Guida a Belluno - Veneto

Direttamente dai dolci rilevi prealpini fino alle distratte guglie delle Dolomiti: a volo d’uccello si perde il territorio bellunese, con la sua infinità varietà di paesaggi e vegetazione, con il suo Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi, le Prealpi e la Grappa… da vivere a piedi o in bicicletta, non solo d’inverno.
Nella centrale Piazza Duomo a Belluno, sorgono i più bei monumenti della città: il Palazzo di Giustizia (chiamato Palazzo di Belluno), il Vescovado vecchio (oggi sede dell'Auditorium), Palazzo Rosso (sede del Comune) e la Cattedrale. Guida green, Veneto.
Piazza Duomo, Belluno, foto di Manuele Sangalli, via Flickr

1. Cosa vedere a Belluno

A differenza delle sue province sorelle, in Veneto, Belluno non ha delle vere e proprie attrazioni ma racchiude un’infinità di piccoli e preziosi gioielli da non perdere: a partire dal grazioso centro storico.

La città, che gode di Belluno ha una pittoresca posizione in collina e questo le permette di stupire con numerose splendide viste panoramiche dal centro storico, scorci invitanti e aria buona in ogni stagione.

Una placida passeggiata sotto le distese di porticati osservando i bellissimi palazzi rinascimentali e gotici è un must. Se è l’arte a tenervi svegli non perdete l’occasione di visitare il Museo Civico ed il magnifico Duomo di Belluno.

Le Dolomiti Bellunesi, costituiscono una complessa catena montuosa che comprende Vette di Feltre alla Schiara e che si affaccia su una delle più grandi vallate alpine (media valle del Piave). Varietà delle rocce e dei paesaggi e una notevole diversità biologica. Guida green, Veneto.
Dolomiti bellunesi, foto di Fernando De March, via Flickr

2. Le Dolomiti bellunesi e i dintorni

Arrivati a Belluno partite a piedi o in bicicletta per esplorare il vero orgoglio della zona: la bellissima catena delle Dolomiti. Qui potrete osservare la natura e vivere un'esperienza indimenticabile.

Il Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi vi aspetta per una scampagnata o per un itinerario complesso. Tantissimi i punti d'osservazione di vegetazione e animali come ad esempio Salet (Sospirolo), eccezionale per l'osservazione di caprioli e ungulati in genere, oppure Caiada (Longarone) dove potrete senza sforzo imbattervi in pettirossi, picchi neri, cervi e volpi.

Per chi non smette mai di imparare è possibile unire all'osservazione anche qualche nozione interessante da riportare a casa, con una breve visita al Giardino Botanico Campanula Morettiana, nei pressi del lago del Mis, a Sospirolo. Il giardino consente l’osservazione di tantissime specie botaniche d’alta quota: sono stati perfettamente ricreati i principali ambienti del Parco Naturale: rocce e ghiaioni, zone umide, prati e boschi.

Durante l'inverno Belluno e dintorni si tingono del bianco circostante e regalano panorami mozzafiato, bianchi manti impenetrabili e leggeri e centinaia di occasioni di divertimento e svago. Sciare nelle Dolomiti significa sciare a Nevegal, sul Monte Avena, sulla Marmolada, sulle Tre Cime di Lavaredo o sulle piste del Monte Civetta: scenari splendidi, dalla bellezza imperscrutabile per chi non li ha mai visti dal vivo.

Tutte le specialità dello sci sono praticabili: discesa, fondo, sci alpinismo, snowboard, telemark, carving e fuori pista. Non dimentichiamo le vecchie e care ciaspole per chi di sci non ne voglia proprio sapere! 

La montagna bellunese d’inverno presenta una grande varietà di stazioni sciistiche. Le aree sciistiche della provincia di Belluno, offrono piste da sci ben curate, impianti di risalita veloci tra valli, boschi e laghi che creano un’atmosfera molto particolare. Cortina al Cadore, dal Civetta al Comelico, dalla Marmolada alla Tre Cime di Lavaredo, rendono la provincia di Belluno una delle più importanti aree sciistiche europee. Guida green, Veneto.
Sci alpino, foto di Alessio, via Flickr

3. Natura, Sport e itinerari verdi

La pietra è la vera protegonista delle terre dolomitiche: fredda, intatta, immutata e allo stesso tempo mutevole. Vero emblema degli itinerari slow, del recupero del tempo, della felicità dell’oggi.

Tantissimi gli itinerari di turismo sostenibile nei territorio della Valcellina e della Val Vajont, valorizzano la pietra attraverso la creazione di sinergie con territorio e musei. Moltissimi gli itinerari a sfondo… goloso. Come quello alla Certosa di Vedana o alla vicina Chiesetta di San Gottardo, custode di straordinari dipinti.

Sopra queste imperdibili perle e il laghetto di Vedana sorge l’agriturismo “Le Brandere”, con prodotti insuperabili e la rinomata cucina. Più a valle, passando in comune di Sedico fermatevi al “Castelliere di Noal”, straordinaria scoperta di recente riportata alla luce.

La tradizione gastronomica di Belluno è legata all'allevamento  bovini (ma anche degli ovicaprini), principale attività economica fino al secondo dopoguerra. Formaggi, carni e salumi comprendono i
Prodotti tipici bellunesi, via Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi

4. I sapori e la cucina a km 0

Gusterete le migliori ricette alla “Cusina de Belun” e alla “Antica Birreria Mezzaterra”, e conoscerete il gusto vero e genuino di quella cucina tradizionale bellunese spesso sconosciuta agli stessi italiani.

Partiamo dallo speck, affumicato e maturato con mentuccia, peperoncino, ginepro, alloro e cabernet e servito con taglieri di formaggi sapidi e friabili, come il famoso Piave. Ottimo anche il pastìn, succulento impasto di carne suina e bovina amalgamato con pepe e lardo, cotto alla griglia e servito con l’immancabile polenta.

Da non perdere le mele, in tutte le “salse”, le ciambelle fritte ricoperte di zucchero a velo e i fagioli igp, da cucinare con ossa di prosciutto o cotenna.

Vista sul campanile dello Juvarra e piazza dei Martiri
Belluno, Veneto. Foto di Domenico Marchi, via Flickr

5. Dove dormire in città e nei dontorni

Scopri tutte le strutture eco-friendly nella provincia di Belluno: chalet e rifugi in montagna, hotel biologici, piccoli B&B a conduzione familiare che propongono varie attività durante la vacanza da accompagnare al relax di montagna: Escursioni, ciaspolate, fattorie didattiche.

Scopri tutte le strutture eco-friendly nella provincia di Belluno

Testi di Angela Sebastianelli

Foto di Copertina: foto di Dino Stego, via flickr

Alloggi ecosostenibili

BioAgriturismo Campo di Cielo Vegan

Cesiomaggiore (Veneto)

A partire da 80,00 €
CASA NOVECENTO, marchio Ecolabel UE

Feltre (Veneto)

A partire da 75,00 €
B&B terra e nubi

Santa Giustina (Veneto)

A partire da 65,00 €
Ortoalpino

Trichiana (Veneto)

A partire da 80,00 €
Hotel La Caminatha

Coi di Zoldo Alto (Veneto)

A partire da 37,00 €
Appartamento SoleLuna

San Gregorio Nelle Alpi (Veneto)

A partire da 50,00 €
Rifugio Settimo Alpini

Belluno (Veneto)

A partire da 40,00 €
Da Fosa

Barcis (Friuli-Venezia Giulia)

A partire da 75,00 €
VILLA CHELE nelle DOLOMITI

Val di zoldo (Veneto)

A partire da 50,00 €
Alloggio Rurale Eco-friendly

Falcade (Veneto)

A partire da 110,00 €
Dormì e Disnà

Forno di Zoldo (Veneto)

A partire da 56,00 €
Relais Le Betulle

Conegliano (Veneto)

A partire da 105,00 €
Ostello Altanon

Santa Giustina Bellunese (Veneto)

A partire da 50,00 €
Ai Cadelach

Revine Lago (Veneto)

A partire da 80,00 €
Tiny House b&b Giardini dell'Ardo

Belluno (Veneto)

A partire da 90,00 €