Abbiamo affrontato il lockdown, non senza difficoltà, e adesso stiamo provando a ripartire. Conviviamo con il Covid, abituandoci a una nuova quotidianità fatta di mascherine, disinfettante, file e distanziamento sociale. Ma l’estate è ormai alle porte e c’è una domanda che ci facciamo sempre più spesso. Sarà sicuro andare in hotel e quanto cambieranno le nostre vacanze? Le strutture ricettive saranno pronte ad accoglierci e faranno di tutto per permetterci di rilassarci anche in questo momento. Ecco cosa possiamo aspettarci per le nostre vacanze post Covid.

Il ricevimento per le vacanze post Covid

Il ricevimento per le vacanze post Covid

Le parole d’ordine saranno distanza e pulizia eccezionale. Questo non vuol dire necessariamente che non verremmo accolti dal personale, ma sicuramente possiamo aspettarci segnalazioni per mantenere la distanza interpersonale, prodotti e strumenti per una sanificazione perfetta e l’obbligo per ospiti e staff dell’utilizzo della mascherina.
Alcuni hotel potrebbero decidere di creare dei percorsi differenziati di entrata e uscita e di chiedere in anticipo, via mail, i documenti necessari per il check-in così da evitare code e attese in luoghi chiusi.

Camere protette dal virus

Ci sono alcuni elementi che sono più difficili da igienizzare e che quindi difficilmente vedremo nelle nostre vacanze post Covid. Probabilmente mancherà un po’ di atmosfera, ma questo non vuol dire che le camere non saranno comunque accoglienti e che non potremo rilassarci. Gli ambienti saranno minimal, non ci saranno tappeti o cuscini decorativi. Prima del nostro arrivo, le camere verranno sanificate così da eliminare qualsiasi possibilità di contagio. Durante il nostro soggiorno saremo noi a decidere se richiedere il servizio di pulizia o meno, eventualmente per evitare che il personale entri nella stanza.

Dalla colazione alla cena, i pasti delle nostre vacanze post Covid

Dalla colazione alla cena, i pasti delle nostre vacanze post Covid

Sì alle colazioni in camera, no ai buffet (se non attentamente controllati). L’esperienza gastronomica dovrà necessariamente subire alcune modifiche, ma potremo comunque scoprire nuovi sapori, assaporare i prodotti della terra che ci ospita. I tavoli, come già sappiamo, saranno distanziati di almeno due metri l’uno dall’altro e in sala troveremo i contenitori di igienizzante.

aree comuni dell'agriturismo Masseria Torricella, Puglia
Piscina dell’agriturismo Masseria Torricella, Puglia

Nelle aree comuni al chiuso dovremo usare le mascherine, che però non saranno obbligatorie all’aperto se possiamo garantire il metro di distanza. Potremo usare gli ascensori. Alcune strutture potrebbero misurare temperatura con apposito termo scanner non solo ai dipendenti, ma anche agli ospiti prima del check-in.


Autore: Chiara Marras

Sono Chiara, 28 anni, una laurea in tasca e tanti progetti in mente. Credo fortemente nel web come punto di scambio e divulgazione e penso che uno dei temi più urgenti in questo momento sia l'eco-sostenibilità. Perché allora non riscoprire il viaggio come unione con la natura e con la cultura locale?
Altri articoli di Chiara Marras →


Questo articolo è stato pubblicato il ecohotel ed etichettato , . Ecco il permalink.