L'antica ferrovia Spoleto-Norcia in bici

Una ferrovia dismessa nel 1968 divenuta pista ciclabile: un percorso lungo 51 km fra la città di Spoleto, le colline, la Valnerina e Norcia, attraverso 19 gallerie e 24 ponti e viadotti.
  • Tempo di percorrenza: 5 ore

  • Difficoltà: Famiglia

  • Perchè ci piace: Un bellissimo percorso immersi nel verde dell'Umbria, tra colline e opere d'ingegneria, per scoprire paesaggi e incredibili città.

  • Lunghezza: 51 km

  • Dislivello: 650 m

  • Percorribilità: In bicicletta

  • Costo: 0 €

  • Il nostro consiglio: Sono presenti gallerie non illuminate.

Si parte dalla bellissima Spoleto, un borgo della provincia di Perugia circondato dal verde e con un immenso patrimonio storico-artistico di diverse epoche storiche. Prima di iniziare l'itinerario, consigliamo di visitare il Ponte delle Torri, simbolo della città e luogo dalla bellezza innegabile. 

Spoleto, punto di partenza della cicablile sull'antica ferrovia
Spoleto, foto di Antonio Villani via Flickr

Ci dirigiamo verso la località Caprareccia, con una pendenza del 4,5% lungo il viadotto del Cortaccione, tra scorci meravigliosi e gallerie. Inizia così il nostro percorso sulla vecchia ferrovia Spoleto-Norcia. Incontriamo subito il valico di Caprareccia, che si oltrepassa con una galleria (non illuminata) di quasi 2 chilometri, la più lunga di tutto l'intero percorso.

Ferrovia Spoleto-Norcia in bicicletta
Foto di Sara Poluzzi via Flickr

 

Alla fine del tunnel, fatti i primi 10 chilometri, iniziamo una breve discesa verso Sant'Anatolia di Narco, che presenta alcuni tratti particolarmenti pendenti. Continuamo a pedalare, ammirando paesaggi incontaminati che ci riempiono gli occhi. Poco meno di 300 metri sulla statale 685 ci riportano sull'antica ferrovia, indicata nei cartelli anche come Greenway n°6

Paesaggi

Intravediamo alla nostra destra il borgo di Castel San Felice e ci immergiamo nella Valnerina, una delle valli più belle della regione e che ci conduce verso Norcia. Si costeggia il fiume Nera, passando per Piedipaterno e Borgo Cerreto. Arrivati a Triponzo, lasciamo il fiume e svoltiamo verso est, dove scorre il fiume Corno. 

Fiume Nera

Ancora qualche chilometro e raggiungiamo Norcia, alle porte del Parco Nazionale dei Monti Sibillini. È una città antichissima che vi lascerà senza fiato.

Norcia, foto di Leonardo Angelini via Flickr

Foto di copertina di Moyan Brenn via Flickr

Alloggi ecosostenibili

Fonte dell'Angelo

Castelsantangelo sul Nera (Le Marche)

A partire da 80,00 €
La Querceta di Marnacchia

Amandola (Marche)

A partire da 85,00 €
Antica Torre del Nera

Scheggino (Umbria)

A partire da 55,00 €
B&B Fontedellangelo

Castelsantangelo sul Nera (Marche)

A partire da 70,00 €
Agriturismo Le Castellare

Montemonaco (Marche)

A partire da 55,00 €
Casa per ferie Fillide

Amandola (Marche)

A partire da 60,00 €
B&B Cascina Dell'Orso

Castelsantangelo sul Nera (Marche)

A partire da 80,00 €
Rifugio Colle Le Cese

Arquata del Tronto (Marche)

A partire da 76,00 €
Country House Centro dei Due Parchi

Arquata del Tronto (Marche)

A partire da 50,00 €
Il Collaccio Agriturismo Biologico

Preci (Umbria)

A partire da 70,00 €
B&B Le Stanze delle Fate

Castelsantangelo sul Nera (Marche)

A partire da 80,00 €
Dimensione Natura

Amandola (Marche)

A partire da 60,00 €
Rifugio di Cupi

Visso (Marche)

A partire da 68,00 €
Coroncina

Belforte del Chienti (Marche)

A partire da 120,00 €
Torre della Botonta

Castel Ritaldi (Umbria)

A partire da 110,00 €