Di solito chi si approccia al mondo dell’eco solidarietà ha l’impressione di dover intraprendere un cammino lungo e faticoso per poter, nel suo piccolo, salvaguardare l’ambiente.  Non per forza dobbiamo credere che la salvaguardia ambientale vada realizzata con chissà quali misure: tutti noi possiamo dare il nostro contributo, a partire dalla scelta di vacanze sostenibili.

Molte persone per Capodanno hanno l’idea di partire per le mete più disparate, magari esotiche e lontane. Se non avete ancora scelto dove recarvi, sappiate che potete imbattervi in un viaggio incredibile, autentico e rilassante senza andare troppo lontano.

Ecco 3 proposte green da non perdere, per un Capodanno speciale in Italia, tra divertimento e rispetto dell’ambiente, autenticità, benessere ed ecologia.

 

1. Movimento Lento e Capodanno slow in Umbria

Se avete in mente delle vacanze ecologiche nel centro Italia per Capodanno, non potete trascurare la possibilità di andare in Umbria. Questa regione offre delle location immerse nella natura, con la possibilità di effettuare passeggiate rilassanti fra i sentieri nelle aree protette e nei parchi naturali.

In particolare, Movimento Lento è una Associazione che promuove la scoperta egli itinerari a piedi e in bici, in un’ottica rilassante, lenta, sostenibile. Si è quindi deciso di festeggiare il nuovo anno in un luogo simbolico in tal senso: “Panta Rei“, centro di esperienze per l’educazione allo sviluppo sostenibile” che si trova a Passignano sul Trasimeno, nel cuore dell’Umbria. Si tratterà di un soggiorno-laboratorio , dal 28 dicembre al 6 gennaio, in cui festeggiare il nuovo anno con gesti concreti, condividendo energie, talenti, ottimismo e soprattutto azioni.  “Movimento lento” contribuirà mettendosi in cammino ogni giorno per mappare con GPS i sentieri attorno a Panta Rei.

Info: Agriturismo Biologico, Panta Rei

Nordic walking legs in mountains
Nordic walking legs in mountains

 

2. Una notte da eschimese in Cadore… Capodanno in Igloo

Non serve andare in Lapponia per godersi una notte da eschimese. I più avventurieri possono provare il brivido di una notte sotto i ghiacci dietro l’angolo di casa, o quasi.

Infatti il Villaggio Igloo Misurina si trova nel cuore delle Dolomiti, a poca distanza da Misurina, ed offre la possibilità unica di dormire all’interno di una vera casa di ghiaccio.  In mezzo al magico mondo incantato delle Dolomiti del Cadore, circondati da un paesaggio di ghiaccio, potrete dormire dentro un vero igloo. Potrete lanciarvi in discese di Snowrafting o in percorsi di trekking con le ciaspole, partecipare alla costruzione dell’igloo o alla preparazione della Polenta del Villaggio. Infine, arrivato il buio potrete gustare l’arrivo del nuovo anno in uno splendido ristorande del luogo, prima di ritirarvi nel vostro igloo di ghiaccio.

Una vacanza da affrontare con spirito di avventura, ma anche con la massima tranquillità perchè quasi sempre è contemplata una via di fuga: la camera calda a disposizione in hotel per tutta la durata del soggiorno. I visitatori dovranno comunque avere un abbigliamento termico e impermeabile adeguato alla neve e alle basse temperature. Se poi si è curiosi o si pensa che nella vita tutto può tornare utile, ci si può cimentare a costruire il proprio igloo personale.

Info: Villaggio Igloo Misurina

Preferite un igloo romantico per due, circondato dalle vette mozzafiato delle Alpi? Scopri le case di ghiaccio del Rifugio Bellavista, in Val Senales (Alto Adige) a oltre 2.000 metri di altezza!

Igloo
Dormire in un Igloo a Misurina, Veneto

 

3. Brindare al Capodanno in un vero Borgo eco sostenibile

Sulla cima di una collina circondata da 38 ettari di oliveti e boschi di querce, vicino alla città di Umbertide, nell’alta valle del Tevere, potrete trascorrere un Capodanno indimenticabile… Perché?

Monestevole era nel Quattrocento la torre di avvistamento per il vicino castello e nel corso dei secoli ha subito varie modifiche architettoniche. Utilizzato come borgo agreste, fu abbandonato nel 1950; nel 1997 Alessio Giottoli e Valeria Cancian l’hanno acquistato. Dopo un restauro durato tre anni, la struttura diviene l’Agriturismo Monestevole, dotato anche di uno studio di registrazione musicale. E qui entra in gioco Tribewanted che collabora con Alessio e Valeria per rilanciare Monestevole come comunità sostenibile in Umbria, caratterizzata anche dall’utilizzo di energia rinnovabile, biomassa, riciclo delle acque e dei rifiuti, fitodepurazione, compost, permacultura, bioedilizia, una piscina biodinamica e serre nell’orto. Ciò che si produce qui (frutta, verdura, cereali, carni, olio, vino, marmellate e miele) è locale, stagionale e biologico.

A Monestevole si va per farsi una vacanza, per rilassarsi, per ricaricarsi di energia, per stare a contatto con la natura (tra cavalli, pecore, mucche, maiali polli, pavoni, gatti, cani) e con le cose semplici, per visitare le città e i borghi d’arte che sono nei paraggi… Ma si va soprattutto per partecipare e imparare, e ciò che si è acquisito lo si porta a casa per cambiare il proprio stile di vita. A completare il quadretto per l’ultimo dell’anno saranno organizzati workshop per la realizzazione del salame e della salsiccia artigianale!

Info: Tribewanted Monestevole

Monestevole, foto di ckg.photo, via flickr
Monestevole, Umbria, foto di ckg.photo, via flickr

 


Autore: Angela Sebastianelli

Natali parmigiani, una Laurea in giurisprudenza, un impiego di chief editor presso una Casa Editrice e un MBA appena terminato. Poi, tre passioni quasi compulsive: la scrittura, la pittura e gli animali. Nel 2004 prende corpo un esempio della sua vena narrativa che infonde in un primissimo blog; a seguire, una cascata di collaborazioni con diversi siti e testate (PAIS, Total free Magazine ecc.). Pescare dalla Babele quotidiana e riordinarne i pezzi inventando una loro nuova prima volta: questa la sua vocazione, che insegue e persegue su http://mystreamoffecklessness.wordpress.com/. La natura è la sua bussola; il verde, i tramonti che si incendiano all’orizzonte, tutto filtrato dalle orecchie attente di un cavallo, suo compagno instancabile. Il blog di Viaggi Verdi è ora una finestra sul mondo del bello, del green; per pensare, scrivere e parlare di ecologia, sostenibilità e animalismo. Quello convinto, schietto e sincero. Quello di chi gli animali li vive davvero. Da sempre.
Altri articoli di Angela Sebastianelli →


Questo articolo è stato pubblicato il ecohotel ed etichettato , , , , , , , , , , . Ecco il permalink.