Come fare per staccare davvero la spina? Basterebbe dire addio al traffico metropolitano, allo smog e alle colonne di auto per sentirci davvero in vacanza.  (Lo sapevate che in Italia  il numero di mezzi immatricolati ogni anno supera il numero delle nascite dei bambini?!)

A volte sembra cosi difficile liberarci anche solo per una settimana dal volante della nostra automobile, invece è davvero semplice, rilassante ed economico. Basta caricare i propri bagagli sul treno, sedersi comodamente, osservando il paesaggio scorrere dal finestrino, e lasciarci trasportare magicamente verso la nostra meta.

Dalle Alpi alla Toscana ecco 10 fantastiche proposte per una vacanza a contatto con la natura e lontana dalle automobili,  fatta di passeggiate lungo sentieri suggestivi, magari all’ombra di alberi secolari, itinerari a cavallo o in carrozza, o percorsi alla scoperta di alcuni dei più antichi borghi italiani.

 

1. Chamois, Valle d’Aosta

Lo sapevate che Chamois è l’unico comune d’Italia non raggiungibile in auto?

Potrete arrivare in questo magnifico centro abitato, il più alto della Valle d’Aosta, solo a piedi o in funivia.

Risalendo la vallata del Marmore, una volta arrivati nei pressi di Buisson, la funivia vi porterà a 1836 metri d’altezza, su un terrazzo panoramico non visibile dal fondovalle, sul quale sorge Chamois.

Appena atterrati vi sentirete in un altro mondo, in un angolo di paradiso incontaminato, dove le auto non esistono, ci si sposta solo a piedi (o con gli sci e le slitte d’inverno).

Chamois, Calila, Crepiti, Lieussel, Suisse, La Ville, Corgnolaz sono i nomi delle piccole frazioni (nelle quali abitano complessivamente 104 persone!), collegate tra loro da sentieri, viottoli e mulattiere, in cui si possono riscoprire intatte (o quasi) le caratteristiche architettoniche tradizionali.

Oltre alle passeggiate tra i boschi, mountain bike, parapendio e deltaplano sono alcuni dei passatempi possibili per esplorare il luogo, per una vacanza totalmente senz’auto!

Chamois, vacanze senza auto
Lago di Lod ghiacciato, sopra l’abitato di Chamois, Valle d’Aosta, fotografia di Annalisa, via Flickr

2. Parco Naturale Adamello Brenta (Trentino)

A San Lorenzo in Banale, nel Parco Naturale Adamello Brenta potrete vivere una vacanza immersi nella natura e senza auto, tra passeggiate nella natura, bagni termali, buona tavola ed intrattenimenti per i più piccoli.  servizi di mobilità delle Terme di Comano mettono a disposizione Bus Navetta gratuiti dalla Stazione ferroviaria di Trento a San Lorenzo, e speciali sconti per usufruire del servizio jeep che vi porta in alta quota in Val d’Ambiez.

Adamello Brenta, vacanze senza auto
Cascate di Nardis, Parco Naturale Adamello Brenta, fotografia di Roberto Valentini, via Flickr

 

3. Orta san Giulio,  Lago d’Orta

Questa è la meta ideale per un weekend romantico, all’insegna del relax, dell’arte, della buona tavola, ma sopratutto libero dall’automobile.  Il paesino di Orta San Giulio  vi stupirà con la luce limpida del lago, le viuzze strette, la piazzetta in stile medievale.  Il centro di Orta è completamente pedonalizzato ed è caratterizzato da viuzze strette molto pittoresche, la piazza centrale è un vero e proprio salotto affacciato sul lago, dalla quale partono le imbarcazioni dirette alla bellissima Isola di San Giulio.

Lago d'Orta, vacanze senza auto
Orta San Giulio, in provincia di Novara, fotografia di Leonardo Sgatto, via Flickr

 

4. Val di Fiemme, Trentino

Circondata da cime famose, come la Catena del Lagorai, le Pale di San Martino e il gruppo del Latemar, l’intera Val di Fiemme può essere definita un vero e proprio parco, grazie alla vastissima estensione di foreste, da attraversare a piedi o in bicicletta, ma anche con mezzi ecologici, cavalli o carrozze.

‘FiemmE-motion’ card mette a disposizione di abitanti e turisti una fitta rete di servizi, impianti e strutture per muoversi in modo ecologico: uso illimitato degli autobus, navette e trenini nei paesi, colonnine di ricarica gratuita per bici elettriche e auto elettriche, tour in carrozza trainati dai cavalli, visite ai musei, servizi di bike sharing e tanto altro ancora.

Val di Fiemme, vacanze senza auto
Il Vallone Lagorai, in Val di Fiemme, fotografia di Gengish Skan, via Flickr

 

5. Monte Isola, un’isola senz’auto nel Lago d’Iseo

Questa meta farà sognare i vostri bambini. Borghi, viuzze e piazzette che sembrano tuffarsi sul lago, angoli pieni di vita, l’unico rumore di fondo sono le voci dei bimbi che scorrazzano in bicicletta. L’isola è chiusa al traffico veicolare, solo i residenti hanno la possibilità di muoversi con gli scooter.  Potrete raggiungerla in traghetto e una volta arrivati spostarvi unicamente a piedi, in bicicletta o con il servizio di autobus.  Un vero angolo di paradiso!

Monte Isola, vacanze senza auto
Vista del Monte Isola dal molo di Sulzano, Lago d’Iseo, fotografia di Paolo Piccoli via Flickr

 

6. Alpi di Siusi, Alto Adige

E’ uno degli altipiani più belli e più grandi del mondo. Dal 2003 l’accesso è regolato per proteggere la flora e la fauna sia d’estate che d’inverno, ed è consentito il passaggio in auto solo per i residenti. Perciò potrete raggiungere l’altopiano solo con autobus di linea o con la cabinovia da Siusi, e trascorrere una vacanza all’insegna delle passeggiate sui prati (o tra i boschi innevati d’inverno), godendo di una  meravigliosa vista panoramica sul il Sasso piatto e Sasso lungo.  Un servizio di Shuttlebus collega, i paesi di Castelrotto, Fiè e Siusi allo Sciliar e tutte le loro frazioni.  Per chi ama cavalcare, il maso Gstatschhof a Castelrotto propone escursioni a cavallo per vivere l’atmosfera della montagna in modo originale.

Alpi di Siusi, vacanze senza auto
Alpi di Siusi, Sassolungo, fotografia di Tom Ayres, via Flickr

 

7. Venezia

Quale città è più adatta per un vera vacanza romantica e senza auto?

Potrete perdervi tra calli strette, attraversare campi chiassosi e variopinti, sostare negli angoli più silenziosi della città, e scoprire i suoi angoli nascosti. Un segreto per respirare l’atmosfera magica e suggestiva di Venezia è evitare i percorsi più turistici e chiedere informazioni a qualche veneziano che vi indicherà con piacere la strada.

Venezia, vacanza senza auto
Venezia, fotografia di Roger Davies, via Flickr

 

 

8. Alto Adige

Viaggiare in modo ecologico tra i suggestivi paesaggi dell’Alto Adige è facile grazie alla fitta rete di collegamenti bus, ferroviari e le funivie.  Nel 1907, quando venne inaugurata la tratta ferroviaria, il Trenino del Renon era considerato un piccolo miracolo. Finalmente si apriva una strada sicura che consentiva di trasportare merci e persone lungo i dorsi delle Dolomiti, da Bolzano ai paesini pi sperduti del Sudtirolo. Oggi il trenino è un ottimo modo per viaggiare tra i paesaggi mozzafiato dell’alto Adige senza inquinare, lasciando a casa (o in holtel) la propria automobile.

Le “Mobilcard” della regione Alto Adige offre la possibilità di utilizzare illimitatamente tutti i mezzi pubblici della regione: i treni regionali, gli autobus, le funivie di Renon, Maranza, San Genesio, Meltina e Verano, il suggestivo trenino del Renon, la funicolare della Mendola, l’AutoPostale Svizzera tra Malles e Müstair, ma anche di usufruire di entrate libere o scontati nei musei.

Alto Adige, Vacanza senza auto
Alto Adige, trenino del Renon, foto Rittner Bahn

 

9. Valtellina, Lombardia

In questa magnifica vallata, dove oltre la metà del territorio è protetto da Parchi e Riserve, potrete usufruire di sconti speciali dedicati a chi decide di lasciare a casa l’auto utilizzando il sistema di trasporto pubblico, con la formula “Io viaggio in Lombardia“. Inoltre i minori di 14 anni viaggiano gratis se accompagnati da un adulto.

Valtellina, vacanza senza auto
Valtellina, panorama, fotografia di Arnaldo Zitti

10. Siena, Toscana

Siena, una delle più belle città d’Italia,  ha un centro storico interamente pedonalizzato. Non si può accedere con le auto private e l’unico modo per muoversi è a piedi o con i Pollicino, mini autobus che si infilano nelle stradine. Potrete passeggiare nel centro medievale, ricco di edifici maestosi come il Palazzo Comunale, scoprire il patrimonio di opere artistiche custodito nelle numerose chiese e nei piccoli musei. Per recuperare le energie dopo tanto camminare potrete assaggiare buon cibo (secondo i senesi, la famosa ribollita, la panzanella e il panforte sono nati proprio qui!) e ottimo vino!

Siena, vacanza senza auto
Siena, fotografia di Tango7174, via Wikipedia

 

Foto di copertina: San Martino di Castrozza, Trentino Alto Adige, fotografia di Batintherain, via Flickr

 


Autore: Silvia Ombellini

Sono un architetto con la passione del viaggio, una mamma che sente sempre più urgente e necessario riuscire a vivere in armonia con l’ecosistema del quale siamo parte. Dopo la nascita del mio secondo bimbo è nato anche ViaggiVerdi, un'avventura intrapresa per cambiare il modo di viaggiare, per renderlo più sostenibile, giusto e buono con l'ambiente, i luoghi e le persone che li abitano.
Altri articoli di Silvia Ombellini →


Questo articolo è stato pubblicato il itinerari ed etichettato , , , , , . Ecco il permalink.