Copenaghen è stata proclamata Capitale Verde d’Europa nel 2014, ed entro il 2025 sarà la prima città a zero emissioni del mondo. Le vibrazioni green di questa città sono evidenti un po’ ovunque: migliaia di biciclette, pochissime auto, parchi verdi e mercati contadini. Scopriamole insieme!

Copenaghen è la meta perfetta per chi è alla ricerca di soluzioni sostenibili, sia che tu voglia dormire, mangiare, viaggiare o fare shopping. Questa città è ricca di suggerimenti ambientalmente consapevoli e opzioni green. Scopriamole insieme.

Dove dormire a Copenaghen?

Copenaghen è ricca di opzioni per chi come noi è alla ricerca di alloggi eco-sostenibili. Lo sapevate che oltre il 50% degli hotel nella capitale danese ha adottato dei progetti per il risparmio di acqua, per ridurre i consumi di energia, per minimizzare i rifiuti e per adottare pratiche ambientalmente consapevoli nella pulizia, nel cibo? In realtà, il 71% di tutte le camere d’albergo a Copenaghen ha ottenuto una certificazione ecologica nel 2013.

Crowne Plaza Copenhagen Towers è un hotel a 4 stelle costruito da una delle catene alberghiere più attenti all’ecologia del mondo. L’edificio è a zero emissioni di CO2, e tutto il consumo energetico proviene da fonti rinnovabili. È una sistemazione perfetta per viaggiatori d’affari o per i visitatori che desiderano trascorrere un weekend nel centro della città. I 25 piani di lusso sono perfettamente connessi con la sostenibilità.

Scandic Hotels ha una buona posizione proprio accanto alla stazione ferroviaria e ai famosi Giardini di Tivoli. Tutto il cibo e le bevande sono biologici, l’arredamento dell’hotel è realizzato con tessuti ecocompatibili. Il progetto dell’hotel è di diventare a zero emissioni entro al fine del 2025.

WakeUp Copenaghen Budget Hotels è orgoglioso di avere la certificazione “Green Key“, che rappresenta una garanzia per gli ospiti di una scelta rispettosa dell’ambiente. I bagni hanno tecnologie per il risparmio idrico e l’acqua piovana viene raccolta e utilizzata per irrigare le piante del giardino.

Crowne Plaza Copenhagen Towers, un hotel a 4 stelle e green a Copenaghen
Crowne Plaza Copenhagen Towers

Dove mangiare bio a Copenaghen?

A Copenaghen il consumo di cibo biologico raggiunge il 20% di tutte le vendite di cibo. Inoltre, il 90% del consumo di cibo nelle istituzioni pubbliche della città, come asili nido, case di cura e scuole, è certificato biologico.

Per questo motivo le possibilità di scelta per chi cerca proposte salutari e bio sono davvero tante. Dai ristoranti più raffinati ai locali più informali e meno costosi, ecco alcune opzioni per mangiare cibi genuini e biologici a Copenaghen:

Noma, il ristorante con fama mondiale è tra le opzioni più care. E’ ritenuto da tanti uno dei ristoranti migliori al mondo, e la sua cucina si basa su prodotti stagionali, locali e del proprio orto.

Geranium è l’unico ristorante al mondo interamente biologico con tre stelle Michelin. Lo chef Rasmus Kofoed è stato nominato miglior chef del mondo 2011 da Bocuse d’Or.

BioM è un ristorante completamente biologico. Anche le pareti del locale sono dipinte in modo green. Puoi ordinare piatti leggeri come insalate o panini, ma puoi anche provare piatti più sostanziosi, zuppe e dessert.

Se sei un amante della cucina crudista, il ristorante 42 °Raw è la scelta perfetta. Qui trovi alimenti a base di frutta e verdura bio, riscaldati al massimo a 42° C.

Anche SimpleRaw è anche un’ottima scelta. Trovi tantissima scelta di piatti, dolci e bevande prodotti con ingredienti biologici. Puoi anche ordinare menù take away.

Infine, una scelta completa di panini a base di ingredienti biologici è possibile a Green Burger. Questo ristorante fast-food offre hamburger vegani a base vegetale, che sono sostenibili per il pianeta (il consumo eccessivo di carne è dannoso per il Pianeta).

Food in luxurious restaurant
Foto di cyclonebill via Wikimedia

Shopping sostenibile

A Copenaghen troverete un numero crescente di negozi specializzati in prodotti biologici ed eco-compatibili.

Eco Ego, ad esempio, è un negozio dedicato agli stili di vita ecologici che vende un po’ di tutto, dai vestiti ai prodotti per la pelle e ai giocattoli per bambini. Qui tutto è biologico, equosolidale e sostenibile.

Pure Shop è la prima profumeria biologica in Danimarca. Sono specializzati in trattamenti di bellezza biologici, capelli e trucco.

Il piccolo grande magazzino K29 vende abiti biologici, gioielli in argento e altri oggetti prodotti da tre famosi marchi di design danesi, Maxjenny, Margareta Forslund e Owe Johansson.

In questa città si possono trovare molti negozi del riuso e  benefici. Ci sono negozietti ricchi di oggetti di seconda mano, dai vestiti agli arredi per la casa, gestiti da associazioni, dove i soldi guadagnati vanno alle persone bisognose. Copenhagen è anche famosa per i suoi negozi vintage. Uno dei migliori è Time’s Up.

Danish design
Vasi di design Danese eco-friendly, foto di changemaker.shop via Flickr

Biciclette, biciclette e ancora biciclette….

Sia che sia soleggiato, estremamente ventoso, piovoso o innevato, gli abitanti di Copenaghen si muovono sempre in bicicletta. Pedalano ovunque, anche in occasione di incontri sociali o di lavoro. Lo sapevi che persino i migliori politici cavalcano le loro biciclette per recarsi ogni giorno in parlamento? Solo il 29% degli abitanti di Copenaghen è proprietario di un’auto. Nella capitale Danese ci sono più biciclette che persone. La cosa più bella è che andando in bicicletta si arriva più velocemente al lavoro, a scuola o nei negozi, piuttosto che andando in macchina.

Se vuoi provare la vera Danimarca, ti suggeriamo perciò di muoverti in bicicletta. Non aver paura del numero di ciclisti intorno a te. Presto ti ci abituerai. Chiedi al tuo hotel le opzioni per noleggiare una bicicletta. Molti hotel offrono biciclette ai loro ospiti gratuitamente, in più ci sono diversi noleggi di biciclette disseminati in tutta la città. Puoi noleggiare una bicicletta elettrica, una delle bici messe gratuitamente a disposizione dal comune di Copenaghen, e puoi persino optare per una visita guidata della città in bicicletta. A te la scelta!

Se ami le due ruote, puoi comunque viaggiare a zero emissioni prenotando un taxi elettrico tramite Amager-Øbro Taxi. Se ti piacciono gli autobus turistici, prendi gli autobus CityCirkel, sulla linea 11A. Questi autobus funzionano tutto il giorno con le batterie elettriche, che vengono caricate durante la notte, per questo non inquinano e producono meno CO2 rispetto ai normali autobus.

Autumn in Copenhagen

Autunno a Copenhagen, foto di Kristoffer Trolle via Flickr

Cosa scoprire a Copenhagen e dintorni

Sei un fan della riduzione dei consumi energetici e delle sfide climatiche del futuro, Experimentarium è un appuntamento che non puoi perdere. Anche se è in Hellerup (a nord di Copenhagen) ne vale la pena. Avrai un’immagine tangibile delle opportunità fornite dall’individuo e dalla tecnologia.

Dyrehaven, sempre a nord di Copenaghen, letteralmente significa “parco dei cervi”. Qui ci sono infatti più di duemila cervi allevati all’aperto che vivono nel parco e non è difficile incontrare da vicino una mandria di cervi al pascolo. E’ il luogo ideale per rilassarsi in un paesaggio naturale vicino a laghi e foreste. Vedrai molte persone fare picnic, fare jogging, andare in bicicletta o a cavallo attraverso il parco. Dyrehaven è anche patrimonio mondiale dell’UNESCO.

Se vuoi diventare capitano di uno dei canali della capitale della Danimarca, scegli GoBoat. Tutti possono navigare lungo i canali di Copenaghen a bordo di GoBoat. È equipaggiata con motore a celle solari ed ha una velocità massima di 3,5 nodi (6,5 km/ora).

Il giardino botanico nel centro di Copenaghen copre un’area di 10 ettari e contiene oltre 13 000 specie di piante. È aperto al pubblico e gratuito. Gli orari di apertura sono dalle 8:30 alle 18:00 (in bassa stagione fino alle 16:00). Tra le altre cose, questo giardino offre 27 case in vetro con la più famosa casa delle palme.

Prendi qualcosa da mangiare e fai un picnic nel giardino di King, il più antico giardino reale in Danimarca, fondato nel 1600. È un luogo popolare anche per molti locali e turisti. Qui troverete un padiglione Hercules e la famosa statua di Hans Christian Andersen.

La coloratissima Christiania è una tappa obbligata per tutti gli spiriti liberi. È un quartiere verde e chiuso al traffico nel centro di Copenaghen. Un gruppo di hippy lo ha fondato nel 1971, trasformando così delle caserme militari dismesse in una società completamente indipendente dal governo danese. Ora, a Christiania ci sono gallerie, spazi per la musica, ristoranti economici e bio, caffè, laboratori, abitazioni, il tutto circondato da una natura incontaminata. Ti consigliamo di non scattare foto a Christiania, specialmente intorno a Pusher Street (il luogo per il commercio illegale di hashis). Segui tutti i segni con dos e cosa non fare per la tua sicurezza.

Christiania, Copenhagen
Christiania, quartiere di Copenaghen, foto di News Oresund via Wikimedia

La capitale della Danimarca è una città bellissima da esplorare con molte opzioni verdi. Quindi … quando vieni a trovarci? 😊

Potrebbero interessarti anche:

In bici da Venezia a Copenaghen: viaggio insolito per fermare il cambiamento climatico

L’incredibile passeggiata sopra una foresta danese


Autore: Nikola Mečiarová

Nikola, laureanda in International Hospitality Management, è nata in Slovacchia, ma attualmente vive e studia in Danimarca. È giovane, energica e innamorata della natura, dell'ecologia e del viaggio sostenibile. Crede in un futuro migliore e per questo è alla ricerca di stili di vita sostenibili, non solo nella sua vita personale, ma anche nella vita professionale.
Altri articoli di Nikola Mečiarová →


Questo articolo è stato pubblicato il itinerari ed etichettato , , . Ecco il permalink.