Quest’anno il 1 maggio ci regala un lungo ponte di 4 giorni in uno dei periodi dell’anno più belli per una vacanza all’aria aperta. Se ancora non avete idea di cosa fare, questi sono i 5 post che potrebbero ispirare la vostra vacanza all’insegna del turismo consapevole.

1. Un weekend su due ruote: leggeri attraverso l’Italia

Abbandonate l’idea delle autostrade, dei caselli e delle immancabili code del rientro. Prendete la mappa nazionale della piste ciclabili (una fitta rete di percorsi lontani dal traffico da percorrere in bicicletta), scegliete l’itinerario adatto alle vostre gambe, gonfiate le ruote della vostra bicicletta, optate per un bagaglio leggero (quando sarete in viaggio capirete ciò che era superfluo), e sarete pronti per partire!

Alcune di queste piste ciclabili sono meravigliose strisce di verde che corrono su antichi binari abbandonati, tra stupende colline punteggiate da cipressi, parchi e corsi d’acqua. Solo un esempio per un weekend lungo con tutta la famiglia, tra natura e cultura? In bicicletta, da Mantova a Peschiera sul Garda

Mantova in bici, foto di Barbottina, via flickr
Mantova in bici, foto di Barbottina, via flickr

2. Un weekend Verde: tra misteriosi labirinti e giardini in fiore

Siepi fitte e chilometriche, che disegnano corridoi verdi da percorrere lentamente o correndo, sostare, perdersi e ritrovarsi. La primavera è il momento ideale per visitare questi bellissimi giardini segreti, percorrere i sentieri profumati ed avvolgenti di un labirinto, stupirsi per le sfumature uniche di colore di un fiore appena sbocciato in un angolo del parco. Se l’idea vi attira, ecco come perdervi tra i più suggestivi labirinti d’Italia.

maze stra italy

3. Un weekend romantico: tra draghi, cavalieri e incredibili castelli

Immaginate antiche fortezze trasformate in ville dei piaceri per corteggiare le proprie amate, come il Castello di Torrechiara di Parma o il Castello Estense di Ferrara, fortezze imponenti e misteriose, come il Castel del Monte, meravigliose architetture a picco sul mare o completamente circondate dalle acque di un lago, come il castello di Sirmione, eletto dal poeta Catullo come sede del suo “otium”. Per scovare alcune di queste meravigliose realtà, da visitare, ma anche da gustare durante una cena a lume di candela o una notte da fiaba tra antichi tappeti e letti a baldacchino, leggete qui: E voi credete alle favole, ai Castelli ed ai draghi?

Vigoleno (Piacenza) – Il castello di “Lady Hawke” Giovanni Novara
Vigoleno (Piacenza) – Il castello di “Lady Hawke”, foto di Giovanni Novara, via flickr

4. Un weekend avventuroso, tra canyon, montagne e natura

Sentieri misteriosi tracciati dalla natura, canyon profondi scavati tra le montagne, gole che svettano maestose, orridi invasi dalla vegetazione e percorsi da corsi d’acqua ghiacciata. Se siete alla ricerca di una gita avventurosa tra la natura, dove sentirvi piccoli esploratori o coraggiosi indiana jones tra le pareti maestose delle montagne, eccovi 10 meraviglie della natura che non avreste mai immaginato fossero in Italia: 10 Canyon che non pensavi fossero in Italia

Orrido di uriezzo, foto di Matteo Leoni, via flickr
Orrido di Uriezzo, foto di Matteo Leoni, via flickr

5. Un weekend energizzante: tra meravigliose cascate naturali

La primavera è il momento ideale per visitarle, quello in cui l’acqua è più abbondante e lo spettacolo della natura che si risveglia non ha paragoni. Dimenticate costosi voli aerei. Non si chiamano Niagara, ma Nardis, Acquacheta, Marmore… e tante altre. Sono meravigliosi angoli di natura vicino a casa, da esplorare, e in alcuni casi da vivere a 360 gradi, magari con un tuffo o con un bagno come nel caso delle calde acque sulfuree della Cascata del Mulino a Saturnia. Per conoscerle tute leggete: Cascate spettacolari… che non si chiamano Niagara!

Cascata delle Marmore,  di MizaPhoto, via flickr
Cascata delle Marmore, di MizaPhoto, via flickr

Foto di copertina: Cascata Monte Gelato, foto di MrFederico, via flickr

  • E il Parco del Delta del Po? Esistono bellissime piste ciclabili immerse nella natura incontaminata che conducono fino al mare. L’Abbazia di Pomposa, Il bosco della Mesola e le valli di Comacchio sono solo alcune delle tappe possibili. Da non perdere!

    • Grazie a @Corte Madonnina, ne parleremo in uno dei prossimi articoli del Blog!