In Portogallo l’uomo e la natura vivono in perfetta armonia. Ci sono numerosi parchi naturali. Non perderti uno dei seguenti 5 parchi nella zona Centro-Settentrionale del Portogallo per una fuga dalla città e un’immersione completa nella natura portoghese!

1. Parco Naturale di Peneda-Gerês

Parchi Naturali del Portogallo. Foto di gettyimages.com, thenaturaladventure.com, tripsavvy.com
Parchi Naturali del Portogallo. Foto di gettyimages.com, thenaturaladventure.com, tripsavvy.com

Il parco naturale di Peneda-Geres è uno dei parchi naturali più belli del Portogallo. Si trova nell’estremo nord-ovest del Portogallo fra le regioni dell’Alto Minho e Trás-os-Montes vicino al confine con la Galizia, in provincia di Ourense. E’ l’unica area protetta classificata come Parco Nazionale. Offre paesaggi straordinari con montagne e laghi artificiali, cascate e fiumi. La vegetazione lussureggiante sfoggia tutte le tonalità di verde. Nelle montagne di Peneda, Soajo, Amarela e Gerês, che fanno parte del Parco, scorrono fiumi e ruscelli che si lanciano in cascate per poi sboccare in laghi artificiali.

Qui si possono incontrare molti animali selvaggi come il capriolo (simbolo del parco), il lupo iberico, il garrano, e il cane di Castro Laboreiro. Ci sono molti sentieri che si estendono per 50 chilometri quadrati di terreno pubblico del parco. Sicuramente la migliore stagione per andarci è l’estate, visto che l’acqua delle cascate è fredda ed è quindi più piacevole con temperature più elevate. Non solo le Azzorre sono una destinazione ricca di cascate, anche a Geres potrai fare il bagno nelle seguenti cascate che si trovano nella zona occidentale del parco:

  • Portela do Homem
  • Arado
  • Tahiti
  • Ponte da Mizarela
  • Cascata Fafião
  • Cascata de Fecha de Barjas
  • Pincaes
  • Cascata de Cela Cavalos
Miradouro e Cascate Geres. Foto di wikimedia.org, vortexmag.net, e-konomista.pt
Parchi Naturali del Portogallo e Cascate Geres. Foto di wikimedia.org, vortexmag.net, e-konomista.pt

Ci sono anche molti villaggi rurali che non puoi perderti, tra cui il villaggio di Geres, Ermida, Sirvozelo, Ruivães, Venda Nova e Fafiao, in cui ti consigliamo di assaggiare le delizie locali nel ristorante Fojo dos Lobos.

I Punti panoramici che ti consigliamo sono:

  • Miradouro da Pedra Bela
  • Fojo do Lobo de Fafiao

Mappa

2. Parco Naturale di Montesinho

Parco Naturale di Montesinho. Foto di wikimedia.org
Parchi Naturali del Portogallo. Foto di wikimedia.org

Il Parco Naturale di Montesinho si trova nel nord-ovest del Portogallo, nella regione di Trás-os-Montes. E’ uno dei più grandi parchi naturali del Paese. E’ caratterizzato da valli e boschi dove si nascondono piccoli centri abitati che si uniscono armoniosamente con il paesaggio. Fai un’escursione a piedi apprezzando la flora e la fauna molto diversificata della regione o se sei più allenato cimentati con una scalata e attività all’aria aperta. Questo posto incantato è ideale anche per il birdwatching.

Oltre alla bellezza naturale del parco, ammira le costruzioni di case con pareti di scisto o granito, infatti nel parco si trovano diversi centri abitati di piccole dimensioni come Montesinho, Rio de Onor e Guadramil. La principale sorpresa di quando si visitano questi piccoli paesi è scoprire che sono comunitari, ossia i beni comuni sono condivisi tra gli abitanti. Per esempio il forno a legna, il mulino, il lavatoio, i terreni da coltivare e i pascoli sono utilizzati e gestiti dalla popolazione.

I due punti più alti del parco sono: la Serra a Coroa (a ovest) e la Serra de Montesinho (a est) che possono essere percorse a piedi o in bicicletta. Visita la zona protetta di Albufeira do Azibo, tra Macedo de Cavaleiros e Bragança, dove potrai praticare birdwatching e nuotare nelle acque della spiaggia fluviale di Fraga da Pegada.

Per quanto riguarda la gastronomia, ti consigliamo di provare i salumi e la carne della zona proveniente dal bestiame locale, il tutto accompagnato da un vino rosso di Trás-os-Montes. Prova anche i dolci a base di uova e miele prodotto dalle api che vivono nel parco.

Mappa

3. Parco Naturale Alvão

Parco Naturale Alvão. Foto di wikimedia.org, caminhando.pt, visitportoandnorth.travel
Parchi Naturali del Portogallo. Foto di wikimedia.org, caminhando.pt, visitportoandnorth.travel

Se sei un amante degli sport estremi e dei corsi d’acqua, dovresti visitare il Parco Naturale di Alvão. Questo parco, situato tra Minho e Trás-os-Montes, è famoso per le Fisgas de Ermelo, una delle più grandi cascate d’Europa, dove il fiume Olo cade da un’altezza di più di 200 metri. Girando per il parco potrai avvistare lupi iberici, gracchi alpini, pipistrelli dorati, aquile e ammirare un’incredibile flora, con oltre 480 specie, tra cui quercia, agrifoglio e molte altre. I suoi due ecosistemi distintivi e molto diversi tra loro rendono questo parco meraviglioso. In tutta Alvão troverai rocce e sassi che sporgono provocatoriamente dalle erbe selvatiche e sono caratteristiche affascinanti.

 Mappa

4. Parco Naturale Serra da Estrela

Parco Naturale Serra da Estrela. Foto di unsplash.com, gettyimages.com, maison-au-portugal.com
Parchi Naturali del Portogallo. Foto di unsplash.com, gettyimages.com, maison-au-portugal.com

Il parco naturale Serra da Estrela è l’area protetta portoghese di maggiore estensione. E’ il punto più elevato del Portogallo continentale. Si trova nella zona montuosa centrale tra le vallate dei fiumi e dei torrenti che nascono su queste montagne come il Mondego, Alva e lo Zêzere. Il paesaggio è diversificato e roccioso, ci sono lagune, boschi di querce e castagni. L’elemento più grande della catena montuosa centrale è Torre con 1.991 metri di altezza. Nel parco la neve appare frequentemente, quindi è possibile praticare diversi sport invernali come lo sci e lo snowboard. Questo parco è un’ottima meta anche per escursioni a piedi, a cavallo o in bicicletta. Ci sono circa 375 chilometri d’itinerari segnalati, di vari gradi di difficoltà. Se vuoi provare la sensazione straordinaria di volare, fai parapendio a Linhares da Beira e sorvola questo villaggio storico.

Il monte Estrela è una testimonianza fondamentale dell’ultima glaciazione, avvenuta circa 30.000 anni fa. Presenta un’alta geodiversità e rocce invecchiate fino a circa 600 milioni di anni. Questi fatti sono stati riconosciuti dall’UNESCO, dandogli lo status di geoparco, il cosiddetto Estrela Geopark. Ci sono numerosi greggi di pecore “ovelha da Serra da Estrela” e il latte di pecora dà origine al prodotto più caratteristico della regione. Si tratta del celebre Queijo da Serra da Estrela, un formaggio cremoso fabbricato artigianalmente da assaggiare almeno una volta nella vita. A Celorico da Beira, nel Solar do Queijo, vengono date tutte le informazioni sulla sua produzione.

Mappa

5. Parco Naturale di Arrabida

Parco Naturale di Arrabida. Foto di ifrattempidellamiavita.com, civitatis.com, visitportugal.com
Parchi Naturali del Portogallo. Foto di ifrattempidellamiavita.com, civitatis.com, visitportugal.com

Il Parco Naturale di Arrabida è un vero paradiso verde che corre lungo la costa portoghese da Palmela a Setúbal. Ci sono numerose spiagge di acqua blu cristallina dove è possibile praticare immersioni e arrampicate nelle montagne. Le spiagge incontaminate come Figueirinha e Galapinhos sono particolarmente belle in mezzo a tutte le altre ricchezze offerte. Ci sono anche centinaia di grotte con depositi fossili e tracce di dinosauri.

Visita questa fantastica riserva circondato dal profumo di narcisi, orchidee, ginestre e rosmarino. Nell’entroterra, le pianure gialle lasciano il posto a macchie di foresta verde scuro che ricoprono le dolci colline che costeggiano la bianca costa sottostante. Goditi una gita in barca al lago vi permetterà di ammirare la bellezza della costa da lontano e, sull’acqua sotto il sole splendente.

 Mappa

Parchi Naturali del Portogallo. Foto di unsplash.com
Parchi Naturali del Portogallo. Foto di unsplash.com

Questi parchi naturali portoghesi sono lo scenario ideale per passare delle giornate tranquille in contatto con la natura. Parti per una fuga dalla città, respira aria fresca e scopri le meraviglie dell’ambiente che ti circonda!


Autore: Irene Paolinelli

Olà, sono Irene. Sono italiana, nata e cresciuta sulle colline toscane tra Lucca e il mare. Per motivi di studio ho vissuto a Valladolid, in Spagna, e a Lisbona, in Portogallo. Un recente viaggio in Brasile mi ha illuminato sulla sostenibilità sociale e ambientale di cui la nostra società ha bisogno. Fin da bambina sono stata spinta dalla scoperta di nuove culture e dalla padronanza di diverse lingue straniere. Sono appassionata di turismo sostenibile, marketing e progetti di impatto sociale. "Chi vive deve essere preparato ai cambiamenti" (Goethe, Viaggio in Italia).
Altri articoli di Irene Paolinelli →


Questo articolo è stato pubblicato il curiosità, ecohotel, itinerari, vivere e viaggiare verde ed etichettato , , , , . Ecco il permalink.