West Texas Cowboy, fotografia di William Albert Allard, National Geographic

L’associazione no-profit americana Center for Responsible Travel (CREST), con sede a Washington DC ed affiliata alla Stanford University, interpolando i risultati di diversi studi, indagini e ricerche di mercato, ha dimostrato la significativa crescita del Turismo Responsabile e il suo Impatto Positivo sull’Economia.

Le numerose indagini, condotte principalmente negli Stati Uniti (ma anche in Russia, Namibia, Botswana, Nuova Zelanda, Costa Rica, Germania, Regno Unito, ecc.), rivelano come investire nella sostenibilità (oltre a ridurre i costi di energia, acqua e rifiuti ed aumentare il valore della biodiversità, degli ecosistemi e del patrimonio culturalesoddisfi la crescente richiesta di un turismo più “Verde” e sia davvero un buon affare.

Questi sono solo alcuni dei dati, consultabili in modo più completo nel Documento del CREST (in inglese, naturalmente):

  • Il 71% dei viaggiatori prevede di fare delle scelte di vacanza più eco-friendly nei prossimi 12 mesi, ed il 65% lo ha già fatto negli scorsi 12 mesi (secondo un sondaggio condotto da TripAdvisor del 2012).
  • Più del 90% dei viaggiatori Statunitensi (intervistati dall’agenzia di viaggio online Travelzoo nel 2010) ha detto di essere disposti a scegliere un hotel “Verde” se il prezzo e i servizi offerti sono paragonabili a quelli di un hotel non-verde. 
  • Il 93% dei lettori di Conde Nast Traveler intervistati nel 2011 ha detto che agenzie di viaggio dovrebbero preoccuparsi della protezione dell’ambiente, ed il 58% ha dichiarato che la sua scelta dell’hotel è influenzata dal supporto che questo offre alla comunità locale. 
  • le aziende che hanno adottato politiche ambientali negli anni Novanta, oggi hanno superato e distanziato quelle che non ha fatto, secondo un interessante studio della Harvard Business School.

Anche se, da dieci anni a questa parte, il CREST conduce costantemente ricerche di questo tipo, mai prima d’ora era stata raccolta una tale abbondanza di dati a favore del viaggio responsabile. Non solo migliora l’ambiente e riduce i consumi. L’eco-turismo è davvero un buon affare!

One thought on “Turismo Responsabile in Crescita

  1. Pingback: Turismo responsabile online: il blog ViaggiVerdi | Lavoro agenzia viaggi blog

I commenti sono chiusi per questo articolo.