La cittadina pendente… quando si parla di lei, si fa inevitabilmente riferimento alla sua torre bislacca e invidiata da tutto il mondo. Ma la bellissima Piazza del Duomo, cui si accede dall’esterno come ad un antico castello, raccoglie, in un complesso architettonico spettacolare, non a caso detto “Campo dei Miracoli”, anche altre bellezze: il Duomo, il Battistero e il Campo Santo.

Pisa non finisce qui: basta spostarsi un po’ per scoprire altre meraviglie che la rendono una delle più belle città d'arte in Italia. Un passato da Repubblica Marinara e padrona indiscussa del Mediterraneo. Un titolo Regina degli Studi, per la sua celebre Università… una provincia a tutto tondo, dove non mancano natura e itinerari green.

 

Foto di Xavier via Flickr

1. Cosa vedere a Pisa

Giunti in treno la piazza in cui si arriva è Piazza Vittorio Emanuele II, interamente pedonale, con l'accesso consentito solo ai mezzi pubblici. 

Piazza Vittorio Emanuele II
Piazza Vittorio Emanuele II, foto di David Nicholls via Flickr

La bellezza “marmorea” spicca per la pietra di Matraia con cui è stata pavimentata, una suggestione condita da echi neoromanici e neogotici.

Proseguendo lungo il lungarno Gambacorti, troverete il Palazzo Blu: il colore del palazzo originale è stato trovato sulla facciata sotto strati moderni: fu la dimora del "Doge" di Pisa e ora ospita esposizioni temporanee.

Arrivati a Pisa, se amate passeggiare, non potete dimenticare i Lungarni con il famoso Ponte "Conte Ugolino", detto di Mezzo perché situato nel centro della città, Un tempo il Ponte di Mezzo era in legno poi, distrutto da numerosi incendi, venne ricostruito in cemento. A Giugno un antico e suggestivo gioco si svolge sul ponte, il cosiddetto "Gioco del ponte" per l'appunto, durante il quale due contrade rivali, dopo aver sfilato in costume, si scontrano sul ponte e si cimentano a spingere un carrello posto su binari dalla parte opposta avversaria. Vince la squadra che riesce a sconfiggere più volte l’avversario.

Pisa vista dal Ponte di Mezzo
Pisa dal Ponte di Mezzo, foto di Neil Howard via Flickr

2. Viareggio e i dintorni

 A pochissima distanza da Pisa troverete splendide località di mare come Marina di Pisa, Tirrenia o Viareggio (con uno dei bei Carnevali d’Italia). Poco più distanti Forte dei Marmi e Torre del Lago Puccini.

Torre del Lago Puccini
Torre del Lago Puccini, foto di Marco Conti

Qui gli appassionati di Opera Lirica troveranno ristoro al festival pucciniano in un teatro all’aperto costruito sulle rive del suggestivo Lago di Massaciuccoli, un tempo residenza di Giacomo Puccini. 

Proprio sulla strada per Marina di Pisa, a soli 8 km, è possibile ammirare la Bascilica di San Pietro a Grado, un vero must.

A 10 minuti d’auto troverete la bellissima certosa di Pisa a Calci fondata dai monaci certosini nel XIV secolo e ristrutturata nel ’700, al cui interno troverete anche scheletri dei cetacei più grandi d’Europa, un vero paradiso per grandi e piccini!

Non meno interessanti località come Vicopisano, Buti e Lari con il suo bellissimo Castello e tutti gli insediamenti etruschi, romani e medievali della zona: paesaggi davvero incantevoli e rilassanti.

3. I sapori e la cucina a km 0

Se vi state chiedendo quali siano le ricette da assaggiare vi consigliamo la focaccia preparata con farina di ceci e le bruschette o i crostini con i fegatini.

Tra i primi piatti tipici pisani troviamo le zuppe “toscanacce”, caposaldo della tradizione locale. Preparate rigorosamente con l’aggiunta di pane sciapo: il minimo comune denominatore della gran parte dei piatti di questa regione. La minestra di pane è l’emblema della cucina pisana, con i sapori dell’orto e i tipici legumi.

Tipica zuppa delle osterie pisane
Tipica zuppa delle osterie pisane

Anche il tartufo troneggia e contagia il riso in maniera delicata e saporita.

Tra le carni torviamo la trippa, con cipolle, pomodoro e pancetta e il mucco pisano, fatto con carni di San Rossore, splendido parco che vi consigliamo di visitare a cavallo.

4. Natura, sport e itinerari lenti

Se parliamo di itinerari lenti a Pisa non possiamo non citare la Via Francigena.

Pedalando lungo l’argine dell’Arno si può arrivare da Fucecchio fino al centro di Pisa. La provincia di Pisa ha sviluppato un sistema di più di 100 km di piste ciclabili tra Arno e Serchio nel cuore della Francigena. 

Ma anche il territorio comunale riserva delle sorprese: Viale delle Piagge costeggia il fiume Arno ed è facilmente raggiungibile a piedi per chi si trova in città. Si tratta di un percorso ideale per famiglie e sportivi, da godere a pieno in estate, ammiccando alla splendida fauna e alla macchia mediterranea.

5. Dove dormire in città e nei dintorni

Scopri gli agriturismi biologici immersi nel verde e i B&B eco-friendly nei dintorni di Pisa e in città.

Scopri tutte le strutture ricettive ecofriendly a Pisa e provincia

 

Foto di copertina: foto di Neil Howard via Flickr