Lo zaino sul letto è quello di un lungo viaggio. Eh già, un viaggio di un mese che mi porterà attraverso il sud del Vietnam, la Cambogia e la Thailandia.

La mia prima volta in Asia e dalla parte orientale dell’emisfero, sogno questa esperienza da molto tempo, alimentando il mio desiderio con documentari, film, reportage e libri di avventura.

Ho mille domande in testa, una gran curiosità di conoscere dei luoghi che solo di recente si sono aperti al turismo e che portano ancora ben in evidenza le ferite della guerra.

Sarà un viaggio zaino in spalla organizzato tutto in prima persona, anche se per ora l’itinerario è più una traccia che un vero e proprio percorso prestabilito. Infatti, di volta in volta potrà cambiare a seconda degli spunti che si presenteranno lungo il cammino.

Cercherò comunque di rispettare sempre il mio credo di viaggiatrice eco applicando alcune buone abitudini come limitare al massimo i voli interni per preferire mezzi alternativi o località vicine tra loro, cercare strutture ricettive attente all’ambiente e scegliere tour in bici o a piedi.

Le tappe del viaggio in Vietnam, Cambogia e Thailandia

Viaggio responsabile in Vietnam, Cambogia e Thailandia

Per ora, la mia idea di itinerario prevede: arrivo a Ho chi Mihn, meglio nota come Saigon, una puntata a Da Lat per fare delle escursioni nell’altopiano centro-meridionale del Vietnam, visitare le località costiere di Muine e Nha Tram e le zone del delta del Mekong.

Quindi, conto di salutare il Vietnam in grande stile imbarcandomi su un battello a Chau Doc e attraversare il confine con la Cambogia risalendo il Mekong in pieno stile Apocalypse Now.

In Cambogia, oltre alle famose Phnom Penh e Siem Reap, vorrei fare dei trekking nel sud del paese nella zona dei Monti Cardamomi, per poi rilassarmi sulle spiagge di Sihanoukville, Kep e Kampot. In queste ultime località conto di visitare anche le coltivazioni biologiche di pepe tipiche della zona.

Infine volerò verso la Thailandia, dove vorrei dedicare poco tempo al caos di Bangkok e concludere il mio viaggio alla grande sulle isole più remote del Mar delle Adamame, in particolare nelle isole del parco nazionale delle Similan.

Bene, lo zaino è pronto e ho fatto i compiti studiando le guide e i forum, ora è tempo di chiudere tutto e partire lasciando che sia la strada a parlarmi, sono sicura che tornerò con molte storie da raccontare su questo blog.

 

Potrebbero interessarti anche:

Il tempio in Thailandia costruito con bottiglie di vetro

Breve storia del turismo responsabile

3 isole per le tue vacanze senza auto in Italia