Villa Adriana è un tesoro archeologico senza pari: scopri alcune curiosità su questo patrimonio UNESCO che sorge tra le vallate di Tivoli.

Se é vero che tutte le strade portano a Roma, oggi a Roma abbiamo deciso di partirci, per scoprire le bellezze della città eterna e dei suoi dintorni. Da qui è facile raggiungere quella che è la più grande villa mai appartenuta ad un imperatore romano, un complesso straordinario che dopo due millenni continua ad affascinare. Parliamo della Villa Adriana, uno dei siti italiani inseriti dall’Unesco nella World Heritage List.

Una giornata a Villa Adriana a Tivoli

Se l’imperatore Adriano ha fallito la sua lotta contro il tempo per completare il suo capolavoro architettonico, sicuramente la sua grandiosa opera lo ha sconfitto, arrivando sino a noi ed emozionando i primi architetti che l’hanno scoperta nel Rinascimento e tutti i visitatori di tutto il mondo che si recano a Tivoli per ammirare i resti di questa incredibile città ideale.

Una giornata a Villa Adriana a Tivoli

Costruita tra il 118 e 138 d.C., Villa Adriana nasce per volere e su progetto dello stesso imperatore Adriano, che desiderava governare il proprio impero lontano, ma non troppo, dal caos di Roma da lui tanto detestato. Quello che oggi è un suggestivo complesso di rovine, all’epoca romana era un mondo in miniatura, una città nella città, costellata di palazzi, teatri, terme, giardini e templi. L’immensa dimora si estendeva per 120 ettari, e comprendeva anche copie di edifici amati dall’imperatore durante i suoi numerosi viaggi, per un risultato davvero affascinante e di straordinaria innovazione.

Una giornata a Villa Adriana a Tivoli

Villa Adriana si erge tra verdi vallate e da bellissimi corsi d’acqua, in un paesaggio naturale incantevole. Passeggiare tra i resti di Villa Adriana vuol dire anche assaporare la perfetta unione tra natura e arte dell’uomo, oltre che perdersi in luoghi senza tempo, che ci permettono di percepire tutta la magnificenza che il complesso architettonico ebbe nel suo massimo splendore. Durante la visita, che richiede diverse ore, è possibile ammirare il Canopus, piscina circondata da colonne e decorata con statue di Cariatidi e copia di un santuario di Alessandria, il Pecile, un enorme giardino, i resti dei due stabilimenti termali, il palazzo imperiale, la Piazza d’oro e lo splendido Teatro Marittimo, forse il capolavoro architettonico più importante della Villa.

Una giornata a Villa Adriana a Tivoli

Dove dormire a Tivoli, a pochi minuti da Villa Adriana

Nel centro di Tivoli puoi dormire in un’antica torre del 1300 trasformata in bed&breakfast, che mette a disposizione esclusive camere dotate di ogni comfort.

Dopo due mila anni, Villa Adriana riesce ancora a togliere il fiato e non è semplice descrivere la sua meraviglia. Quindi non ti resta che vivere di persona l’esperienza di immergerti nello splendore dell’impero romano.

Cover Image: ph. via wikipedia


Autore: Chiara Marras

Sono Chiara, 25 anni, una laurea in tasca e tanti progetti in mente. Credo fortemente nel web come punto di scambio e divulgazione e penso che uno dei temi più urgenti in questo momento sia l'eco-sostenibilità. Perché allora non riscoprire il viaggio come unione con la natura e con la cultura locale?
Altri articoli di Chiara Marras →


Questo articolo è stato pubblicato il weekend green ed etichettato , , , . Ecco il permalink.