L’ultima tendenza del viaggio? Lo Scambio Casa. Ospiti da qualsiasi parte del mondo a casa tua, mentre tu trascorri le vacanze nella loro dimora. Divertente economico, ma anche sostenibile. Scopri i vantaggi dell’home exchange e 10 passi per iniziare subito a viaggiare scambiando casa.

Si sa, la sharing economy ha cambiato (e continua a cambiare) più sfere della nostra vita. Prima tra tutte, e sicuramente più evidente, il viaggio. Uno dei modi più innovativi, sostenibili ed economici per viaggiare è lo scambio di casa. Non ne hai mai sentito parlare? Ne avevamo già parlato in questo articolo, ma vogliamo raccontarti meglio come funziona e perché dovresti provare le vacanze scambiando casa.

Le nuove tendenze del viaggio condiviso

Il turismo è in costante crescita in Italia. Siamo tra le prime 10 nazioni al mondo per arrivi internazionali e siamo altrettanto propensi a muoverci e viaggiare all’interno dei nostri stessi confini. Ma negli ultimi anni, una nuova tendenza si sta rafforzando e ci coinvolge sempre d più: lo scambio di casa. È un metodo alternativo di pernottamento: attraverso piattaforme dedicate, si trovano altri privati con cui “scambiare” la propria casa, per un periodo.

Potrebbero sorprendere i dati che posizionano l’Italia tra i paesi trascinatori di questo trend. Se non stupisce che sia la terza destinazione preferita dagli stranieri che vogliono scambiare casa (preceduta da Francia e Spagna), è incredibile vedere quanto noi siamo propensi a fare questa esperienza. Oltre 30 mila alloggi proposti per lo scambio nel 2017, con un tasso di prenotazione cresciuto di 10 volte in tre anni. Le regioni con più case libere per lo scambio sono state Lazio, Toscana, Lombardia, Veneto e Sicilia.

Una delle case da scambiare a Roma, via homeexchange.it
Una delle case da scambiare a Roma, via homeexchange.it

Cosa spinge sempre più persone a scegliere questo tipo di vacanza? Lo abbiamo chiesto a Benedetta Galassini, country manager italiana di homeexchange.com, la principale piattaforma mondiale di scambio casa. «Chi l’ha provato difficilmente ne é rimasto deluso – spiega Benedetta – e anzi, oggi sempre più persone usano lo scambio casa anche perché, in loro assenza, gli ospiti possono occuparsi di cose a loro care, come attrezzature speciali, piante o animali domestici. D’altro canto, gli ospiti possono avere un’intera casa con tutti i confort a loro disposizione, per godersi una vacanza senza pensieri e con le comodità di casa propria. Infatti, buona parte degli utenti di HomeExchange sono famiglie con bambini piccoli, che necessitano di case attrezzate per le loro vacanze.»

vacanze scambiando casa
foto di Henry & Co. via Unsplash

Sentirsi a casa ovunque nel mondo

Come sta cambiando il nostro modo di viaggiare? «Negli ultimi anni si sta cercando di ritrovare quello che abbiamo perso con il tempo: il contatto umano tra le persone, i valori di fiducia, ospitalità e rispetto reciproco.» – spiega Benedetta Galassini. «Nonostante non fosse il loro punto di partenza, piattaforme come Airbnb hanno reso quello che doveva essere un’ospitalità reciproca un qualcosa di alienante e orientato unicamente al profitto. Le piattaforme di sharing economy cercano invece di riportare il concetto di condivisione e contatto umano tra le persone, cosa che si era lentamente persa. Tra queste, spicca lo scambio casa, riportando l’autenticità del viaggio e l’interazione tra le persone del luogo un punto fondamentale per godersi la propria vacanza. Perché soggiornare in alberghi impersonali quando puoi immergerti a 360° nella cultura del luogo e sentirti a casa tua ovunque tu sia nel mondo.»

Vacanze scambiando casa a Bali, Asia
Vacanze scambiando casa a Bali, Asia, foto via HomeExchange

Il bello di scambiare casa

Perché scambiare casa? Mettere a disposizione di estranei il proprio angolo di comfort? Anche i più scettici dovrebbero provare. Se non altro per capire di cosa parliamo. Vanessa Strizzi, nel suo libro “Scambio Casa – Istruzioni per l’uso”, racconta il “brivido” e l’emozione che una vacanza scambiando casa riesce a regalare. E sorprenderà sapere che in realtà è una pratica di una certa età, nata – pensate – già negli anni ‘50. Oggi internet, la cultura dei nomadi digitali e il boom della sharing economy, ne hanno fatto un trend inarrestabile.

«Il bello dello scambio sta nella dimensione umana e relazionale del viaggiare» – sottolinea Benedetta Galassini. «HomeExchange continua a credere che un viaggio debba essere un’esperienza unica e non standardizzata dalle mode e dal turismo. Per questo la piattaforma avvantaggia lo scambio e l’interazione tra ospite e proprietario di casa, continuando a lavorare affinché l’esperienza dei suoi utenti sia all’insegna del rispetto e della fiducia reciproca. Il BELLO dello scambio casa è arrivare a casa del tuo host e vedere come lui/lei ti accoglie in modo caloroso e fiero di poterti ospitare, senza aspettarsi qualcosa in cambio. Lo fa per il piacere di farlo; per il piacere della condivisione

Ma oltre ad essere divertente, scambiare casa è anche un’esperienza autentica e sostenibile. Non si finanzia la costruzione di nuovi hotel e resort, non si genera consumo di suolo, semplicemente si scambia per un breve periodo ciò che già abbiamo e non usiamo: la nostra casa. E scambiando con qualcun altro nella nostra stessa condizione – che lascia la sua casa a “estranei” – si instaura una specie di rapporto di fiducia reciproca, che permette di partire tranquilli, godersi una vacanza come un vero local e tornare a casa propria arricchiti da un’esperienza indimenticabile e anche da una nuova amicizia con i propri host-guest.

modellini di case
Foto di John Moeses, via Unsplash

La tua vacanza scambiando casa in 10 mosse

Come funziona in pratica lo scambio casa? Da dove partire e come fare per viaggiare scambiando casa?

Se sei alla tua prima esperienza di viaggio scambiando casa ecco 10 consigli da seguire:

1 – Verifica se sei disposto a scambiare casa

Prima di tutto, parlane con il tuo partner e con i tuoi famigliari per verificare che la scelta di scambiare casa non crei loro problemi e sia invece ben accetta. Se sei in affitto parlane con il proprietario di casa e comunicagli in anticipo chi saranno i tuoi ospiti. Se non sei certo che una vacanza di questo tipo faccia per te, potresti iniziare scambiando casa con chi già conosci, ad esempio con amici o parenti.

2 – Registrati ad un sito di scambio casa

Ci sono molte piattaforme dedicate allo scambio casa, noi consigliamo homeexchange.it, perché è in assoluto la più diffusa e utilizzata. Il nome originale del sito è “home exchange” (“scambio casa” in italiano), e offre la possibilità di entrare in contatto con 400.000 case uniche in tutto il mondo.

Viaggiare scambiando casa in Tailandia
Viaggiare scambiando casa in Tailandia, foto via HomeExchange

3 – Scopri le tante possibilità di scambio

Non è sempre facile trovare qualcuno che voglia fare un viaggio nella tua zona, che provenga dalla città in cui vuoi andare tu e che voglia spostarsi nel tuo stesso periodo. Non ti arrendere, invia numerose richieste e certamente troverai qualcuno che desidererà trascorrere le vacanze nella tua casa. Ha sempre funzionato, funzionerà anche per te!

4 – Descrivi la tua casa in modo positivo e invitante, ma realistico

Nella piattaforma di scambio casa dovrai inserire una descrizione della tua casa e del tuo quartiere, accompagnata da delle fotografie. Cerca di descrivere il tuo alloggio in modo positivo e invitante, sottolineando gli aspetti che pensi che le persone potranno apprezzare della tua casa e del contesto in cui si trova. Allo stesso tempo, cerca di essere realistico: comunica anche i possibili problemi e gli aspetti negativi della tua abitazione. Non dimenticare di descrivere la zona in cui abiti, le cose da fare e da vedere nei dintorni.

Una delle case da scambiare in Francia, via homeexchange.it
Una delle case da scambiare in Francia, via homeexchange.it

5 – Conosci la famiglia con cui scambierai casa

Arriviamo a casa di estranei e ripartiamo da casa di amici” – racconta Rosalba sul sito homexchange. Una delle cose più belle dello scambio casa è proprio il rapporto di amicizia che puoi instaurare con la famiglia con cui concordi lo scambio casa. E-mail, telefonate e videochiamate rendono tutto istantaneo, facile e anche piacevole.

6 – Considera la possibilità di scambiare l’auto e gli animali domestici

Scambiando casa si può decidere anche di scambiare l’automobile, le biciclette o altri mezzi di trasporto. Inoltre, puoi chiedere ai tuoi ospiti di prendersi cura del tuo giardino, del tuo orto, dei tuoi gatti, pesciolini rossi o altri animali domestici. E’ un’ottima soluzione per risparmiare sul noleggio e sul pet-sitting, ma anche per immergerti al cento per cento nella vita del luogo.

gatto, se viaggi scambiando casa puoi chiedere ai tuoi ospiti di prendersi cura dei tuoi animali domestici
Se viaggi scambiando casa puoi chiedere ai tuoi ospiti di prendersi cura dei tuoi animali domestici, foto di Yerlin Matu via Unsplash

7 – Definisci i dettagli dello scambio

Accordati su tutti i dettagli dello scambio con il tuo host/ospite prima della finalizzazione. Meglio stabilire in modo inequivocabile le condizioni dello scambio fin da subito.

8 – Prepara la tua casa per gli ospiti

Se nella tua casa ci sono oggetti preziosi, o altri oggetti che  non vorresti fossero utilizzati dai tuoi ospiti, il consiglio è di nasconderli. Prepara la tua casa per chi arriva. Metti a disposizione mappe e guide della tua città, libri da leggere, dvd e cd, e giochi per i piccoli ospiti. Lascia un messaggio di benvenuto per i tuoi ospiti, cibo e bibite fresche in frigorifero, una guida personalizzata con consigli speciali per visitare la tua città.

Vacanze scambiando casa in Francia
Vacanze scambiando casa in Francia, foto via HomeExchange

9 – Preparati alla partenza

Ricordati di dare ai tuoi ospiti il contatto di una persona di fiducia, che possa aiutare gli ospiti durante la tua assenza, ad esempio dare loro le chiavi di casa all’arrivo (in alternativa puoi spedire le chiavi via posta), e assisterli in caso di problemi. Prepara per gli ospiti un semplice libretto di informazioni utili per il loro soggiorno. Come funzionano gli elettrodomestici e la raccolta differenziata, quali sono le regole importanti da conoscere, quali negozi e ristoranti della zona consigli maggiormente…. Insomma, cose che li faranno sentire dei veri local: aiuterai a valorizzare la tua zona di provenienza al di là delle mete turistiche di massa.

10 – Scambia!

Lo scambio casa è il modo migliorare per incontrare nuove persone e scoprire nuovi orizzonti. Se ti è venuta voglia di farlo, non aspettare oltre… Pronti, partenza, scambia!

persona che tiene delle chiavi con un portachiavi a forma di cuore arcobaleno
Foto di Maurice Williams, via Unsplash

Avevi già sentito parlare dello scambio di casa? Avevi provato o conosci qualcuno che lo ha fatto? Raccontacelo nei commenti!


Autore: Lucia Anastasi

Studentessa, aspirante manager, appassionata di viaggi. Non importa dove, l'importante è andare, mai fermarsi. Grazie a questo credo, ho capito il valore della sostenibilità ambientale e mi impegno per essere una cittadina e viaggiatrice responsabile. Penso che l'attitudine migliore per affrontare il mondo di oggi, in continuo mutamento, sia avere una mente aperta alle infinite possibilità che ci circondano.
Altri articoli di Lucia Anastasi →


Questo articolo è stato pubblicato il curiosità ed etichettato , , , . Ecco il permalink.