Pronti per un tuffo nel passato, tra valli selvagge, borghi storici e piscine d’acqua naturali? Vi portiamo in ValchiusellaPiemonte. Qui il paesaggio negli ultimi 3 secoli è rimasto quasi lo stesso, perché il territorio poco accessibile ha impedito all’industria di arrivare. La natura fa’ da padrona, con numerosi corsi d’acqua e una fauna alpina molto ricca. Le persone abitano in suggestivi borghi incastonati tra le montagne, dove i pascoli e l’agricoltura sembrano portarti indietro nel tempo.

veduta valle con due piccoli borghi incastonati in alta quota
Veduta della Valchiusella, foto di Giovanni Dughera via piemonteis.org

La Valchiusella è un ampia valle a nord di Torino, che prende il nome dal torrente che l’attraversa. È una terra con una lunghissima storia. I primi abitanti risalgono infatti alla preistoria, poco dopo l’ultima glaciazione. La valle, che si trova a un’ altitudine tra i 500 e i 700 metri, è divisa in 10 comuni. Attraversiamo tutta la valle, ricca di punti di interesse, per arrivare nel comune di Traversella, dove si trova la frazione di Fondo (l’ultima della valle, appunto). Da qui parte l’itinerario lento che vi proponiamo.

Il borgo di Fondo e la Cascata del Ribondone

 stretto ponte in pietra che porta a Fondo
Ponte romanico a Fondo, foto di Giovanni Dughera via piemonteis.org

Fondo è un po’ la cartolina della Valchiusella, è la frazione che chiude la valle ed è un ottimo punto di partenza per una vasta serie di percorsi. Il piccolo borgo di Fondo è collegato alla strada da un ponte romanico in pietra, attraversabile solo a piedi. Tutto l’abitato rustico è molto caratteristico, con i tetti in pietra tipici della Valle d ‘Aosta e del Piemonte settentrionale. Nel borgo è presente un bar ristorante aperto tutto l’anno, dove potrete provare piatti tipici Piemontesi.

Proprio sotto il ponte troviamo una piccola cascata, ma ci basta salire un centinaio di metri per scoprire la splendida Cascatella di Fondo. La raggiungiamo attraversando un altro ponticello in pietra molto suggestivo (nella foto in copertina). Appena sotto alla cascata troviamo una vasca naturale di acqua limpidissima (una delle piscine naturali più belle del Piemonte), dove possiamo finalmente rinfrescarci facendo qualche tuffo.

Breve escursione al borgo montano di Tallorno

il torrente e sullo sfondo tallorno arroccato intorno al campanile
Scorcio su Tallorno, foto di Alberto Ferrero via Flickr

Dalla Cascatella di Fondo proseguiamo per ina breve escursione al borgo di Tallorno. Camminiamo lungo la strada sterrata arrivando da Fondo e dopo 1 km e mezzo in leggera salita passando tra i boschi di faggio scopriamo l’antico borgo. Il luogo è davvero fiabesco, l’architettura naturale è immersa tra i pascoli della valle in piena armonia con il paesaggio circostante. Da qui si può ritornare a Fondo, percorrendo il sentiero che costeggia l’altro lato della valle oppure continuare l’escursione verso le vette sovrastanti.

malghe sotto la bocchetta delle oche
Le malghe della Valchiusella, foto di Irene Vigna, via Flickr

Troverete infatti numerose indicazioni di sentieri lungo questo percorso, ad esempio continuando per la strada proveniente da Fondo si possono raggiungere le malghe (dove è ambientata questa leggenda di un vecchio eremita). Con un intensa camminata si arriva poi alla Bocchetta delle Oche (2415 m), da cui si gode il panorama di tutta la Valchiusella.

Altre escursioni e perle della Valchiusella vicino a Fondo

alpeggio con mura in sasso
Piani di Cappia, Traversella

Un altro itinerario da non perdere è qullo che porta ai Piani di Cappia, attraverso il Sentiero delle Anime. È un sentiero riscoperto negli anni ’70 che percorre alcuni luoghi “sacri”. Lungo il percorso si trovano infatti numerose incisioni rupestri che si pensa siano state fatte da una popolazione pagana, per poi essere riconosciute anche dai cristiani. Il percorso dura circa 2 h 30′ ed è di difficoltà media. Il sentiero parte dal centro di Traversella (pochi km prima di fondo) e a questo link trovate maggiori informazioni.

Se invece ciò che vi ha colpito di più è stata la cascatella del Ribondone, allora al ritorno da Fondo potreste pensare di fermarvi a fare il bagno alle Guje di Garavot. Una serie di gole, dove il torrente Valchiusella rallenta e crea una serie di piscine, dove gli abitanti del luogo sono soliti andare per godersi il fresco e fare qualche tuffo. Le gole si trovano ad Alice Superiore, all’inizio della Valchiusella e si raggiungono percorrendo un breve sentiero dalla strada.

In Valchiusella si trovano anche i Templi dell’Umanità di Damanhur! Alcuni li considerano l’ottava meraviglia del mondo, ma non anticipo niente e vi lascio alla lettura dell’articolo originale!


Autore: Matteo Sartor

Ciao! Sono Matteo, ho 22 anni e studio Gestione Aziendale a Trento. Mi piace viaggiare e immergermi nella cultura dei luoghi che visito; specialmente quando le tradizioni locali non vengono commercializzate e gli ambienti non vengono contaminati dal turismo. Per questo credo nel turismo sostenibile e nella cultura della sostenibilità.
Altri articoli di Matteo Sartor →


Questo articolo è stato pubblicato il itinerari ed etichettato , , , , , , . Ecco il permalink.