liguria)

A partire da 120,00 €
Pian del Sole

Sassello (Liguria)

A partire da 70,00 €
La Tua Camera tra il Verde e il Blu

Loano (Liguria)

A partire da 90,00 €
La Scellana B&B rurale sul fiume

Urbe (Liguria)

A partire da 65,00 €
Al Giardino Degli Artisti

CAIRO MONTENOTTE (Savona)

Albergo Monte Cucco

Sassello (Liguria)

A partire da 65,00 €
B&B Una Casa nel Bosco

Mele (Liguria)

A partire da 60,00 €
Casa Zafferano nella Riviera Ligure

Albenga (Liguria)

A partire da 60,00 €
Casa Vacanze Isophylla

Finale Ligure (Liguria)

A partire da 30,00 €