La brutta notizia è che i classici prodotti per la pulizia della casa, considerati da sempre i nostri principali “alleati” nella battaglia quotidiana al pulito, oltre ad avere un fortissimo impatto sull’ambiente, sono un pericoloso concentrato di sostanze tossiche ed inquinanti.

Un report di Green Peace elenca nomi e cognomi delle sostanze chimiche più pericolose, contenute non solo nei detersivi e detergenti più diffusi ma anche nei deodoranti, nei profumi, nelle creme e persino nei saponi per la pulizia dei neonati, responsabili dell’inquinamento dei nostri ambienti domestici, dell’aumento di malattie allergiche, respiratorie o di altro tipo.

Nonostante ciò, le grandi multinazionali della chimica continuano a trovare un mercato florido in Italia e ad imporre nuove marchi commerciali.  Ogni anno, infatti, consumiamo quasi 12 kg di detersivo a testa, tantissimi in confronto con gli 8 kg pro capite della Germania e gli appena 4-5 dei Paesi Scandinavi!

Scegliere detergenti ecologici non è più costoso

La buona notizia è che optare per la pulizia ecologica della casa è davvero semplice ed economico.

La prima mossa, consapevole e necessaria, oltre che economica ed ecologica, è quella di rinunciare ai tanti prodotti per la pulizia chimici di cui abbiamo piena la casa.

E’ possibile sostituirli con detergenti davvero biologici e naturali al 100%, scegliendoli tra quelli presenti in commercio.

Con i limoni si possono creare ottimi detergenti naturali per le pulizie
Con i limoni si possono creare ottimi detergenti naturali per le pulizie, foto di Lauren Mancke on Unsplash

L’alternativa, ancora più economica ed ecologica, è quella di creare il proprio detergente fatto in casa.

Oltre a non essere così difficile, può essere divertente ed offrire grandi soddisfazioni, permettendoci inoltre di conoscere esattamente quello che contiene, in quanto l’avremo scelto noi!

Ingredienti semplici, naturali ed economici come acqua, aceto, sapone di Marsiglia, limone o bicarbonato sono infatti la soluzione più economica e naturale per pulire l’ambiente in cui viviamo.

Nella Guida ai Detersivi Bioallegri, scritta da un gruppo di persone che hanno sperimentato con intraprendenza ed efficacia diversi modi di pulire la casa senza inquinare, troverete tante utili ricette da sperimentare subito.

La Vacanza senza veleni è possibile

Saponi naturali con lavanda in un hotel ecosostenibile

L’altra buona notizia, per tutti quelli che, come noi, amano viaggiare e che stanno già sognando la prossima meta, è che possiamo scegliere di soggiornare in una struttura ricettiva che garantisce l’utilizzo di prodotti naturali, offrendo ambienti puliti ma non inquinati, salutari e ideali per chi soffre di allergie, o per chi è più sensibile alle sostanze inquinanti, come i nostri bambini.

Alcuni Hotel, Agriturismi o Bed & Breakfast hanno scelto di utilizzare, per la pulizia dei loro ambienti interni, solo detergenti altamente biodegradabili ed eco-compatibili, così come detersivi naturali per il lavaggio di lenzuola, asciugamani e stoviglie, oli essenziali o altri prodotti naturali, come il cirmolo, per profumare gli ambienti.

Una scelta che va premiata, non solo perché fa bene all’ambiente, ma perché migliora la qualità della nostra vacanza, rende davvero piacevole e rilassante il nostro soggiorno.

Alcune di queste strutture ricettive offrono persino corsi per diventare veri esperti dell’autoproduzione di detergenti e saponi naturali.

Vi daremo presto altre notizie, nel frattempo, ecco un breve video per chi vuole saperne di più sulla pulizia naturale del proprio ambiente domestico:

nel video prodotto da DeA ByDay, Fabrizio Zago, chimico industriale e consulente Ecolabel, fornisce alcuni consigli per la pulizia della casa con prodotti semplici e naturali, sottolineando anche che l’utilizzo spasmodico di prodotti aggressivi e battericidi può essere addirittura controproducente: la troppa pulizia può diventare pericolosa!

Immagine di copertina: Foto di Aaron Greenwood via Unsplash

Potrebbero interessarvi anche:

10 ricette fai da te per detersivi ecologici

 Ospitalità a Rifiuti zero: 4 esempi virtuosi in Italia

Davvero Verde! Come misurare la qualità ecologica della tua struttura ricettiva?